Il sistema agricolo terrazzato della Val di Gresta

Il paesaggio storico della Valle di Gresta copre una superficie di 603,56 ha di cui 336,67 ha inclusi nel comune di Mori e 266,89 ha nel comune di Ronzo Chienis. L’area iscritta include insediamenti sviluppatisi in stretta relazione al contesto ambientale e in stretta connessione alle attività rurali. Il paesaggio è caratterizzato da aree a bosco e da ampi terrazzamenti sostenuti da muri a secco che hanno permesso di coltivare superfici pianeggianti piuttosto estese. La valle è comunemente conosciuta come la Valle degli Orti, richiamando alla memoria la sua storica vocazione agricola ancora oggi mantenutasi pressoché inalterata e legata alle colture orticole di qualità che contribuiscono alla unicità del paesaggio. I terrazzamenti si collocano sua una serie di ampi ripiani che dalle quote più basse risalgono verso la parte alta della valle, sui quali si collocano anche i centri abitati.

View More Il sistema agricolo terrazzato della Val di Gresta

IL PAESAGGIO AGRO-SILVO-PASTORALE DEL TERRITORIO DI TOLFA

L’area è compresa nei confini amministrativi del Comune di Tolfa e si estende per 16.588,22 ettari.
Il paesaggio di Tolfa è un mosaico di matrice medievale di elevato valore ecologico e percettivo, derivante dalla giustapposizione di tessere di campi chiusi a seminativo, e soprattutto di pascoli e di bosco.Questo territorio è – per la sua natura di proprietà collettiva a supporto dell’economia di sussistenza delle famiglie residenti – condensatore di una moltitudine di pratiche agricole tradizionali che affiancano l’attività prevalente dell’allevamento brado di razze autoctone bovine ed anche equine (bovini maremmani e cavallo tolfetano).

View More IL PAESAGGIO AGRO-SILVO-PASTORALE DEL TERRITORIO DI TOLFA

Il paesaggio rurale dei vigneti terrazzati della Valle di Cembra

Il paesaggio della Valle di Cembra si estende su una superficie di 2.243 ettari, di cui il 30% destinato alla viticoltura terrazzata. La storia della Valle di Cembra inizia in epoca preistorica ma è a partire dal periodo medioevale che l’economia locale inizia a basarsi sull’attività vitivinicola con il rimodellamento delle pendici montane a fini agricoli.

View More Il paesaggio rurale dei vigneti terrazzati della Valle di Cembra

Appia Regina Viarum
4° Tappa

Terracina Sembra che la città sia entrata nell’orbita romana già alla fine del VI secolo a.C.: secondo Tito Livio, infatti, il re etrusco di Roma, Tarquinio il Superbo (VI sec. a C.) avrebbe inviato coloni a Signia e a Circeii, perché fossero di presidio sulla terra e sul mare. Terracina viene successivamente menzionata nel primo trattato tra Roma e Cartagine, tradizionalmente datato al primo anno della Repubblica romana (509 a.C.).

View More Appia Regina Viarum
4° Tappa

Paesaggio policolturale di Fibbianello

Il paesaggio policolturale di Fibbianello è situato all’estremo sud della Regione Toscana, in provincia di Grosseto, nella cosiddetta Maremma Grossetana. L’area si estende per circa 860 ettari nella parte sud del Comune di Semproniano, nel distretto rurale denominato Fibbianello, alle pendici del cono vulcanico del Monte Amiata.

View More Paesaggio policolturale di Fibbianello

Appia Regina Viarum
3° Tappa

Borgo Faiti A partire dal primissimo Medioevo il territorio era stato sostanzialmente disabitato: i resti del villaggio di Forum Appii furono individuati e riscoperti solo a seguito dei falliti tentativi di bonifica del XVIII secolo, voluti da papa Pio VI, ed insieme ad essi fu riscoperto l’originario tracciato della Via Appia Antica fino ad allora sconosciuto per ciò che riguardava l’area pontina.

View More Appia Regina Viarum
3° Tappa

Appia Regina Viarum
2° Tappa

Albano Laziale, come dimostrato da alcune evidenze scoperte (Montagnano, Colle Cappuccino, nei pressi dell’omonimo lago ecc.), fu frequentata già in tempi remoti. A parte la leggenda su Ascanio e presenze dell’epoca del bronzo (villaggio palafitticolo delle Macine) può ritenersi che intorno all’VIII secolo a.C. iniziarono a stabilirsi diversi nuclei meglio organizzati e, fra l’altro, furono creati un villaggio principale che è ricordato come Alba Longa, un luogo di culto (Mons Albanus con il santuario Iuppiter Latiaris) e la sede politica (Lucus Ferentinae) .

View More Appia Regina Viarum
2° Tappa

Appia Regina Viarum
1° Tappa

La realizzazione della via Appia fu intrapresa nel 312 a.C. in un momento cruciale della storia di Roma, nel pieno della seconda guerra sannitica, che aveva visto i Romani subire l’onta delle forche caudine (321 a.C.). Ebbe il nome dal suo ideatore il censore Appio Claudio detto il Cieco, illuminato e ambizioso amministratore della cosa pubblica e tra i sostenitori dell’espansione del dominio romano nelle regioni meridionali. Egli concepì il progetto di collegare con un percorso veloce Roma con Capua (Santa Maria Capua Vetere), al fine di consentire rapidi spostamenti di truppe armate proprio nel cuore dei territori popolati dalle genti di lingua osca.

View More Appia Regina Viarum
1° Tappa

Agriturismo e multifunzionalità, scenario e prospettive

Un valore, quello dell’agriturismo, che è cresciuto nell’ultimo quinquennio a un tasso medio annuo del 4,8%, più che doppio rispetto alla velocità di crescita delle attività secondarie nel complesso. Valore ottenuto attraverso la collocazione sul mercato di 285 mila posti letto (il 5,5% dei letti complessivi registrati in Italia tra tutte le tipologie di strutture ricettive), oltre 11 mila piazzole per campeggiatori e 490 mila posti a tavola, e l’ampia gamma di attività (didattiche, sportive, culturali, ricreative), servizi (anche rivolti alla persona, come l’agricoltura sociale) e proposte di degustazioni.

View More Agriturismo e multifunzionalità, scenario e prospettive

Il paesaggio della bonifica Romana e dei campi allagati della Piana di Rieti

La Piana di Rieti riveste un elevato valore storico e culturale, sia come espressione integra di paesaggio di antica bonifica, sia per i rilevati aspetti culturali legati alla tradizione agricola delle popolazioni locali, che vantano fin dall’epoca romana fama di eccellenza nell’agricoltura.

View More Il paesaggio della bonifica Romana e dei campi allagati della Piana di Rieti