PAT Regione SARDEGNA

Elenco Nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT) ITALIANI – SARDEGNA

Pecorino e Pane Casarau Sardo

I prodotti tipici sardi sono un esempio della grande varietà agricola e geografica di questa regione italiana, oltre che una preziosa eredità di tradizioni e tecniche antichissime. Dai formaggi ai vini, dal pane carasau alla carne, dall’olio alla bottarga, vero e proprio tesoro nel quale i sardi sono maestri indiscussi, l’elenco dei prodotti tipici della Sardegna è quasi infinito.

D’altra parte, l’isola rientra nell’elenco mondiale delle cosiddette ‘Blue Zone’, termine che identifica le aree geografiche dove l’aspettativa di vita è più lunga della media. Mai sentito parlare dei centenari sardi? I paesi montani dell’Ogliastra e della Barbagia vantano un incredibile numero di persone che raggiungono e superano i 100 anni di età: in nessun’altra zona d’Italia è così alto!

Viene da pensare che il merito sia di uno stile di vita sano, dove i ritmi sono lenti e il contatto con la natura e il territorio ancora molto forte. E dove ogni giorno si portano in tavola prodotti tipici fatti con cura.

Bevande analcoliche, distillati e liquori
1Acquavite, Filu’ e ferru, File e ferru
2Bevanda di genziana
3Binu de arangiu
4Liquore di cardo selvatico, Likori de gureu
5Sapa di fico d’india, Saba de figu morisca
6Villacidro murgia
7Villacidro murgia bianco
Carni (e frattaglie) fresche e loro preparazioni
8Capretto da latte, Crabittu
9Carne di razza Sardo-bruna, Carne bovina di razza Sardo bruna
10Carne Sardo-Modicana, Carne bovina di razza Sardo-Modicana
11Coccoi de fracca
12Cordula, corda
13Guanciale
14Musteba-Mustela
15Ortau
16Porcetto da latte, Suinetto da latte, Porcheddu, Proheddu, Porcheddeddu
17Prosciutto di pecora, Presuttu ‘e brebei
18Prosciutto di suino-presuttu
19Salame di Pozzomaggiore, Su Salamu de Putumajore
20Salsiccia sarda, Satizza, Sartizza
21Sanguinaccio, Sanguedd’e porcu, Sanguinedda, Sanguineddu, Sambene durche, Sambene salidu
22Sitzigorru
23Testa in cassetta
24Trattalia, Trattaliu, Coratella allo spiedo
Condimenti
25Zafferano, Tsanfarànu, Zanfarànu, Tanforànu, Tafferànu tanfarànu, Tonfarànu, Tafferànu, Thaffarànu, Thamfarànu, Toffarànu
Formaggi
26Axridda
27Biancospino
28Bonassai
29Casizolu di pecora – Prittas
30Casizolu, Tittighedda, Figu
31Casu axedu, Fruhe, Frughe, Frua merca, Fiscidu, Viscidu, Ischidu, Bischidu, Vischidàle, Préta, Piéta, Casàdu, Cagiadda, Casu agèru, Casu e fitta, Latte cazàdu, Latti callàu
32Casu cottu (di capra)
33Casu frazigu, Casu becciu, Casu fattittu, Casu marzu, Hasu muhidu, Formaggio marcio
34Casu in filixi
35Casu friscu, Formaggio fresco
36Dolcesardo Arborea
37Formaggio di colostro ovino
38Formaggi di pecora nera di Arbus
39Fresa, Fresa de attunzu
40Greviera di Ozieri
41Ircano
42Pecorino di Nule
43Pecorino di Osilo
44Provoletta di latte vaccino sardo provola, Peretta
45Semicotto di capra
46Trizza
Grassi (burro, margarina, oli)
47Olio di lentischio, Ollu de stincini
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
48Agrumi, Arancio di Muravera
49Asparago selvatico, Ispàrau, Sparàu, Ipàramu
50Capperi e Capperoni di Selargius, Tappara, Tapparono
51Cardi selvatici sott’olio, Gureu aresti cunfittau, Cardu gureu, Cardu freu
51 bisCece di Musei o Cixiri de Musei
52Cicerchia sarda
53Ciliegia furistera – Kariasa ‘e ispiritu
54Ciliegio – Carrufale
55Cipolla di San Giovanni
56Cipolla rossa
57Cuppetta, Lattuga
58Fagiolo bianco di Fluminimaggiore
59Fagiolo bianco di Terraseo
60Fagiolo tianese
61Fassobeddu corantinu
62Finocchietto selvatico
63Grano cotto, Trigu cottu
64Grano duro varietà Senatore Cappelli, Trigu Cappelli, su Senadori, Grano Cappelli
65Granturco bianco, Triguxianu
66Lenticchia nera di Calasetta, Lentiggia naigra de Cadesetta
67Limone dolce di Muravera
68Mandorle arrubbia
69Mandorle cossu
70Mandorle olla
71Mandorle schina de porcu
72Mela appicadorza – Baccalana – Baccalarisca – Mela ‘e ferru
73Melo – Melappia – Melappiu – Appio
74Melo – Noi unci
75Melo miali
76Melo trempa orrubia, Mela trempa orrubia
77Melone de Jerru – Melone coltivato in asciutto (Melone d’inverno)
78Melone verde
79Olive a scabecciu
80Olive verdi in salamoia
81Pera bianca di Bonarcado – Pira bianca
82Pera Camusina
83Pero brutta e bona, Bugiarda
84Pero de su duca, Cento doppie – Del duca
85Pesca di San Sperate
86Pianta del mirto, Mulsta, Multa, Murta, Murtin, Murtizzu, Muta, Murtauccia, Murtaurci,
Murtaucci
87Pira de bau
88Pira limoi, Pera limone
89Piru ruspu – Pero
90Pomodoro secco, Tamata siccada, Tomata siccada, Pilarda di pomodori, Pibarba, Pibadra
91Pompia
92Prezzemolo, Perdusemini
93Ravanello lungo, Arreiga e sestu, Arreiga
94Riso prodotto e lavorato in Sardegna
95Sapa di arancia
96Sindria call’e boi
97Tardivo di San Vito
98Tamatiga de appasibis, Pomino, Tamatiga de appiccai
99Tomata Maresa
100Tricu Cossu
101Trigu denti de cani
Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
102Amaretto, Amarettos de mendula
103Anicini, Anicinus, Anicinus sorresus
104Aranzada
105Bianchittos, Bianchini, Marigosos, Suspiros, Bianchinus, Biancheddus
106Biscotto di Fonni
107Brugnolusu de arrescottu, Brugnoli di ricotta, Orrobioloso
108Bucconettes
109Candelaus, Candelaus prenu
110Caombasa, Colombelle
111Carapigna – Karapigna – Astròre
112Caschettas – Tiliccas
113Catalufas Tzacarramanu
114Civraxiu, Civràxu, Civàrzu
115Coccoi a pitzus – Su scetti – Pasta dura – Coccoi de is sposus
116Coccoietto con l’uovo, Anguglia, Coccoi de pasca, Coccoi de ou
117Copuletas – Copuletta
118Crogoristasa, Creste di gallo e di gallina
119Cruxioneddu de mindua, Culungioneddos de mendula, Ravioletti dolci alle mandorle
120Culurgiones – Culingionis
121Fainè
122Filindeu
123Focacce di ricotta – Cozzulas de regottu – Pane e regottu
124Focaccia portoscusese
125Fregola, Fregula
126Frisjoli longhi – Frittelle lunghe – Frisjolas
127Gallettinas – Pistoccheddus grussus – Gallettine
128Gateau
129Gnocchetti, Maccarones, Cravoas, Cigiones, Cigioni
130Gueffus, Guelfos, Guelfus
131Is Angules
132Is Coccoisi de casu
133Li Chiusoni – Ciusoni
134Lorighittas
135Malloreddus
136Mandagadas – Mendegadas – Trizzas – Acciuleddhi
137Michitus nieddus
138Moddizzosu
139Morettus
140Mostaccioli, Mustazzolos
141Orilletas
142Panada – Empanada
143Panada Assaminesa
144Pane ammodigadu, Pane tundu, Tintura
145Pane carasau, Pane carasatu, Carta da musica
146Pane cicci, Pane di Desulo
147Pane con gerda – Pani cun edra – Pani cun erda
148Pane con il pomodoro – Fogazza cun tamatica – Mustazzeddus – – Mustatzzedus de
Tamatica, Focaccia ripiena di pomodoro
149Pane d’orzo – Pane ‘e oxiu – Pane ‘e oxru
150Pane ‘e cariga – Pane ‘e mendula
151Pane guttiaiu
152Pani e saba, Pani e sapa
153Papassinos
154Pa Punyat
155Pardulas, Casadinas
156Pastine di mandorle, Pastissus
157Pastillas, Pastiglias di Iglesias
158Picchirittusu
159Pirikitos – Piricchittos
160Pistiddu
161Pistoccheddus de cappa, Pistoccus incappausu
162Pistoccu
163Pistoccu de Nuxi
164Pompìa intréa
165Ravioli dolci – Puligioni – Bruglioni – Pulicioni – Buldzoni 
166Ravioli dolci ripieni di formaggio fresco acido – S’azza de casu – Coccias de casu
167Raviolini dolci ripieni di melacotogna – Culingioneddus de melairanni
168S’Aligu
169Sebadas, Seadas, Sebada
170Sos pinos
171Sospiri di Ozieri
172Spianada – Spianata – Cozzula – Panedda 
173Tallaniusu, Pasta po brodu, Tallaniusu cun casu, Pasta po su lori, Tallarinus
174Tallutzas, Orecchiette
175Torrone di mandorle – Su Turroni
176Tunda
177Uciatìni – Utzatini – Coccu ‘e jelda – Cozzula ‘e belda
178Zichi
Prodotti della Gastronomia
179Simbua frita cun satitzu
Preparazioni di pesci, molluschi e crostacei e tecniche particolari di allevamento degli stessi
180Bottarga di muggine, Bottariga di muggine
181Belu, Trippa di tonno
182Bottarga di tonno, Bottariga di tonno, Buttariga de tonnu, Buttarga de tonnu, Buttarla de scampirru
183Burrida alla casteddaia, Burrida alla cagliaritana
184Cuore, Cuore di tonno
185Figatello, Lattume
186Merca di muggine
187Molluschi bivalvi del Golfo di Olbia
188Molluschi bivalvi vivi del Golfo di Oristano
189Musciame di tonno – Filetto di tonno 
190Riccio
191Spinella
192Tonno affumicato
193Tonno sott’olio
194Tunninia
Prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro)
195Abbamele
196Caglio di capretto, Caggiu de crabittu
197Casada
198Gioddu, Miciuratu, Mezzoraddu, Latte ischidu
199Latte di capra alimentare, Latti de craba, Latti e’craba
200Lumache
201Miele di asfodelo, Cadilloni
202Miele di cardo, Cardu pintu
203Miele di castagno
204Miele di corbezzolo, Melalidone olione
205Miele di eucalipto
206Miele di rosmarino
207Ricotta di colostro ovino
208Ricotta di pecora nera di Arbus
209Ricotta di pecora o di capra lavorata – Arrescottu spongiau
210Ricotta fresca ovina, Ricotta gentile
211Ricotta moliterna, Ricottone
212Ricotta mustia
213Ricotta testa di morto, Ricotta greca, Testa di moro, Ricottone
214Ricotta toscanella, Ricottone

*Deroga alle norme igienico sanitarie

I PAT: prodotti agroalimentari tradizionali sono produzioni riconosciute dal Mipaaf in ogni regione d’Italia: cosa sono e quanto contano sul territorio? Le produzioni di qualità italiane sono numerose e tra loro troviamo i Prodotti Agroalimentari Tradizionali: PAT. Si tratta di produzioni tipiche che nel loro processo di produzione non subiscono modifiche da almeno 25 anni.

I PAT vengono riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (Mipaaf) in ogni regione d’Italia e l’elenco dei riconoscimenti si arricchisce ogni anno di produzioni tipiche la cui origine si perde nel tempo. Al 2020 in Italia si contano più di 5000 Prodotti Agroalimentari Tradizionali. In Sardegna siamo a più di 200 e tra questi ritroviamo alcune tra le preparazioni più antiche e tradizionali dell’isola

Questi prodotti rappresentano un patrimonio vastissimo, spesso inesplorato e non facile da comunicare vista la sua immensa varietà, i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) vanno ad integrarsi in un patrimonio agroalimentare, quello italiano, che insieme alle produzioni a marchio DOP e IGP è tra quelli di maggior qualità.

Nel 2020 i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) riconosciuti dal Mipaaf sono distribuiti su tutto il territorio italiano, 5206 in tutti, con delle distinzioni dettate dalle diverse categorie merceologiche che sono più o meno diffuse da regione a regione. Sicuramente numerose in ogni regione d’Italia le PAT per pasta, pane e dolci, le cui varietà si moltiplicano di paese in paese, da nord a sud dello stivale.

Il confronto dei dati del 2020 con quelli del 2016 ci permettono di notare come i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) siano in continuo aumento. Indice del fatto che la consapevolezza di produttori e consumatori per il valore delle tipicità locali dell’agroalimentare italiano è sempre più diffuso, e alla ricerca di investimenti e promozione.

Un enorme patrimonio da salvaguardare, in termini di cultura ma anche di sviluppo delle economie locali: qual è il ruolo che i prodotti tradizionali possono assumere nello sviluppo di forme di turismo sostenibile? Ne abbiamo parlato nell’articolo I prodotti tradizionali e il turismo sostenibile con Fabio Parasecoli, professore di Food Studies alla New York University.

Aggiornamento del 10 febbraio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *