Vini della Toscana
CHIANTI DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Chianti”, che rientra nella categoria delle DOCG, è riservata a due tipologie di vini: il Chianti e il Chianti Superiore. Il Chianti può essere accompagnato dalle seguenti sottozone: Chianti Colli Aretini, Chianti Colli Fiorentini, Chianti Colli Senesi, Chianti Colline Pisane, Chianti Montalbano, Chianti Montespertoli e Chianti Rufina.

Uvaggio

La produzione avviene utilizzando uve provenienti da vitigno Sangiovese, almeno per il 70%. Alla restante parte possono concorrere altri vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, con alcune limitazioni. Nello specifico, i vitigni a bacca bianca, da soli o congiuntamente, non potranno superare il 10%, mentre i vitigni Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, non potranno eccedere il 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Chianti si presenta con vivace colore rubino, che invecchiando tende al granato. L’odore è intensamente vinoso, a volte accompagnato da profumo di mammola, e con il tempo lascia emergere un carattere di finezza. Il sapore è armonico, sapido, leggermente tannico e con l’invecchiamento si fa più morbido e vellutato. Il titolo alcolometrico minimo è di 11,50% vol., ma per alcune sottozone può arrivare anche a 12,00% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si trova nella Toscana centrale, a cavallo delle province di Arezzo, Firenze, Pistoia, Pisa, Prato e Siena. Un’ampia area collinare che fa parte della catena degli Appennini.

Specificità e note storiche

L’area dove nasce il Chianti ha un’antichissima tradizione vitivinicola. Secondo gli studi più accreditati, furono gli Etruschi ad introdurre in questa regione la coltivazione della vite e la produzione del vino. Alcuni ritrovamenti fossili, però, fanno ipotizzare un’origine ancora più antica, addirittura milioni di anni fa. Il grande sviluppo della viticoltura, però, si ebbe a partire dal 1400, con la famiglia dei Medici.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE CHIANTI DOP

Vini della Toscana
VIN SANTO DI CARMIGNANO DOP

La versione base, anche “riserva”, ha un tasso alcolometrico del 16%, presenta un colore che va dal giallo paglierino al dorato, e tende all’ambrato invecchiando, l’odore risulta etereo, intenso e caratteristico, il sapore invece è armonico, vellutato e va dal secco al dolce. La versione “Occhio di Pernice”, anche “riserva”, ha un tasso alcolometrico del…

Leggi di +

Vini della Toscana
VIN SANTO DI MONTEPULCIANO DOP

Il Vin Santo di Montepulciano (vol. 17%) presenta un colore dal giallo dorato all’ambrato, l’odore risulta intenso, etereo e caratteristico di frutta matura, il sapore invece è ampio e vellutato. La versione “riserva” (vol. 20%) ha un colore giallo ambrato più o meno intenso a seconda del contenuto zuccherino, l’odore risulta intenso e caratteristico di…

Leggi di +

Vini TOSCANA o TOSCANO IGP

Il Bianco (10% vol.) è di color tenue con riflessi sul verde oppure giallo paglierino, da leggero a più carico; l’odore è semplice e floreale e il gusto è leggermente acidulo. Il Rosso (11% vol.) ha un colore che si esprime nelle varie tonalità del violetto o del rubino, tendente al granato con la maturità;…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.