Dieci buoni motivi per fare un ORTO NATURALE

Creare e gestire un orto naturale offre numerosi vantaggi, che vanno oltre il semplice ottenere prodotti freschi.

Ecco 10 buoni motivi per fare un orto naturale:

  1. Alimenti Freschi e Nutrienti: Coltivare il proprio cibo consente di avere accesso a prodotti freschi e nutrienti direttamente dal giardino alla tavola, contribuendo a una dieta più sana.
  2. Risparmio Economico: Coltivare il proprio cibo può ridurre le spese legate all’acquisto di prodotti freschi, specialmente se l’orto è ben pianificato e gestito.
  3. Sostenibilità Ambientale: L’orto naturale promuove pratiche sostenibili, riducendo l’uso di pesticidi chimici e fertilizzanti sintetici, e contribuendo a preservare la biodiversità e la salute del suolo.
  4. Attività Fisica: L’orticoltura richiede attività fisica, fornendo un modo naturale per esercitarsi all’aperto e mantenere uno stile di vita attivo.
  5. Stress Relief: La cura del giardino può avere benefici per la salute mentale, riducendo lo stress e promuovendo una sensazione di benessere.
  6. Educazione Ambientale: Un orto naturale offre l’opportunità di imparare di più sulla natura, sui cicli delle piante e sull’importanza di coltivare in armonia con l’ambiente.
  7. Controllo sulla Produzione: Coltivare il proprio cibo offre un maggiore controllo sulla produzione, permettendo di evitare l’uso di pesticidi e fertilizzanti chimici che possono essere presenti nei prodotti commerciali.
  8. Promozione della Biodiversità: Creare un ambiente naturale nel proprio giardino può attirare insetti benefici, uccelli e altri organismi che contribuiscono alla biodiversità locale.
  9. Comunità e Condivisione: L’orticoltura può essere un’attività sociale, permettendo di condividere esperienze e prodotti con la comunità locale, promuovendo la condivisione e lo scambio.
  10. Riscoperta delle Tradizioni: Coltivare un orto naturale consente di riscoprire tradizioni antiche legate alla coltivazione del cibo, contribuendo a preservare conoscenze e pratiche passate.

In sintesi, fare un orto naturale offre benefici che spaziano dalla salute personale all’ambiente circostante, promuovendo uno stile di vita sostenibile e un legame più profondo con il cibo che consumiamo

Cappero
Coltivazione BIO

Il cappero preferisce terreni sciolti e ben drenati, ben soleggiati e con clima tipicamente caldo mediterraneo. Per l’impianto si consiglia una lavorazione a circa 50-60 cm per dare possibilità alle radici di andare bene in profondità. Prima dell’impianto è bene operare una concimazione con letame maturo o compost.

Leggi di +

Aglio napoletano, Allium neapolitanum Cyr.

L’Allium neapolitanum è caratterizzato da un bulbo sferico da cui spuntano lunghe foglie nastriformi e fusti eretti. La chioma è composta da numerosi piccoli fiori stellati di colore bianco puro, disposti in una infiorescenza a ombrella sferica. La fioritura avviene in primavera, regalando uno spettacolo etereo di piccoli fiori bianchi che danzano nell’aria.

Leggi di +

Crescione
Coltivazione BIO

Per la coltivazione del Crescione (Nasturtium officinale R. Br., 1812), detta anche Pepe d’acqua, bisogna sapere che è una pianta acquatica, originaria dell’Europa e dell’Asia e n in Italia si un po’ ovunque sulle sponde di fossi e ruscelli al livello del mare fino ai 1.500 metri.

Leggi di +

Erba San Pietro
Coltivazione BIO

L’erba di San Pietro è conosciuta in varie località anche come: menta romana, erba amara, erba buona, erba della madonna, erba di santa Maria, fritola, menta greca, erba della Bibbia ed è coltivata come erba aromatica negli orti.Pare che l’erba di San Pietro fosse già coltivata ed utilizzata, già nel medioevo, dai monaci e che…

Leggi di +

Ginepro, Juniperus communis L.

Ginepro: arbusto o alberello alto fino a 5 metri con fusto ramificato ed irregolare.
Foglie: aghiformi, appuntite e dalla consistenza rigida, sono di colore verde-grigiastro.
Fiori: la fioritura avviene in primavera, ma i fiori sono piccoli e poco appariscenti.
Frutti: sono delle pseudo bacche dette galbuli. Quando sono immaturi sono di colore verde, mentre quando…

Leggi di +

Cerfoglio
Coltivazione BIO

Il Cerfoglio comune è una pianta annua di origine asiatica presente come avventizia in molte regioni d’Italia.
La pianta fu importata in Europa dai Romani dalla Russia meridionale, dal Caucaso o dal Medio Oriente; si è ormai naturalizzata nella flora americana, nordafricana ed europea, cresce infatti spontaneamente nei boschi e nei prati.
Il suo habitat…

Leggi di +

Lavanda angustifolia
Coltivazione BIO

La lavanda (Lavandula angustifolia Miller) è una pianta perenne sempreverde che trova adattamento ai diversi climi. La lavanda può essere coltivata abbinata anche ad altri arbusti che danno vita ad una piacevole composizione di sfumature colorate. Tempi addietro, questa pianta era considerata un simbolo di diffidenza, in quanto i campi con la presenza di questo…

Leggi di +

Timo
Coltivazione BIO

Il timo (Thymbra capitata (L.) Cav.) è una pianta arbustiva perenne che cresce fino a 30 cm di altezza con fusti tortuosi e legnosi e a sezione quadrata, molto ramificato che può esser coltivato sia in vaso che in pieno campo. Esistono diverse specie di timo ma qui ci occuperemo di questa specie, sottolineando che…

Leggi di +

Maggiorana
Coltivazione BIO

La coltivazione della maggiorana è una pratica semplice che può avvenire a partire dai semi, da cespi prelevati direttamente da un’altra pianta o per talea. La coltivazione della maggiorana è possibile sia in vaso, sia nell’orto: la pianta non ha molte esigenze per il tipo di suolo ma è fondamentale tenerla in una posizione soleggiata.

Leggi di +

Basilico
Coltivazione BIO

Come coltivare il basilico in modo biologico Il basilico (Ocimum basilicum, L., 1753) è una pianta originaria dell’India ma perfettamente acclimatata nel clima mediterraneo e in Italia. Per una buona coltivazione biologica, invece, scegli attentamente il sito, il tipo di terreno e l’esposizione.

Leggi di +

ORTO NATURALE BIO

La natura ha fatto in modo che gli ecosistemi siano equilibrati: se un isetto è molto presente in un orto vuol dire che manca il suo predatore oppure che stiamo esagerando con la coltivazione di un tipo di verdura che attira in particolare quel tipo di parassita e gli permette di riprodursi facilmente. Coltivare un…

Leggi di +

Menta
Coltivazione BIO

Per capire come coltivare la menta nell’orto bisogna sapere intanto che questa è una pianta che vive bene in diversi climi tanto che si può trovare dall’Alaska al Kenya ma è più frequente dove la primavera è fredda e umida e l’estate è calda e asciutta. Da qui ne deriva che può crescere sia in…

Leggi di +

Levistico
Coltivazione BIO del Sedano di Montagna

Il levistico o sedano di montagna (Levisticum officinale W.D.J. Koch, 1824) è una specie erbacea perenne della famiglia delle Apiaceae che, in Italia, cresce allo stato spontaneo tra i 700 m ed i 1800 m di altitudine sulle Alpi e sugli Appennini. Si tratta di una pianta alta oltre 2 m e larga fino ad…

Leggi di +

Anice stellato
Coltivazione BIO

L’anice stellato (Illicium verum Hook.f.) è un albero tropicale delle Illiciaceae sempreverde, alto tra i 5-10 metri ed originario dei boschi dell’Asia sudorientale (sud della Cina e Vietnam).
È una pianta con fiori grandi e di valore decorativo, da cui si forma il frutto a forma di stella (ecco perché prende il nome di Anice…

Leggi di +

Finocchio selvatico, detto anche Finocchietto
Coltivazione BIO

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Finocchio selvatico è una pianta tipica dell’area mediterranea. Si rinviene con maggior frequenza in popolazioni più dense nelle regioni meridionali e nelle isole, dal piano basale fino a ca. 1000 m di quota. Predilige i luoghi soleggiati, incolti, secchi e ciottolosi; si trova però anche nelle zone erbose, ai…

Leggi di +

Dragoncello Estragone
Coltivazione BIO

Il dragoncello (Artemisia dracunculus, L.) è una pianta aromatica coltivata anche in Italia, soprattutto in Toscana e al nord. Fiorisce d’estate e forma piccoli semi, non sempre funzionali alla riproduzione, che in genere si preferisce attuare per talea e si utilizzano le foglie come spezia aromatica.

Leggi di +

Zenzero
Coltivazione BIO

Lo zenzero (Zingiber officinale Roscoe) è una specie officinale coltivata nei paesi esteri. Coltivarlo in Italia, nel nostro orto o balcone avrebbe un grande valore ecologico. Alcune aziende agricole italiane si stanno attrezzando per introdurne la coltivazione, e finora tra i paesi europei che già la praticano in modo significativo c’è ad esempio l’Inghilterra dove…

Leggi di +

Borragine
Coltivazione BIO

La borragine è una pianta che non richiede alcun tipo di cura ed è molto facile da coltivare; vediamo quindi come coltivare la borragine nel vostro orto. Cresce ovunque preferendo i terreni asciutti, sciolti ed esposti in pieno sole. Vive tranquillamente in terreni con ph che vanno da 5 a 8.

Leggi di +

Melissa
Coltivazione BIO

La melissa si può facilmente coltivare in giardino con un qualsiasi tipo di terreno, i risultati saranno migliori se il terreno sarà fresco e leggero. Una zona parzialmente ombrosa è preferita.

Leggi di +

Prezzemolo
Coltivazione BIO

Il prezzemolo è un’erba aromatica famosa per stare bene dappertutto in tavola, non può certo mancare nel vostro orto. Le foglie di prezzemolo vengono usate per insaporire, senza mai esagerare perché grandi quantità non fanno bene al fegato. La pianta fa parte della famiglia delle ombrellifere, anche il prezzemolo è una pianta biennale come finocchio…

Leggi di +

Aneto
Coltivazione BIO

L’aneto (Anethum graveolens L.) è una pianta vigorosa e robusta e quindi di facile coltivazione. L’Aneto apprezza l’esposizione al sole pieno e i terreni ben drenati. Teme i suoli troppo umidi e le male erbe, per cui sono necessarie ripetute sarchiature per tenere libero il terreno attorno alle piante. In Inghilterra è coltivato fin dal…

Leggi di +

Erba Cipollina
Coltivazione BIO

Per la coltivazione dell’erba cipollina (Allium schoenoprasum L., 1753) si ricordi che questa è una pianta perenne della famiglia delle Liliacee che forma fitti cespugli che possono arrivare a circa 25 cm di altezza. Pianta caratterizzata da foglie lunghe e sottili, di forma tubolare con i fiori che compaiono tra la fine della primavera e…

Leggi di +

Santoreggia
Coltivazione BIO

La santoreggia montana (Satureja montana L., 1753) è una specie erbacea perenne ed aromatica della famiglia delle Lamiaceae, originaria dell’Europa centrale e meridionale, dell’Africa settentrionale e dell’Asia. In questa scheda vedremo come coltivare la santoreggia montana con le tecniche agronomiche e gli accorgimenti più appropriati.

Leggi di +

Alliaria

L’alliaria è una pianta erbacea biennale, della famiglia Brassicaceae, che cresce comunemente nei luoghi umidi e ombrosi nelle radure e al margine dei boschi.

Leggi di +

Nepetella – Nepeta nepetella L.

Pianta perenne suffriticosa, presenta fusti ascendenti e ramificati alti fino a 80 cm. Le foglie, opposte e pubescenti, sono oblunghe-lanceolate. I fiori sono biancastri o roseo-violetti, riuniti in verticillastri ascellari.

Leggi di +

Cren

Il termine Armoracia proviene da armoricus, bretone: Armorica è una zona della Bretagna, dove la pianta veniva coltivata. L’epiteto specifico rusticana viene da rus, rúris campagna, podere: che cresce in ambienti agricoli.

Leggi di +

Coriandolo
Coltivazione BIO

Il Cerfoglio comune è una pianta annua di origine asiatica presente come avventizia in molte regioni d’Italia.
La pianta fu importata in Europa dai Romani dalla Russia meridionale, dal Caucaso o dal Medio Oriente; si è ormai naturalizzata nella flora americana, nordafricana ed europea, cresce infatti spontaneamente nei boschi e nei prati.
Il suo habitat…

Leggi di +

Alloro
Coltivazione BIO

L’alloro (Laurus nobilis L., 1753) è una pianta rustica; per sapere come coltivare l’alloro in maniera biologica si sappia che cresce bene in tutti i terreni e può essere coltivato in qualsiasi tipo di orto ed in molte condizioni aziendali.

Leggi di +

Cumino
Coltivazione BIO

Il cumino romano (cuminum cyminum) è una pianta aromatica dal sapore gradevole facile da coltivare in vaso, nelle aiuole del giardino e nell’orto dove è utile per le consociazioni e per ammorbidire il terreno.

Leggi di +

Origano
Coltivazione BIO

La coltivazione dell’origano (Origanum vulgare L., 1753) è oramai molto diffusa in vaste aree dell’Italia meridionale e delle isole, anche perché è una delle erbe più utilizzate, per il suo aroma e profumo, nella cucina mediterranea. Nella coltivazione per scopi commerciali la pianta viene tenuta dai 3 ai 5 anni mentre nella coltivazione familiare può…

Leggi di +

IL ROSMARINO E I POTENZIALI BENEFICI PER LA SALUTE

Il rosmarino è una pianta sempreverde che viene comunemente utilizzata in una vasta gamma di piatti culinari. Tuttavia, ha anche una lunga storia come una potente erba magica con un’ampia varietà di usi tra cui la purificazione, il miglioramento della memoria e l’attrazione dell’amore. Il rosmarino è un simbolo universale legato al ricordo e…

Leggi di +

Zafferano
Coltivazione BIO

Lo zafferano è una delle colture più pregiate che si possono coltivare e che, conoscendo gli accorgimenti necessari, può essere facile da produrre. Per ogni ettaro di terreno, infatti, le colture di Crocus sativus più produttive e in condizioni ideali possono raggiungere una resa di 3 kg di zafferano.

Leggi di +

Anice
Coltivazione BIO

L’anice (Pimpinella anisum L.) è una pianta erbacea annuale, che si può coltivare in maniera del tutto ecologica e che può essere propagata e coltivata essenzialmente per seme.

Leggi di +

Aglio orsino, Allium ursinum L.
Coltivazione BIO

E’ una pianta erbacea perenne; ha un bulbo allungato rivestito da tuniche grigio-bianche. Le foglie, lunghe fino a 20 cm, sono ovato-ellittiche e si restringono in un lungo picciolo alato. Lo scapo fiorale, eretto e triangolare, è lungo fino a 40 cm. I fiori, bianchi e a forma di stella, sono riuniti in ombrelle ricurve…

Leggi di +

Rosmarino
Coltivazione BIO

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis L., 1753) è una specie perenne aromatica della famiglia delle Lamiaceae. Per la coltivazione bisogna considerare che questa specie è oramai utilizzata in coltivazioni intensive e specializzate. Ma questo non è sempre a favore delle qualità organolettiche e di oli essenziali presenti. Come tutte le piante, la specializzazione diminuisce le caratteristiche…

Leggi di +

Progettare un orto

Creare un progetto di orto richiede una pianificazione attenta e considerazione di diversi fattori, tra cui spazio disponibile, clima, tipi di piante desiderate e il livello di cura che si è disposti a dedicare.

Leggi di +

Salvia
Coltivazione BIO

Per iniziare questa coltivazione dobbiamo subito tener conto che la salvia ama il caldo e predilige posizioni soleggiate. La salvia (Salvia L., 1753) è una pianta resistente alla siccità (ma non esagerate) ed al gelo invernale mentre è sensibile ad umidità e ristagni idrici. Per questo motivo si può adattare a molti suoli tipici dell’area…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *