Carota

La carota (Daucus carota ssp. sativus), ottimo ortaggio appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, conosciuta già all’epoca dei Romani, si caratterizza per la radice a fittone di colore arancione, dal cui colletto si sviluppano le foglie, tutte basali, picciolate, profondamente incise. L’infiorescenza, portata da un lungo stelo (fino a 30 cm d’altezza), è formata da minuscoli fiorellini bianco-verdastri. I semi sono piccolissimi.

View More Carota

Fave

Le fave sono verdure fresche, coltivate all’inizio della primavera o in autunno. Le fave sono state coltivate per migliaia di anni e si dice che siano state trovate nelle tombe egizie. Sebbene siano comunemente chiamate fave, le fave possono avere nomi diversi in paesi diversi. La fava conosciuta come Windsor o straight bean (sottospecie faba var. Major) è quella che la maggior parte degli occidentali conosce e coltiva.

View More Fave

Cicoria da taglio

Le cicorie sono piante da orto biennali, che montano a seme nel secondo anno di vita a meno di errori colturali (come ad esempio una semina troppo anticipata). Come le lattughe, anche le cicorie le suddividiamo in due gruppi: da taglio e da cespo. Abbiamo già parlato di come coltivare alcune varietà da cespo: cicoria grumolo, insalata belga e radicchio. Le cicorie da taglio invece sono insalate che continuano a produrre per tutto l’anno, finché non vanno in seme, si raccolgono tagliando le foglie ma lasciando la pianta, che ricaccia permettendo dopo qualche settimana di coglierne ancora. Per questo sono un’ottima scelta per un bell’orto domestico biologico, in quanto forniscono regolarmente insalata alla famiglia. Le più diffuse varietà da taglio sono l’insalata spadona o cicorino e la cicoria Triestina.

View More Cicoria da taglio

Scorzonera e Scorzobianco

La scorzobianca, Tragopogon porrifolius, e la scorzonera Scorzonera hispanica (COMPOSITE), sono ortaggi antichi, poco conosciuti al grande pubblico, e apprezzati per le loro radici. La scorzobianca e la scorzonera, anche se appartengono a specie differenti, hanno uguali esigenze colturali.

View More Scorzonera e Scorzobianco

Topinambur

Il topinambur, chiamato anche rapa tedesca, topinambur o girasole canadese (Helianthus tuberosus L., 1753), è una pianta coltivata come ortaggio, appartenente alla grande famiglia (tassonomia) delle Asteraceae e al genere helianthus, con un infiorescenza fiorita. È un ortaggio che nasce spontaneamente in varie arie e lungo i fiumi, poco conosciuto ma di facile coltivazione e la cui parte edibile è il tubero.

View More Topinambur

Sedano
Coltivazione BIO

Il sedano (Apium graveolens L., 1753) è uno degli ortaggi più consumati sia direttamente, nelle insalate e nei condimenti, sia dopo la cottura. Si tratta di una specie erbacea che, allo stato selvatico, oltre che in Italia, è originaria dei paesi del bacino del Mediterraneo e di quasi tutta l’Europa centro meridionale, nonché dell’Asia in un ampio spettro che va dal Medio Oriente al la Cina.

View More Sedano
Coltivazione BIO

Patata

La patata è un tubero della famiglia delle solanacee che ha origine sui 2000 metri di altezza delle Ande Peruviane e necessita un clima mite per la coltivazione, senza particolari eccessi di freddo o di caldo. Questo tubero non ha certo bisogno di presentazioni: parliamo di uno degli ortaggi più importanti tra quelli coltivati, per via del suo grandissimo utilizzo in cucina. La patata è un ottimo contorno per le carni nella nostra cucina, ma anche piatto sostanzioso per molte famiglie povere in tutto il mondo, per cui è fonte di sostentamento primaria.

View More Patata

Cece

Il cece non è esistito allo stato brado ma solo coltivato; era conosciuto e coltivato dagli antichi egizi. I ceci sono i terzi legumi da grano più grandi del mondo, dopo fagioli e piselli. La superficie coltivata nel mondo è di circa 11 milioni di ettari. La maggior parte del prodotto viene consumata localmente anche se negli ultimi anni le quantità esportate sono aumentate principalmente dalle Americhe.

View More Cece

Scalogno

Molto interessante la coltivazione dello scalogno (Allium ascalonicum L.) in quanto è un ortaggio rustico che si pianta in giardino a fine inverno. È molto facile da coltivare e molte tecniche sono simili alla coltivazione dell’aglio. La coltivazione avviene a partire dal bulbo e quindi la conservazione del prodotto, se ben realizzato, permette di avere questo ortaggio per lungo tempo.

View More Scalogno