Villa Spada a Bologna

Villa Spada fu proprietà privata della famiglia Zambeccari, una delle più importanti in città, fino al 1811. Dopo questa data venne acquistata dalla Marchesa Beaufort, sposata con un principe romano di nome Clemente Spada Veralli. Proprio in questo momento la villa assunse la denominazione con cui tutti noi oggi la conosciamo, e il parco venne ulteriormente allargato fino a congiungersi con via Saragozza, che correva già all’epoca ai lati dell’entrata principale.

View More Villa Spada a Bologna

Edge Amsterdam

Edge Amsterdam È un edificio per uffici di 40.000 m² nel quartiere degli affari Zuidas ad Amsterdam. È stato progettato per la società finanziaria globale e inquilino principale, Deloitte. Il progetto mirava a consolidare i dipendenti di Deloitte da più edifici in tutta la città in un unico ambiente e a creare un “edificio intelligente” che fungesse da catalizzatore per la transizione di Deloitte nell’era digitale.

View More Edge Amsterdam

Villa Angarano, ora Bianchi Michiel

Importante complesso di villa veneta articolato attorno a due grandi corti regolari: quella occidentale, a destinazione produttiva, è delimitata da edifici rustici; quella orientale è invece caratterizzata da un alto corpo padronale ai fianchi del quale si innestano due basse barchesse porticate che piegano ad angolo retto delimitando in modo speculare la corte centrale. Sulla testata del braccio orientale si innesta l’oratorio, prospiciente la pubblica via. Sull’asse centrale, cancellata con statue su pilastri e, verso sud, larga esedra di raccordo con la campagna; a nord, ampio parco alberato.

View More Villa Angarano, ora Bianchi Michiel

Cottage sul capo roccioso

Il progetto da realizzare è stato quello di ristrutturare completamente questo casolare e di ampliarlo per renderlo uno spazio aperto, fluido e luminoso che sfrutti gli splendidi panorami che si affacciano sul lago. La vicinanza alla riva ha portato gli architetti a progettare l’ampliamento in alto piuttosto che sui lati. Solo il portico schermato è stato aggiunto a livello del suolo. La sfida era su come aggiungere un pavimento a questa tipica baita di tronchi con il suo tetto spiovente senza snaturarla e perdere la sua origine.

View More Cottage sul capo roccioso

Il parco fluviale di Rouen in Francia

La particolarità di questo progetto paesaggistico risiede anche nella strettissima partnership che si è sviluppata nel tempo con il committente, i servizi tecnici e gli utenti. Pertanto, il programma del progetto si è evoluto positivamente con il progredire degli studi e delle consultazioni: la fiera di Saint Romain è stata spostata in un altro sito sulle rive della Senna, la strada di accesso dei camion al porto è stata spostata e il parcheggio ha lasciato il posto a un vasto pedone le zone. Molteplici nuovi usi si sono sviluppati e queste rinnovate banchine ora ospitano più eventi. Questo vasto insieme di spazi pubblici ibridi di quasi 6 ettari combina un porto, una spianata, un parco e una passeggiata su scala cittadina. Percorsi semplici ed elastici, l’abbondanza di piante e lo spazio lasciato ad aree libere e aperte consentiranno un’evoluzione nel tempo. A Rouen, le basse banchine della riva sinistra sono tornate ad essere un luogo vivace e un formidabile spazio di libertà.

View More Il parco fluviale di Rouen in Francia

Convenzione europea del paesaggio

Consapevoli del fatto che il paesaggio coopera all’elaborazione delle culture locali e rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell’Europa, contribuendo cosi’ al benessere e alla soddisfazione degli esseri umani e al consolidamento dell’identità europea; Riconoscendo che il paesaggio è in ogni luogo un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni: nelle aree urbane e nelle campagne, nei territori degradati, come in quelli di grande qualità, nelle zone considerate eccezionali, come in quelle della vita quotidiana; Osservando che le evoluzioni delle tecniche di produzione agricola, forestale, industriale e pianificazione mineraria e delle prassi in materia di pianificazione territoriale, urbanistica, trasporti, reti, turismo e svaghi e, più generalmente, i cambiamenti economici mondiali continuano, in molti casi, ad accelerare le trasformazioni dei paesaggi;

View More Convenzione europea del paesaggio