Vini del Lazio
CIVITELLA D’AGLIANO IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Civitella d’Agliano” comprende tre tipologie di vini: bianco (anche nella tipologia frizzante), rosso (anche nella tipologia frizzante e novello) e rosato (anche frizzante).

CIvitella d’Agliano IGP

Uvaggio

I vini ad IGP “Civitella d’Agliano” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti da uno o più dei vitigni, a bacca di colore corrispondente, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio. L’IGT “Civitella d’Agliano” con la specificazione dei vitigni Malvasia, Sangiovese, Trebbiano, Grechetto rosso, Grechetto e Chardonnay è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti per almeno l’85% dal corrispondente vitigno. Possono concorrere alla produzione le uve di altri vitigni, a bacca di colore analogo, fino ad un massimo del 15%. “

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini ad IGP “Civitella d’Agliano” bianchi presentano un colore giallo, a volte tendente al dorato o al verdognolo, con un profumo intenso, fruttato ed un sapore secco, sapido. La versione rosso ha un colore rubino, tendente al granato con l’invecchiamento, un odore complesso e fruttato ed un gusto armonico. Il rosso novello differisce nel colore, rosso rubino con riflessi violacei. Il rosato, infine, si caratterizza per un colore cerasuolo, più o meno intenso, un profumo fine e un sapore delicato, vellutato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10,00% vol. per il bianco, il rosso e il rosato, 11,00% vol. per il rosso novello.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende l’intero territorio amministrativo di Civitella d’Agliano, in provincia di Viterbo.

Specificità e note storiche

Il territorio di Civitella D’Agliano ricade nell’area dell’antica Etruria meridionale, dominata dalle città di Volsinii, l’attuale Orvieto, e Nova Volsinii, l’odierna Bolsena. Presso gli Etruschi la coltivazione della vite raggiunse un notevole progresso. A Gravisca, antico porto di Tarquinia, e nell’antica Statonia, nel territorio di Vulci, già nel 540-530 a.C. i vigneti erano in grado di fornire una produzione sufficiente ad alimentare un rilevante commercio esterno.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CIVITELLA D’AGLIANO IGP

Vini del Lazio
NETTUNO DOP

Tutti i vini della denominazione si presentano al palato freschi, secchi e armonici. Nello specifico, il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) è paglierino, con intensità variabile, e ha un odore fruttato e caratteristico, assolutamente delicato e gradevole. Nella variante monovitigno Bellone (11,5% vol.) la tonalità si arricchisce di riflessi giallognoli e l’odore…

Leggi di +

Vini del Lazio
VIGNANELLO DOP

I bianchi hanno un titolo alcolometrico volumico totale minimo che varia da 10,5% vol. a 11,5%vol., e arriva a 15% vol. con la versione Vendemmia tardiva. Il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli, talvolta tendente al dorato. Hanno un caratteristico odore delicato, fruttato, gradevole e talvolta vinoso. Il sapore, invece, va dal secco al…

Leggi di +

Vini del Lazio
FRASCATI DOP

Il Frascati bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) si presenta come un vino fresco ed equilibrato. L’aspetto è di colore giallo paglierino, con intensità variabile a seconda delle produzioni. Al palato risulta secco, amabile o abboccato, con gusto sapido e morbido. L’odore è intenso e vinoso, accompagnato da un profumo caratteristico e delicato,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *