PAT Regione ABRUZZO

Elenco Nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali ITALIANI

La cucina abruzzese è considerata una delle migliori al mondo per la varietà e bontà dei suoi prodotti. L’Abruzzo è da sempre terra di grande tradizione agricola, pastorale e marinara. Una regione generosa e accogliente che offre profumi e sapori intatti, custoditi e tramandati per secoli. Verdi montagne coperte da boschi e pascoli, assolate colline coperte da vitigni e ulivi, fertili campagne  dipinte di grano e papaveri affacciate sul mare Adriatico.

In questa cornice il popolo abruzzese con fatica, tenacia e passione ha creato una cultura gastronomica contadino-pastorale unica, basata su prodotti semplici e naturali. In ogni piatto c’è una storia, un racconto di vite, esperienze. Esiste un legame profondo d’amore  tra i prodotti della terra, il territorio abruzzese e la sua gente. Abruzzo Natural vuole far scoprire e gustare il meglio di questa tradizione enogastronomica naturale, in modo semplice e veloce: con un click l’Abruzzo è a casa!

I prodotti agroalimentari tradizionali (PAT) dell’Abruzzo

Bevande analcoliche, distillati e liquori
1Centerba o Cianterba
2Liquore a base di gentiana lutea l., Amaro di genziana, Digestivo di genziana
3Liquore allo zafferano
4Mosto cotto
5Ponce, Punce, Punk
6Ratafia – Rattafia
7Vino cotto – Vin cuott – Vin cott
Carni (e frattaglie) fresche e loro preparazioni
8Annoia
9Arrosticini 
10Capra alla neretese
11Coppa di testa, La Coppa
12Guanciale amatriciano
13Lonza, Capelomme
14Micischia, Vilischia, Vicicchia, Mucischia
15Mortadella di Campotosto, Coglioni di mulo
16Nnuje teramane
17Porchetta abruzzese
18Prosciuttello
19Salame abruzzese, Salame nostrano, Salame artigianale, Salame tradizionale, Salame tipico
20Salame Aquila
21Salamelle di fegato al vino cotto
22Salsiccia di fegato
23Salsiccia di fegato con miele
24Salsiccia di maiale sott’olio
25Salsicciotto di Pennapiedimonte
26Salsicciotto frentano, Salsicciotto, Saiggicciott, Sauccicciott
27Soppressata, Salame pressato, Schiacciata, Salame Aquila
28Tacchino alla canzanese
29Tacchino alla neretese
30U Sprusciat di Pizzoferrato
31Ventricina teramana
32Ventricina vastese, del vastese, Vescica, Ventricina di Guilmi, Muletta
Formaggi
33Cacio di vacca bianca, Caciotta di vacca
34Caciocavallo abruzzese
35Caciofiore aquilano
36Caciotta vaccina frentana, Formaggio di vacca, Casce d’vacc
37Caprino abruzzese, Formaggi caprini abruzzesi
38Formaggi e Ricotta di stazzo
39Giuncata vaccina abruzzese, Sprisciocca
40Giuncatella abruzzese
41Incanestrato di Castel del Monte
42Pecorino d’Abruzzo
43Pecorino di Atri
44Pecorino di Farindola
45Pecorino marcetto, Cacio marcetto
46Scamorza abruzzese
Grassi (burro, margarina, oli)
47Olio agrumato, Olio agli agrumi, Agrumolio
48Olio extra vergine di oliva delle Valli aquilane
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
49Aglio rosso di Sulmona
50Agrumi della costa dei trabocchi
51Carciofo del vastese
52Castagna roscetta Valle Roveto
53Cece
54Ciliegie di Raiano e di Giuliano Teatino
55Cipolla bianca di Fara Filiorum Petri
56Conserve di pomodoro (polpa e pezzetti di pomodoro)
57Cotognata e marmellata di mela cotogna
58Fagioli a olio
59Fagioli a pane
60Farro d’Abruzzo
61Lenticchie di S. Stefano di Sessanio
62Libretto di fichi secchi
63Mandorle di Navelli, L’mmall
64Marmellata d’uva, Scrucchiata, Sclucchiata
65Marrone di Valle Castellana
66Mela della Valle del Giovenco
67Olive intosso, Olive n’dosse, Olive in salamoia
68Patata di montagna del Medio Sangro, Patana muntagnola
69Patata turchesa, Turca, Turchesca, Viola
70Patate degli altipiani d’Abruzzo
71Peperoncino secco piccante, Diavoletto, Diavolicchio, Lazzaretto, Lu Piccant, l’Amaro
72Peperone rosso di Altino
73Peperone secco dolce, Saracone, Bastardone, Farfullone
74Pomodoro a pera
75Solina
76Tartufi d’Abruzzo
77Tondino del Tavo, Fagiolo di Loreto Aprutino
78Uva di Tollo e Ortona
Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
79Bocconotti di Castel Frentano
80Cagionetti, Calgionetti, Caggiunitt’, Caggionetti
81Cicerchiata
82Confetto di Sulmona
83Croccante di mandorle, Croccante di natale
84Cumbriziun’, Le Sbattute
85Fiadone dolce
86Fiadone salato
87La Svivitella
88Lingue di suocera
89Maccheroni alla chitarra
90Maccheroni alla molinara, alla mugnaia
91Maccheroni con le ceppe
92Ndurciullune
93Pagnotte da forno di Sant’agata
94Pane Cappelli 
95Pane casareccio aquilano
96Pane con le patate
97Pane di Solina, Pagnotte di Solina
98Pane nobile di Guardiagrele
99Parrozzo
100Pasticci di Rapino
101Pepatelli
102Pizza con le sfrigole, Zuffricul
103Pizza di crema e ricotta
104Pizza di Pasqua
105Pizza di ricotta
106Pizza dolce tradizionale
107Pizza rustica dolce
108Pizza rustica salata
109Pizza scime, Pizza scive, Pizza ascima, Pizza azzima
110Pizzelle
111Ravioli dolci di ricotta
112Rimpizza
113Sagne a pezze, Tacconelle
114Sassi d’Abruzzo, Mandorle atterrate
115Scrippelle, Scrippelle teramane
116Serpentone, lu Serpentone
117Sfogliatella di Lama, Sfuiatell
118Sgaiozzi
119Sise delle monache di Guardiagrele, Tre monti
120Spumini
121Supposte, i Pensieri del poeta, Banane, Celli di prevete
122Torcinelli, Turcinil
123Torrone di Guardiagrele
124Torrone tenero al cioccolato aquilano Nurzia
125Torrone tenero al cioccolato di Sulmona
126Uccelletti, Lì Cellit, Celli pieni
127Zeppole di S. Giuseppe
Prodotti della Gastronomia
128Il Coatto, Lu Cuatte
129La Coratella d’agnello
130La fracchiata
131La Tjella, Ciabbotta
132Le Corde de chiochie
133Le “Virtu'” teramane
134Mazzarelle alla teramana
135Ndocca ‘ndocca
136Ngrecciata
137Pallotte cace e ove
138Pasta fatta in casa al ragù di papera
139Pecora alla callara, Pecora alla cottora, Pecora al caldaro
140Pizz’e e ffo’je
141Sagne a pezze e cicerchie
142Taijarille fasciule e coteche
143Trippa alla pennese
144Trippa teramana
Preparazioni di pesci, molluschi e crostacei e tecniche particolari di allevamento degli stessi
145Scapece
Prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro)
146Lattacciolo, Latteruolo, Latteruola
147Miele d’Abruzzo, millefiori, sulla, lupinelle, girasole, santoreggia, acacia
148Ricotta ovina di Arischia, Ricotta co le ficore
149Ricotta stagionata di pecora, Ricotta salata abruzzese

*Deroga alle norme igienico sanitarie

Il territorio abruzzese è prevalentemente montuoso (65%) e collinare (34%); la pianura (1%) è costituita soltanto da una stretta fascia costiera lungo il litorale, lunga 131 km. La regione si divide naturalmente in due macro aree, separate dalle catene montuose della Majella e del Gran Sasso: la zona interna, che ricalca la provincia aquilana, è formata dalle sub regioni dell’Alto Sangro, la Marsica, la Conca aquilana, la Conca Peligna, la Valle dell’Aterno e la Valle Roveto, strette fra le vette dei diversi monti dell’Appennino abruzzese, mentre la zona costiera, con le restanti tre province di Pescara, Chieti e Teramo, è composta prevalentemente da una estesa fascia collinare, su cui si allargano le principali vallate della Val Pescara, la Val di Sangro e la Valle del Tordino, e dalla stretta pianura costiera, intensamente urbanizzata in particolare nel centro-nord della regione.

I PAT: prodotti agroalimentari tradizionali sono produzioni riconosciute dal Mipaaf in ogni regione d’Italia: cosa sono e quanto contano sul territorio? Le produzioni di qualità italiane sono numerose e tra loro troviamo i Prodotti Agroalimentari Tradizionali: PAT. Si tratta di produzioni tipiche che nel loro processo di produzione non subiscono modifiche da almeno 25 anni.

I PAT vengono riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (Mipaaf) in ogni regione d’Italia e l’elenco dei riconoscimenti si arricchisce ogni anno di produzioni tipiche la cui origine si perde nel tempo. Al 2020 in Italia si contano più di 5000 Prodotti Agroalimentari Tradizionali. In Sardegna siamo a più di 200 e tra questi ritroviamo alcune tra le preparazioni più antiche e tradizionali dell’isola

Questi prodotti rappresentano un patrimonio vastissimo, spesso inesplorato e non facile da comunicare vista la sua immensa varietà, i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) vanno ad integrarsi in un patrimonio agroalimentare, quello italiano, che insieme alle produzioni a marchio DOP e IGP è tra quelli di maggior qualità.

Nel 2020 i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) riconosciuti dal Mipaaf sono distribuiti su tutto il territorio italiano, 5206 in tutti, con delle distinzioni dettate dalle diverse categorie merceologiche che sono più o meno diffuse da regione a regione. Sicuramente numerose in ogni regione d’Italia le PAT per pasta, pane e dolci, le cui varietà si moltiplicano di paese in paese, da nord a sud dello stivale.

Il confronto dei dati del 2020 con quelli del 2016 ci permettono di notare come i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) siano in continuo aumento. Indice del fatto che la consapevolezza di produttori e consumatori per il valore delle tipicità locali dell’agroalimentare italiano è sempre più diffuso, e alla ricerca di investimenti e promozione.

Un enorme patrimonio da salvaguardare, in termini di cultura ma anche di sviluppo delle economie locali: qual è il ruolo che i prodotti tradizionali possono assumere nello sviluppo di forme di turismo sostenibile? Ne abbiamo parlato nell’articolo I prodotti tradizionali e il turismo sostenibile con Fabio Parasecoli, professore di Food Studies alla New York University.

Aggiornamento del 10 febbraio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *