Vini della Toscana
COLLI DELLA TOSCANA CENTRALE IGP

L’IGP “Colli della Toscana centrale” comprende diverse tipologie di vini: bianco, anche frizzante; rosso, anche novello; rosato. Inoltre possono essere prodotte tipologie con l’indicazione di uno o due vitigni.

Uvaggio

I vini ad IGP “Colli della Toscana centrale” della tipologia rosso e rosato devono essere ottenuti da uno o più dei vitigni Sangiovese, Ciliegiolo, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Pinot Nero, Canaiolo Nero, Syrah e Gamay; per la tipologia bianco e bianco frizzante, devono essere presenti uno o più dei vitigni Trebbiano Toscano, Vernaccia di San Gimignano, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Malvasia del Chianti, Vermentino, Sauvignon e Riesling Renano; per la versione rosso novello devono invece essere presenti uno o più dei vitigni Sangiovese, Merlot, Canaiolo Nero e Gamay. In tutti i casi possono essere utilizzati altri vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Toscana fino ad un massimo del 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il rosso (10,50% vol.) e il rosso novello (11,00% vol.) presentano un colore violetto o rubino, tendente al granato con la maturità, un odore di aromi primari e secondari e un sapore giovane, facile. La versione rosato (10,50% vol.) è di colore rosa tenue, profumo di aromi primari e gusto equilibrato. Il bianco (9,50% vol.) è di color giallo tenue o paglierino, caratterizzato da odore semplice e floreale e sapore leggermente acidulo; la tipologia frizzante (10,00% vol.) è di color giallo paglierino e si differenzia per un profumo delicato, floreale, con note di frutta, ed un sapore vivace ma morbido, equilibrato.

Zona di produzione delle uve

Il nucleo centrale della Toscana è contornato dai sistemi collinari dell’Aretino, del Senese, del Pistoiese e del Pratese. L’altitudine dei terreni coltivati a vite è compresa mediamente fra i 200 ed i 400 metri di altezza.

Specificità e note storiche

Le tecniche utilizzate per la vinificazione nell’area sono più adatte ai vini strutturati. Una modalità specifica di questa zona è la maturazione in vasi di legno, che determina qualità organolettiche peculiari.

Scarica in formato PDF il disciplinare vino COLLI CENTRALI DELLA TOSCANA IGP

Vini della Toscana
MONTECUCCO SANGIOVESE DOP

La colorazione rosso rubino, molto intensa, è la cifra distintiva dell’aspetto del Montecucco Sangiovese. Si accompagna a un odore caratteristico e fruttato e a un sapore armonico, asciutto e leggermente tannico. Il titolo alcolometrico raggiunge i 13,00% vol. La variante Riserva, invece, si presenta rosso rubino, tendente al granato. Ha un profumo caratteristico, ampio e…

Leggi di +

Vini della Toscana
MONTECUCCO DOP

Nella denominazione Montecucco rientrano pregevoli vini rossi (vol. 12-12,5%) che hanno un’intensa colorazione rubino, talvolta impreziosita da riflessi violacei e che invecchiando tende a sfumare sul granato. Profumi e sapori sono molto influenzati dalla presenza maggiore o minore di Sangiovese. Il risultato è una notevole complessità aromatica, con note speziate e fruttate, e un gusto…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.