Vini della Toscana
COLLINE LUCCHESI DOP

I vini della Denominazione di Origine Protetta “Colline Lucchesi” sono bianco, rosso, Sangiovese, Merlot, Vermentino, Sauvignon, Vin Santo e Vin Santo Occhio di Pernice. Rosso, Sangiovese e Merlot sono prodotti anche nella variante Riserva.

Uvaggio

Il Rosso viene prodotto con uve di Sangiovese, per una quota tra il 45% e l’80%, unite a quelle di Canaiolo, Merlot e Syrah (tra il 10% e il 50%). Inoltre, possono concorrere altri vitigni a bacca rossa, idonei alla coltivazione in Toscana, ma entro il limite del 30% (Aleatico e Moscato fino ad un massimo del 5%). Il Bianco, invece, è ottenuto da Trebbiano Toscano (40-80%), Chardonnay, Greco, Grechetto, Malvasia, Sauvignon e Vermentino (10-60%). In tutti i vini con indicazione di vitigno, invece, lo stesso deve rappresentare l’85% del totale, con la possibile aggiunta di altri vitigni a bacca analoga (massimo 15%). Infine, per il Vin Santo è prescritto l’uso di soli vitigni iscritti nel Registro Nazionale delle varietà di vite per uve da vino.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Rosso (11% vol.) e la tipologia Riserva (11,5% vol) si presentano di tonalità rubino brillante, che invecchiando tendono al granato; l’odore è gradevole e caratteristico e al palato è asciutto, armonico, morbido e vivace (se dell’annata). Il bianco (10,5% vol.) è di colore paglierino, con diversi gradi di intensità; l’odore delicato, gradevole e caratteristico è affiancato da gusto asciutto e armonico. Il Vin Santo (16% vol.) è giallo dorato, tendente all’ambrato, con odore gradevole e armonico e sapore dolce di passito, asciutto e vellutato. Nella variante Occhio di Pernice (16% vol.), invece, è rosa con riflessi granati, odore intenso e sapore dolce, morbido e vellutato. Infine, i vini con indicazione di vitigno presentano caratteristiche peculiari della loro provenienza, che possono essere puntualmente rintracciate nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si trova nella parte nord della Toscana, tra i comuni di Lucca, Capannori e Porcari, ed è caratterizzata anche da punto di vista climatico dalla presenza degli Appennini e del mar Tirreno.

Specificità e note storiche

Numerosi documenti precedenti all’anno 1000 sottolineano la ricchezza della zona in cui, si legge, c’erano colli ricoperti di vigne.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE COLLINE LUCCHESI DOP

Vini della Toscana
MONTESCUDAIO DOP

Il vino Rosso (11,5% vol.) presenta una tonalità con intensità che può variare a seconda delle produzioni e che, con l’invecchiamento, tende verso il granato; l’odore è intenso e caratteristico; il sapore è asciutto e armonico, di buona corposità. Nella variante Riserva (12,5% vol.), la colorazione rubino si arricchisce di sfumature granata e l’odore si…

Leggi di +

Vini della Toscana
MOSCADELLO DI MONTALCINO DOP

Il vino Tranquillo e quello Frizzante (entrambi 10,5% vol.) hanno le medesime caratteristiche organolettiche, fatta eccezione per una spuma fine e vivace che accompagna il secondo. La colorazione è giallo paglierino e si affianca a un odore caratteristico, delicato, fresco e persistente. Il sapore, invece, risulta aromatico, dolce, armonico e caratteristico dell’uva di Moscato. Il…

Leggi di +

Vini della Toscana
SAN TORPÈ DOP

Nel vino Bianco (11% vol.) la colorazione è paglierina, con diversi gradi di intensità; l’odore è caratteristico, vinoso e vivace e si abbina ad un sapore secco, delicato e armonico. Il Rosato (11% vol.), invece, si presenta con aspetto che varia dal rosa tenue al cerasuolo e rilascia un odore vinoso e delicato, impreziosito da…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.