Vini del Lazio
CIVITELLA D’AGLIANO IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Civitella d’Agliano” comprende tre tipologie di vini: bianco (anche nella tipologia frizzante), rosso (anche nella tipologia frizzante e novello) e rosato (anche frizzante).

CIvitella d’Agliano IGP

Uvaggio

I vini ad IGP “Civitella d’Agliano” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti da uno o più dei vitigni, a bacca di colore corrispondente, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio. L’IGT “Civitella d’Agliano” con la specificazione dei vitigni Malvasia, Sangiovese, Trebbiano, Grechetto rosso, Grechetto e Chardonnay è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti per almeno l’85% dal corrispondente vitigno. Possono concorrere alla produzione le uve di altri vitigni, a bacca di colore analogo, fino ad un massimo del 15%. “

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini ad IGP “Civitella d’Agliano” bianchi presentano un colore giallo, a volte tendente al dorato o al verdognolo, con un profumo intenso, fruttato ed un sapore secco, sapido. La versione rosso ha un colore rubino, tendente al granato con l’invecchiamento, un odore complesso e fruttato ed un gusto armonico. Il rosso novello differisce nel colore, rosso rubino con riflessi violacei. Il rosato, infine, si caratterizza per un colore cerasuolo, più o meno intenso, un profumo fine e un sapore delicato, vellutato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10,00% vol. per il bianco, il rosso e il rosato, 11,00% vol. per il rosso novello.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende l’intero territorio amministrativo di Civitella d’Agliano, in provincia di Viterbo.

Specificità e note storiche

Il territorio di Civitella D’Agliano ricade nell’area dell’antica Etruria meridionale, dominata dalle città di Volsinii, l’attuale Orvieto, e Nova Volsinii, l’odierna Bolsena. Presso gli Etruschi la coltivazione della vite raggiunse un notevole progresso. A Gravisca, antico porto di Tarquinia, e nell’antica Statonia, nel territorio di Vulci, già nel 540-530 a.C. i vigneti erano in grado di fornire una produzione sufficiente ad alimentare un rilevante commercio esterno.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CIVITELLA D’AGLIANO IGP

Vini del Lazio
ZAGAROLO DOP

Il Zagarolo bianco ha un titolo alcolometrico volumico totale minimo dell’11,5% (12% nella versione superiore). Il colore è giallo paglierino, più o meno intenso; l’odore è vinoso, delicato e gradevole; il sapore risulta secco, morbido, caratteristico e armonico.

Leggi di +

Vini del Lazio
COLLI CIMINI IGP

I vini ad IGP bianchi presentano un colore giallo con un odore fruttato e un sapore dal secco al dolce, sapido; il bianco novello si differenzia per il sapore da secco ad abboccato; il bianco vendemmia tardiva si distingue per il color giallo dorato; il bianco passito ha un colore giallo tendente all’ambra a seconda…

Leggi di +

Vini del Lazio
COLLI DELLA SABINA DOP

Il vino bianco appartenente a questa denominazione si presenta giallo paglierino, con una tonalità che può essere più o meno intensa, a seconda della produzione. Libera un profumo caratteristico, delicato e fruttato, che si abbina ad un sapore altrettanto delicato e armonico, che può andare dall’asciutto all’amabile. Il titolo alcolometrico minimo è di 11% vol….

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *