Accensione a Fusione “una delle IMPRESE SCIENTIFICHE più impressionanti del 21° secolo”

Nel portare a termine una delle grandi sfide scientifiche più complesse del secolo scorso e completare un obiettivo tanto atteso per NIF, funzionari e scienziati hanno confermato che, per una frazione di secondo, i ricercatori LLNL hanno prodotto 3,15 megajoule (MJ) di produzione di energia di fusione utilizzando 2,05 MJ di energia laser erogata al bersaglio, dimostrando le basi scientifiche fondamentali per l’energia di fusione inerziale. I risultati sono stati sottoposti a revisione paritaria e verificati da parti esterne, hanno affermato gli scienziati.

View More Accensione a Fusione “una delle IMPRESE SCIENTIFICHE più impressionanti del 21° secolo”

L’idrogeno verde ed economico rappresenterebbe un enorme passo avanti nell’energia pulita

Quindi il potenziale dell’idrogeno pulito è allettante e la sua necessità diventa ogni giorno più chiara. Prendi la guerra della Russia in Ucraina, che ha reso l’idrogeno non solo un problema di cambiamento climatico, ma anche un problema di sicurezza energetica. L’UE ha già annunciato l’intenzione di produrre e importare 20 milioni di tonnellate di idrogeno verde entro il 2030, sufficienti per ridurre di almeno un terzo la sua dipendenza dalle importazioni russe di gas naturale.

View More L’idrogeno verde ed economico rappresenterebbe un enorme passo avanti nell’energia pulita

Da scarti del riso a materiali naturali per l’edilizia: RiceHouse vince WPP innovators

La startup specializzata in economia circolare fondata e guidata da Tiziana Monterisi si aggiudica l’edizione 2021 della manifestazione, dove la sostenibilità ha svolto il ruolo della protagonista. Trasformare gli scarti della lavorazione del riso in materiali da utilizzare in edilizia, in un progetto di economia circolare orientato verso la costruzione di edifici al 100% naturali. È questa la mission di RiceHouse, la startup che si è aggiudicata l’edizione 2021 di WPP innovators, il contest ideato dalla multinazionale del marketing e della comunicazione in partnership con l’associazione no-profit Amici della triennale, giunto alla sua quarta edizione.

View More Da scarti del riso a materiali naturali per l’edilizia: RiceHouse vince WPP innovators

Centrale geotermica: ecco come funziona

Una centrale geotermica sfrutta il calore delle profondità terrestri per produrre energia elettrica rinnovabile. La temperatura interna del nostro pianeta aumenta a mano a mano che si scende verso il centro della terra: questo aumento della temperatura, detto gradiente geotermico, è mediamente di circa 3° ogni 100 metri di profondità, ma in alcune zone – in presenza di particolari condizioni geologico-strutturali – esso è molto più elevato, tanto da avere temperature di 250-350 °C a profondità comprese tra i 2000 e i 4000 metri.

View More Centrale geotermica: ecco come funziona

Quali paesi possono diventare le super potenze energetiche a idrogeno?

Il cambiamento climatico e gli impegni a zero netto stanno accelerando il passaggio dai combustibili fossili ad alternative come l’idrogeno pulito.
La corsa è in corso per adottare le tecnologie dell’idrogeno, con alcuni paesi che si posizionano per diventare le superpotenze dell’idrogeno di domani.
L’idrogeno non è un sostituto diretto di carbone, petrolio e gas naturale, ma può aiutare a decarbonizzare parti dell’economia.

View More Quali paesi possono diventare le super potenze energetiche a idrogeno?

La Natura è un affare che appartiene a tutti!

Il futuro delle economie, delle società e delle imprese globali si basa sulla capacità di prosperare entro i limiti della natura. La leadership e l’azione collettiva sono ora necessarie per garantire che la ripresa post-COVID offra questo, perché in definitiva, la natura è affare di tutti.

View More La Natura è un affare che appartiene a tutti!

Quadro Strategico della FAO 2022-2031

Il Quadro Strategico della FAO 2022-31 mira a sostenere l’Agenda 2030 attraverso la trasformazione verso sistemi agroalimentari PIÙ efficienti, inclusivi, resilienti e sostenibili per una migliore produzione, una migliore alimentazione, un ambiente migliore e una vita migliore, senza lasciare indietro nessuno.

View More Quadro Strategico della FAO 2022-2031

Soluzioni basate sulla Natura! ViVi Green

Le soluzioni basate sulla natura (NbS), soluzioni alle sfide della società che implicano il lavoro con la natura, hanno recentemente guadagnato popolarità come approccio integrato che potrebbe affrontare le doppie crisi del cambiamento climatico e della perdita di biodiversità, sostenendo un’ampia gamma di obiettivi di sviluppo sostenibile. Le NbS sono azioni che sono ampiamente classificate come la protezione, il ripristino o la gestione di ecosistemi naturali e seminaturali, la gestione sostenibile dei terreni di lavoro e dei sistemi acquatici o la creazione di nuovi ecosistemi (Figura A). Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, una base di prove in rapida crescita dimostra che NbS ben progettato può offrire molteplici vantaggi.

View More Soluzioni basate sulla Natura! ViVi Green

Ricostruire meglio: una ripresa sostenibile e resiliente dopo il COVID-19

Affinché la ripresa economica dalla crisi del COVID-19 sia duratura e resiliente, è necessario evitare un ritorno al “business as usual” e a modelli e attività di investimento distruttivi per l’ambiente. Le emergenze ambientali globali incontrollate come il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità potrebbero causare danni sociali ed economici molto più grandi di quelli causati dal COVID-19 Per evitare ciò, i pacchetti di ripresa economica dovrebbero essere progettati per “Building Back Better” – ricostruire meglio. Ciò significa fare di più che rimettere rapidamente in piedi economie e mezzi di sussistenza. Le politiche di ripresa devono anche innescare investimenti e cambiamenti comportamentali che riducano la probabilità di shock futuri e aumentino la resilienza della società ad essi quando si verificheranno.

View More Ricostruire meglio: una ripresa sostenibile e resiliente dopo il COVID-19

Filiera Idrogeno

La strategia europea, e quella più realisticamente possibile, è il progressivo incremento dell’uso delle fonti rinnovabili e la loro integrazione nel sistema energetico, per conseguire l’obiettivo di riduzione del 100% delle emissioni al 2050 e parallelamente rafforzare il mercato interno e incrementare la sicurezza energetica. Questo obiettivo è stato recentemente reso ancor più sfidante per un voto al Parlamento europeo che pone dei potenziali nuovi limiti di riduzione al 2030, alzando il precedente obiettivo della riduzione delle emissioni carboniche dal 55 al 60%. In questo contesto, l’idrogeno si presenta come una soluzione chiave, complementare con altre tecnologie, per la decarbonizzazione del sistema energetico.

View More Filiera Idrogeno