Vini di Lombardia
VALTÈNESI DOP

“Valtènesi” è una denominazione di origine protetta che identifica due tipologie di vini: rosso e chiaretto.

Valtènesi DOP

Uvaggio

La produzione dei vini Valtènesi, in entrambe le tipologie, deve avvenire utilizzando uve provenienti da vigneti composti, per almeno il 50%, dal vitigno Groppello. La restante quota, comunque non superiore ad un ulteriore 50%, può essere costituita da altri vitigni a bacca rosa, di tipo non aromatico, idonei alla coltivazione in Lombardia.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Valtènesi rosso (11,5% vol) è un vino di colore rubino brillante, con tonalità che può risultare anche piuttosto intensa ed eventualmente venata da riflessi granati, legati soprattutto all’invecchiamento. L’odore è vinoso e caratteristico, da giovane può essere impreziosito da note fruttate che con il tempo virano su quelle speziate. Il sapore è fine, sapido ed equilibrato. La versione Chiaretto, invece, si presenta con un aspetto rosa, più o meno intenso, vivacizzato da possibili riflessi rubino o leggermente aranciati. L’odore è caratteristico, fine e intenso e può regalare sentori floreali e fruttati. Il sapore, fresco, sapido e fine, spazia da secco ad abboccato.

Zona di produzione delle uve

Le caratteristiche della zona di produzione, tutta interna alla provincia di Brescia, sono molto influenzate dalla presenza del Lago di Garda, che rende il clima di tipo sub mediterraneo.

Specificità e note storiche

Il ritrovamento sulle colline moreniche del Garda del più antico aratro della storia, fa supporre che agricoltura e viticoltura fossero presenti nella zona già in epoca preistorica. Di sicuro, nel I secolo, il vino del Garda, detto Retico, era già diffuso e apprezzato.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino VALTENÈSI DOP

Vini di Lombardia
PROVINCIA DI MANTOVA IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 9,5% vol.), anche frizzante, ha color giallo paglierino, abbinato ad un odore gradevole, armonico e a un gusto pieno, a volte abboccato. Il bianco passito (12% vol.) si distingue per il colore tendente all’ambra con l’invecchiamento, il profumo intenso e fruttato e il sapore caratteristico e sapido. La…

Leggi di +

Vini di Lombardia
BERGAMASCA IGP

I vini ad IGP “Bergamasca” bianco presentano un colore giallo paglierino, accompagnato da un profumo fruttato, floreale e un gusto secco e sapido. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 11% vol. Le varianti rosso e novello (11% vol.) hanno un colore rosso rubino, con odore intenso e fruttato che si accompagna ad…

Leggi di +

Vini di Lombardia
GARDA DOP

Nel disciplinare di produzione è possibile approfondire tutte le caratteristiche organolettiche di ciascun vino. In linea generale, però, si può dire che le produzioni a monovitigno emergono per le caratteristiche che gli vengono dal vitigno di base, soprattutto in ordine agli odori e agli aromi. Ancora più originali sono i vini della sottozona Classico, tra…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.