Vini della Toscana
CHIANTI DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Chianti”, che rientra nella categoria delle DOCG, è riservata a due tipologie di vini: il Chianti e il Chianti Superiore. Il Chianti può essere accompagnato dalle seguenti sottozone: Chianti Colli Aretini, Chianti Colli Fiorentini, Chianti Colli Senesi, Chianti Colline Pisane, Chianti Montalbano, Chianti Montespertoli e Chianti Rufina.

Uvaggio

La produzione avviene utilizzando uve provenienti da vitigno Sangiovese, almeno per il 70%. Alla restante parte possono concorrere altri vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, con alcune limitazioni. Nello specifico, i vitigni a bacca bianca, da soli o congiuntamente, non potranno superare il 10%, mentre i vitigni Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, non potranno eccedere il 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Chianti si presenta con vivace colore rubino, che invecchiando tende al granato. L’odore è intensamente vinoso, a volte accompagnato da profumo di mammola, e con il tempo lascia emergere un carattere di finezza. Il sapore è armonico, sapido, leggermente tannico e con l’invecchiamento si fa più morbido e vellutato. Il titolo alcolometrico minimo è di 11,50% vol., ma per alcune sottozone può arrivare anche a 12,00% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si trova nella Toscana centrale, a cavallo delle province di Arezzo, Firenze, Pistoia, Pisa, Prato e Siena. Un’ampia area collinare che fa parte della catena degli Appennini.

Specificità e note storiche

L’area dove nasce il Chianti ha un’antichissima tradizione vitivinicola. Secondo gli studi più accreditati, furono gli Etruschi ad introdurre in questa regione la coltivazione della vite e la produzione del vino. Alcuni ritrovamenti fossili, però, fanno ipotizzare un’origine ancora più antica, addirittura milioni di anni fa. Il grande sviluppo della viticoltura, però, si ebbe a partire dal 1400, con la famiglia dei Medici.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE CHIANTI DOP

Vini della Toscana
BOLGHERI SASSICAIA DOP

È uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo «sassicaia».

Leggi di +

Vini della Toscana
CARMIGNANO DOP

Il Carmignano viene prodotto utilizzando uve provenienti da una pluralità di vitigni, in cui la prevalenza (50%) deve essere data al Sangiovese. Concorrono poi il Canaiolo nero (fino ad un massimo del 20%), il Cabernet Franc e il Cabernet Sauvignon (congiuntamente o da soli, per una quota tra il 10% e il 20%), il Trebbiano…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *