Vini del Lazio
ANAGNI IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Anagni” comprende due tipologie di vini: bianco e rosso.

Anagni IGP

Uvaggio

Il bianco deve contenere uve provenienti da due vitigni principali: Passerina e/o Malvasia puntinata, con una quota dal 50% al 60%. Bellone, Manzoni b., Grechetto b., Chardonnay, da soli o congiuntamente, posso essere utilizzati per un massimo del 35%. Possono inoltre concorrere alla produzione altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nel Lazio, nella misura massima del 15%. Per la versione rosso, invece, i due vitigni principali sono il Cabernet Sauvignon e/o il Cabernet Franc, minimo 50%. Il Merlot può essere impiegato fino ad un massimo del 25%, mentre il Cesanese di Affile per una quota dal 10% al 20%. Possono poi concorrere alla produzione altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nel Lazio, nella misura massima del 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini IGP “Anagni” bianchi presentano un colore giallo paglierino chiaro, con un profumo delicato e caratteristico, abbinato ad un sapore asciutto ed armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12% vol. La versione rosso, invece, si distingue per un colore rosso più o meno intenso, accompagnato da un odore vinoso intenso e un gusto asciutto, sapido, caratteristico dell’invecchiamento in botti di legno. In questo caso, il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 12,50% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è piuttosto precisa e circoscritta e comprende l’intero territorio del comune di Anagni.

Specificità e note storiche

La millenaria storia vitivinicola del comprensorio di Anagni, dall’epoca dei Romani fino ai giorni nostri, è la fondamentale prova della stretta connessione ed interazione esistente tra i fattori umani e la qualità e le peculiari caratteristiche del vino “Anagni”.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ANAGNI IGP

Vini del Lazio
GENAZZANO DOP

I vini Genazzano presentano equilibrio e buona struttura, con un’acidità normale e un amaro poco percepibile. L’aspetto del Genazzano bianco è giallo paglierino, con intensità variabile, impreziosito da riflessi verdognoli. L’odore è delicato, più o meno fruttato a seconda delle produzioni, e si accompagna ad un sapore sapido, vivace, fresco e armonico. Il titolo alcolometrico…

Leggi di +

Vini del Lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI o TUSCIA DOP

I vini bianchi sono accomunati da un carattere fresco ed equilibrato e da una tonalità piacevole, che spazia dal paglierino al dorato. Anche nei rossi si ravvisano peculiarità ricorrenti, come la buona struttura, la pienezza di corpo e l’assenza di ruvidezza. I rosati, invece, emergono per freschezza, leggerezza e vivacità. Nel disciplinare è possibile poi…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *