Vini della Toscana
VAL DI CORNIA DOP

La denominazione di origine protetta “Val di Cornia” è riservata alle seguenti tipologie di vini: bianco, rosato, Ansonica, Vermentino, Cabernet Sauvignon base e superiore, Merlot base e superiore, Sangiovese base e superiore, Ciliegiolo, Aleatico passito e Ansonica passito.

Uvaggio

Il bianco è composto per almeno il 50% da Vermentino bianco e per un ulteriore 50% (massimo) da Trebbiano toscano, Ansonica, Viognier e Malvasia bianca lunga, assoluti o congiunti. Il rosato invece ha minimo il 40% di Sangiovese e massimo il 60% di Cabernet Sauvignon e Merlot, assoluti o congiunti. Le tipologie monovitigno sono composte per almeno l’85% dalle uve del vitigno analogo. Fa eccezione l’Aleatico passito, vinificato in purezza, con il 100% di uve omonime. Alla composizione dei suddetti vini, possono concorrere uve di vitigni a bacca di colore analogo idonei alla coltivazione per la regione Toscana, per una percentuale variabile dal 15% al 20%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini bianchi hanno un titolo alcolimetrico tra l’11% e l’11,5%, sono caratterizzati da un colore giallo paglierino più o meno intenso con limpidezza brillante; l’odore è delicato, fruttato e talvolta intenso; il sapore è secco, fresco, talvolta armonico e vellutato. Il rosato, invece, ha un titolo alcolimetrico dell’11% e un caratteristico colore rosato tenue e brillante; l’odore è vinoso e più o meno fruttato; il sapore è secco e fresco. I rossi infine hanno un titolo alcolimetrico del 12% che diventa del 16% per i passiti, il colore è rosso rubino e può tendere al granato invecchiando, l’odore è vinoso, delicato e intenso, il sapore è asciutto, vellutato, armonico e leggermente dolce.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione del “Val di Cornia” che va dal pianeggiante al medio collinare, tra le province di Livorno e Pisa è caratterizzata quindi da un’ampia variabilità pedologica per la presenza di depositi che vanno dal calcarei cavernosi ai neri, agli alluvionali.

Specificità e note storiche

La tradizione vitivinicola nella zona del “Val di Cornia” ha origini antiche: è stata praticata e sviluppata sin dai tempi degli Etruschi e dei Romani. Il legame storico profondo e l’ampia variabilità pedologica, fanno del “Val di Cornia” un prodotto di elevato pregio.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VAL DI CORNIA DOP

Vini della Toscana
MONTESCUDAIO DOP

Il vino Rosso (11,5% vol.) presenta una tonalità con intensità che può variare a seconda delle produzioni e che, con l’invecchiamento, tende verso il granato; l’odore è intenso e caratteristico; il sapore è asciutto e armonico, di buona corposità. Nella variante Riserva (12,5% vol.), la colorazione rubino si arricchisce di sfumature granata e l’odore si…

Leggi di +

Vini della Toscana
MORELLINO DI SCANSANO DOP

I vini Morellino di Scansano si presentano di un intenso e limpido color rosso rubino, che invecchiando, nella variante Riserva, tende al granato. Anche il profumo è intenso, etereo, gradevole e fine. Il titolo alcolometrico è minimo 12,50% vol. nel vino base e 13,00% vol. con la menzione Riserva.

Leggi di +

Vini della Toscana
VIN SANTO DEL CHIANTI CLASSICO DOP

Il “Vin Santo del Chianti classico”, sia base che Occhio di Pernice, hanno un tasso alcolometrico di 16% vol. La versione base presenta un colore giallo paglierino che può variare dal dorato all’ambrato, il profumo risulta etereo e intenso, il sapore invece va dal secco all’amabile, con una più pronunciata rotondità per il tipo amabile….

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.