Vini di Puglia
SAN SEVERO DOP

I vini bianchi San Severo hanno una colorazione gialla paglierino piuttosto tenue, che può tendere al verdolino; il sapore è asciutto e armonico, impreziosito da un retrogusto leggermente amarognolo (dipendente soprattutto da Bombino bianco); l’odore è fruttato e delicato. Nei rosati, invece, si può notare un colore rosa tenue, con riflessi violacei, o cerasuolo, con diversa intensità; l’odore si conferma fruttato e delicato; il gusto è asciutto. I rossi sono color rubino, con riflessi violacei, e invecchiando tendono al granato; hanno un odore di frutta rossa (amarene e ciliegie), arricchito da sentori speziati; il sapore è asciutto, caldo, secco e giustamente tannico. Ulteriori specifiche sulle caratteristiche organolettiche proprie di ogni tipologia sono rintracciabili nel disciplinare.

View More Vini di Puglia
SAN SEVERO DOP

Vini di Puglia
SALICE SALENTINO DOP

Il vino Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) è di colore giallo paglierino, con intensità variabile, e può arricchirsi di riflessi verdognoli; l’odore è delicato e gradevolmente fruttato e si abbina ad un sapore fresco e armonico, che spazia da secco ad abboccato. Il Rosso (12% Vol.) ha una tonalità rubino più o meno intensa che, invecchiando, può acquisire riflessi che tendono al granato; l’odore è gradevole e intenso; il sapore pieno, caldo e armonico, robusto ma vellutato, con gusto dal secco all’abboccato. Infine, il Rosato (11,5% vol.) ha diverse intensità di colore, un odore delicato e gradevolmente fruttato e un sapore fresco e armonico, sempre da secco ad abboccato. Nelle varianti mono vitigno è possibile poi rintracciare ulteriori caratteri organolettici specifici, puntualmente descritti nel disciplinare.

View More Vini di Puglia
SALICE SALENTINO DOP

Vini del Piemonte
PIEMONTE DOP

L’ampiezza della zona di produzione e la numerosità dei vitigni coltivati rende impossibile ridurre e semplificare la ricchezza delle caratteristiche organolettiche che sanno esprime i vini Piemonte. All’interno del disciplinare è possibile consultare una puntuale descrizione di tali caratteristiche, associate a ciascuna tipologia di vino.

View More Vini del Piemonte
PIEMONTE DOP

Vini del Piemonte
RUCHÈ DI CASTAGNOLE MONFERRATO DOP

Una caratteristica tonalità rosso rubino, con riflessi violacei e aranciati, identifica l’aspetto del Ruchè di Castagnole Monferrato. Il profumo che libera è fruttato, leggermente aromatico, persistente e, con un adeguato affinamento, presenta anche elementi speziati. Al palato risulta di medio corpo, secco, rotondo e armonico, a volte leggermente tannico e accompagnato da un leggero retrogusto aromatico. In alcune produzioni possono anche emergere sentori di legno. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12,50% vol.

View More Vini del Piemonte
RUCHÈ DI CASTAGNOLE MONFERRATO DOP

Vini del Piemonte
BRACHETTO D’ACQUI o ACQUI DOP

Il Brachetto d’Acqui presenta una colorazione di media intensità, nelle tonalità del rosso rubino con tendenza al granato chiaro o rosato. All’olfatto rilascia un odore molto delicato e caratteristico, con un aroma di muschio, mentre il sapore è dolce, morbido e delicato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,50% vol. La versione Spumante ha la stessa colorazione rosso rubino e il medesimo aroma muschiato con sapore dolce e delicato. Il tutto accompagnato da una schiuma fine e persistente. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12,00% vol. L’Acqui Passito, invece, affianca alle caratteristiche tipiche del vitigno Brachetto un sentore di legno, presente sia nell’odore che nel sapore. Inoltre, ha un titolo alcolometrico volumico totale minimo di 16,00% vol.

View More Vini del Piemonte
BRACHETTO D’ACQUI o ACQUI DOP

Vini del Piemonte
COLLI TORTONESI DOP

I vini Colli Tortonesi presentano peculiarità che permettono di distinguerli facilmente e che sono ampiamente descritte all’interno del disciplinare. Le varianti con indicazione di vitigno, poi, si arricchiscono di tutte quelle note organolettiche che sono proprie delle loro origini. In linea generale, all’interno della tipologia dei vini rossi, si può rintracciare un filo comune che è rappresentano dalla piacevole colorazione rubino e dall’odore, che si presenta sempre caratteristico e vinoso. Più delicati e gradevoli, invece, i profili olfattivi dei bianchi, che sono accomunati anche dal colore giallo paglierino, talvolta con riflessi verdognoli. I rosati, invece, spaziano dal rosato al rosso rubino, con odore vinoso e delicato.

View More Vini del Piemonte
COLLI TORTONESI DOP

Vini del Piemonte
BARBERA DEL MONFERRATO SUPERIORE DOP

La Barbera del Monferrato Superiore è un vino rosso dal colore rubino, che invecchiando tende al granato. È portatore di un odore intenso e caratteristico che con il tempo vira verso l’etereo. L’invecchiamento, se protratto per una durata adeguata, incide positivamente anche sul sapore, che da asciutto, tranquillo e corposo, si fa armonico, gradevole e di gusto pieno. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 13,00% vol.

View More Vini del Piemonte
BARBERA DEL MONFERRATO SUPERIORE DOP

Vini del Piemonte
COLLINA TORINESE DOP

Il Rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,5% vol) e Rosso novello (11% vol) sono di colore rubino, con diversi gradi di intensità. L’odore è caratteristico e vinoso, abbinato a un sapore asciutto e armonico. Anche il Barbera (10,5% vol) è di un intenso rosso rubino, con stesse caratteristiche olfattive; al palato, però, è secco, fresco, armonico e di buon corpo. Il Bonarda (10,5% vol), invece, è di un rubino meno carico, con profumo vinoso e intenso e sapore asciutto e caratteristico. Nel Malvasia (10% vol), la colorazione vira verso il rosso cerasuolo, l’odore si fa più fresco e fragrante, con un richiamo ai sentori dell’uva di origine. Al palato risulta dolce e leggermente aromatico. Infine, il Pelaverga o Cari (10% vol) si presenta color cerasuolo, con odore fragrante e sapore dolce, gradevole e caratteristico.

View More Vini del Piemonte
COLLINA TORINESE DOP