Mirtillo rosso, Vaccinium vitis idaea L.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI:il nome “vaccinium” deriva da vacca, in quanto si tratta di una pianta di cui le mucche dei pascoli montani ne sono ghiotte. “Vitis”=vite in quanto i suoi frutti assomigliano agli acini dell’uva. “Idaea”= dal Monte Ida, a Creta. La pianta in realtà non vegeta in questo luogo, quindi si tratta di un errore eseguito nell’attribuzione del nome.

View More Mirtillo rosso, Vaccinium vitis idaea L.

Tarassaco, taraxacum officinale

Famiglia delle Composite il tarassaco è una pianta erbacea, perenne che può arrivare ad una altezza di 50 cm. Il fusto è sotterraneo (rizoma); ha foglie raccolte in rosetta alla base, oblungo-lanceolate, con margine frastagliato e apice appuntito; I fiori capolini gialli sono portati da un asse fiorale lungo fino a 50 cm di colore rossiccio che, se spezzato, emette un lattice amaro. Compaiono da febbraio ad ottobre; i frutti (acheni) appuntiti, hanno all’apice un ciuffetto di peli che formano una piumetta

View More Tarassaco, taraxacum officinale

Benessere
Come si Fa il Burro – Ricetta e Tecniche

Il metodo di ottenimento del burro tramite affioramento è sicuramente quello più antico, che si è utilizzato fino all’invenzione delle macchine con le quali si produce invece il burro a livello industriale oggigiorno. Per produrre il burro con questo metodo bisogna lasciare riposare per almeno 8-12 ore il latte appena munto a una temperatura di 15°C, facendo sì che la panna, ossia la parte grassa del latte, e allo stesso tempo la più leggera in termini di peso, affiori in modo naturale in superficie.

View More Benessere
Come si Fa il Burro – Ricetta e Tecniche

Cardiaca

Le prime indicazioni terapeutiche e descrizioni di questa pianta risalgono al 1600. Era considerata un ottimo rimedio in caso di crisi epilettiche. NOTE: In passato veniva usata in caso di crisi epilettiche. Molti moderni ricercatori hanno confermato questa proprietà, ma sottolineano il fatto che preparazioni a basso contenuto di alcol manifestano un’attività blanda. L’infuso manifesta un’azione sedativa simile a quella della Valeriana, ma meno evidente rispetto a quest’ultima.

View More Cardiaca

Issopo, Hyssopus officinalis L.

Pianta citata nella Bibbia: “..Purificami con l’Issopo e sarò mondo, lavami e sarò più bianco della neve“. Tuttavia non tutti gli autori concordano con la corrispondenza di tale specie menzionata, all’ Hyssopus officinalis. Tuttavia, l’Issopo gode di una reputazione molto antica, in quanto veniva usato per purificare i luoghi sacri, oltre che come erba aspersoria. Nei secoli passati l’Issopo, oltre ad essere utilizzato come pianta medicinale, veniva utilizzato per ottenere una polvere profumata da mettere nella biancheria. In Persia l’acqua distillata, ottenuta dalla pianta, viene usata come cosmetico, in quanto ha la fama di rendere lucente la pelle.

View More Issopo, Hyssopus officinalis L.