L’adozione diffusa di biciclette elettriche, oltre all’espansione dell’infrastruttura per biciclette, può potenzialmente ridurre l’uso dell’auto di un ulteriore 15%. Ciò spinge indietro di 4 giorni l’Earth Overshoot Day.

Le biciclette elettriche hanno iniziato solo di recente ad occupare una parte più ampia del mercato delle biciclette, ma sono vecchie quasi quanto le biciclette stesse. I primi brevetti nel 1890 includono uno di Ogden Bolton negli Stati Uniti, che propose di costruire un motore elettrico direttamente nel mozzo della ruota posteriore della bicicletta. Ma la vera svolta è arrivata quando le batterie sono diventate sia più leggere che più economiche.

View More L’adozione diffusa di biciclette elettriche, oltre all’espansione dell’infrastruttura per biciclette, può potenzialmente ridurre l’uso dell’auto di un ulteriore 15%. Ciò spinge indietro di 4 giorni l’Earth Overshoot Day.

L’ampia implementazione delle tasse sulla congestione, che riflettono il vero costo della guida per la società e l’ambiente, sposterebbe di 5 giorni l’Earth Overshoot Day.

Quando è necessario coprire l’intero costo della guida, è molto più probabile che le persone scelgano modalità di trasporto più efficienti dal punto di vista energetico. Gli studi hanno scoperto che le città con pedaggio a cordone riducono i volumi di traffico automobilistico fino al 22%.

View More L’ampia implementazione delle tasse sulla congestione, che riflettono il vero costo della guida per la società e l’ambiente, sposterebbe di 5 giorni l’Earth Overshoot Day.

L’applicazione del principio della “città da 15 minuti” alle nostre aree urbane sposterebbe l’Earth Overshoot Day di 11 giorni.

La città di 15 minuti è quella in cui i residenti possono soddisfare la maggior parte delle loro esigenze in 15 minuti a piedi o in bicicletta. Negozi, parchi, scuole e altri servizi sono tutti ubicati in prossimità delle abitazioni e collegati da adeguate infrastrutture pedonali e ciclabili.

View More L’applicazione del principio della “città da 15 minuti” alle nostre aree urbane sposterebbe l’Earth Overshoot Day di 11 giorni.

Il Giorno del Sovrasfruttamento della Terra segna il lancio dei “100 Giorni di Possibilità” che portano alla COP26

La campagna 100 Days of Possibility viene presentata oggi, in occasione del Giorno del Sovrasfruttamento della Terra (ovvero, l’Earth Overshoot Day), dagli esperti di sostenibilità del Global Footprint Network, e dell’Agenzia per la Protezione Ambientale (EPA) scozzese,. L’iniziativa presenta soluzioni collaudate e scalabili che contribuiscono a portare l’Impronta Ecologica dell’umanità in equilibrio con le risorse biologiche che gli ecosistemi naturali del pianeta possono rigenerare in modo sostenibile.

View More Il Giorno del Sovrasfruttamento della Terra segna il lancio dei “100 Giorni di Possibilità” che portano alla COP26

MOBILITÀ PER UN FUTURO SOSTENIBILE

Le persone aspirano a vivere in una società mobile dove possono spostarsi facilmente da un luogo all’altro, viaggiare e trasferirsi secondo necessità e avere accesso rapido e facile a una gamma di beni e servizi. Con la tendenza verso un aumento del movimento fisico delle persone e merci, stanno emergendo nuove opportunità che consentono anche la movimentazione “virtuale” di persone e merci. Gli esempi includono l’e-commerce, che consente ai consumatori di ordinare merci online e telelavoro, che consente ai dipendenti di lavorare lontano dagli uffici tradizionali

View More MOBILITÀ PER UN FUTURO SOSTENIBILE

Ciclismo italiano: i luoghi da non dimenticare

Il Giro percorre l’Italia in tutta la sua lunghezza: ad alternarsi sono tappe collinari e cronometro di pianura, ma il momento più atteso della gara è quello delle tappe di montagna, dure ed esaltanti, che toccano alcuni dei luoghi emblematici delle Alpi e degli Appennini. Se volete rivivere i percorsi che hanno segnato la storia del Giro d’Italia, questi sono i luoghi che non potete mancare:

View More Ciclismo italiano: i luoghi da non dimenticare

Carta di Venezia Climate Change

L’”acqua granda” che ha colpito Venezia a novembre 2019, con danni ingenti sofferti dalle persone, dalle cose e dal territorio, ben rappresenta la metafora del futuro che attende l’umanità nei prossimi decenni, una volta rotto un equilibrio essenziale. Mentre invece è tutta la storia di Venezia, caratterizzata per un millennio dal perseguimento lucido, razionale, modernissimo, di una accurata e consapevole gestione dell’equilibrio fra governo e territorio, a indicare quel che l’umanità dovrebbe fare oggi per garantirsi la sopravvivenza.

View More Carta di Venezia Climate Change