Pestato di olive di Gaeta PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Il pestato di olive di Gaeta è un composto per condimenti a base di olive, alici, capperi ed olio extravergine di oliva. Il colore è marrone violaceo. La materia prima è costituita dall’oliva di Gaeta (in salamoia, prodotto secondo il tradizionale sistema alla Itrana), alici sotto sale del Golfo di Gaeta conservate in vasi di coccio, capperi ed olio extravergine di oliva anche monovarietale di Itrana.

Le alici sotto sale sono sottoposte a pulitura mediante asportazione delle spine e del sale e successivamente tritate con macchina tritacarne. Le olive, invece, vengono lavate con acqua e private del nocciolo con macchina denocciolatrice. Nel frattempo viene preparato un composto di alici sotto sale e capperi, passati di nuovo al tritacarne. Anche le olive vengono separatamente tritate con tessitura fine. Una volta preparati gli ingredienti avviene l’amalgamazione e l’invasettamento in barattolo di vetro da 180 g con successiva aggiunta dell’olio extravergine di oliva di Itrana a copertura del composto. Il barattolo viene pastorizzato a 90°C per 1 ora circa al fine di garantirne la conservazione per medio- lungo termine.

AREA di Produzione: Gaeta (Latina)

Pestato di olive di Gaeta PAT

Il pestato di olive di Gaeta è un composto per condimenti a base di olive, alici, capperi ed olio extravergine di oliva. Il colore è marrone violaceo. La materia prima è costituita dall’oliva di Gaeta (in salamoia, prodotto secondo il tradizionale sistema alla Itrana), alici sotto sale del Golfo di Gaeta conservate in vasi di…

Continua a leggere

Pecorino della Sabina PAT

Il pecorino della Sabina e un formaggio a pasta dura e grassa; forma cilindrica a scalzo; pezzatura da piccola a molto grande (1, 2, 3, 4, 7 e 23 kg); colore della pasta giallo pagliarino; stagionatura da 3 a 6 mesi; sapore leggermente salato e piccante.

Continua a leggere

Burro di San Filippo PAT

Burro di forma rettangolare, di colore biancastro e sapore di panna. Il burro di San Filippo in origine la preparazione del burro avveniva per semplice affioramento della crema recuperata con un mestolo forato.

Continua a leggere

Coregone del Lago di Bracciano PAT

Nel Lago di Bracciano, fra le varie specie ittiche, è presente una popolazione di coregone appartenenti all’ordine Salmoniformes, famiglia Salmonidae, inserita nel più ampio gruppo dei Teleostei (pesci ossei) sottofamiglia Coregoninae, genere Coregonus e specie Coregonus lavaretus (Linnaeus, 1758).

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.