Sicilia
PESCABIVONA IGP

La metodologia di coltivazione della Pescabivona segue le buone prassi che si sono susseguite nel tempo. Il disciplinare prevede che gli impianti abbiano una densità da un minimo di 400 ad un massimo di 1250 piante per ettaro e la concimazione dei terreni coltivati è praticata in inverno e in estate. Il frutto è raccolto a mano e il disciplinare non prevede un momento di inizio della raccolta perché occorre valutare volta per volta come sono maturati i frutti.

View More Sicilia
PESCABIVONA IGP

Sicilia
UVA DA TAVOLA DI MAZZARRONE IGP

La densità di piantagione è compresa tra 800 e 1600 piante per ettaro per il tendone e tra le 1800 e 2500 piante per ettaro per la “contro spalliera”. La produzione unitaria massima consentita di Uva da Tavola di Mazzarrone è di 300 quintali per ettaro per i vigneti allevati a “tendone” e in quintali 200 per ettaro per quelli a “contro spalliera”.

View More Sicilia
UVA DA TAVOLA DI MAZZARRONE IGP

Sicilia
SALAME SANT’ANGELO IGP

Il Salame Sant’Angelo è il risultato di lungo ed elaborato processo di lavorazione suddiviso nelle seguenti fasi: ricevimento delle carni, rimozione della cotenna, scotennamento, sezionatura, disosso e mondatura. Successivamente, le carni sono impastate, asciugate e stagionate in ambienti che rispettano i requisiti descritti nel disciplinare di produzione. Quando è immesso al consumo, ha una consistenza tenera e compatta, le parti magre sono di colore rosso rubino ed il grasso di colore bianco. L’odore è leggermente speziato e l’aroma è fragrante, condizionato al microclima della vallata e dal giusto periodo di stagionatura.

View More Sicilia
SALAME SANT’ANGELO IGP

Sicilia
POMODORO DI PACHINO IGP

La coltivazione del Pomodoro di Pachino è descritta all’articolo 5 del disciplinare di produzione. Considerate le caratteristiche dell’ortaggio, la coltivazione si svolge in serra o all’interno di un tunnel ricoperto da materiale protettivo. Anche in estate le coltivazioni di pomodoro sono protette in strutture ricoperte da una rete, per evitare l’attacco di insetti. Per tutelare l’alta qualità del prodotto le piantine sono fornite solo da vivai specializzati e autorizzati dall’Osservatorio per le malattie delle piante. La raccolta del prodotto viene effettuata ogni 3-4 giorni, a seconda delle condizioni climatiche.

View More Sicilia
POMODORO DI PACHINO IGP

Sicilia
SALE MARINO DI TRAPANI IGP

Il disciplinare descrive nel dettaglio il metodo di lavorazione del sale. La prima fase è il lavaggio controcorrente nelle vasche delle “saline” della zona di produzione. In seguito, il sale è centrifugato e macinato con mulino in pietra ed essiccato in forni con una temperatura di 250° C. L’ultima fase è la selezione. Il sale che non ha nessun tipo di trattamento è definito “integrale”.

View More Sicilia
SALE MARINO DI TRAPANI IGP

Sicilia
CAROTA NOVELLA DI ISPICA IGP

Per coltivare la Carota Novella di Ispica, il terreno deve essere arato per circa 40-60 cm. La coltura deve ruotare per circa 4 anni e, secondo quanto stabilito dal disciplinare, è escluso ogni tipo di consociazione. La fertilizzazione è divisa in due fasi: pre-semina e post-emergenza e prevede 400–500 quintali per ettaro di concimi misto-organici. Da ultimo, la raccolta avviene dal 1 febbraio al 15 giugno e la lavorazione termina entro il 15 giugno, data finale per l’immissione al consumo.

View More Sicilia
CAROTA NOVELLA DI ISPICA IGP

Sicilia
UVA DA TAVOLA DI CANICATTI IGP

Le caratteristiche della coltivazione dell’Uva da tavola di Canicattì sono ampliamente descritte nel disciplinare e la Regione Sicilia può indicare idonee prescrizioni per garantire la qualità della coltivazione dei vigneti. L’uva è coltivata in vigneti allevati a tendone delle seguenti dimensioni: da 2.80 x 2.80 a 3 x 3; “mono palco” e/o “doppio palco”. Infine, per garantire la protezione delle piante i vigneti sono coperti. L’immissione al consumo dell’uva si realizza allo stato fresco nei mesi autunno-invernali fino alla prima/seconda decade di gennaio.

View More Sicilia
UVA DA TAVOLA DI CANICATTI IGP

Sicilia
PROVOLA DEI NEBRODI DOP

A seconda del tipo di stagionatura la Provola dei Nebrodi D.O.P. si può presentare nelle varianti: Fresca, Semi-Stagionata, Stagionata, Sfoglia, con Limone Verde intero incorporato nella pasta caseosa alla fine della filatura. Per i formaggi semi-stagionati e stagionati, sfoglia e con limone verde può inoltre essere prevista la cappatura con olio di oliva. Dal sapore decisamente gradevole, dolce e delicato delle forme fresche, si arriva, con l’avanzare della stagionatura, ad un sentore crescente di piccante e saporito.

View More Sicilia
PROVOLA DEI NEBRODI DOP

Sicilia
MONTI IBLEI DOP

Le caratteristiche al consumo dell’olio extravergine dei Monti Iblei variano a seconda della menzione geografica a cui appartengono. Il colore è comune a quasi tutte le menzioni geografiche aggiuntive ed è verde, mentre il sapore può variare ed assumere un retrogusto piccante. Le modalità di oleificazione, invece, sono le medesime per tutti e seguono la procedura descritta nel disciplinare di produzione. Per garantire la qualità del prodotto, le olive vengono molite entro due giorni dalla raccolta e tutti i procedimenti meccanici o fisici adottati non devono alterare le proprietà organolettiche delle olive.

View More Sicilia
MONTI IBLEI DOP