Vini di Lombardia
CAPRIANO DEL COLLE DOP

Sono 9 le tipologie di vini che rientrano nella Denominazione di Origine Protetta “Capriano del Colle”: bianco, bianco frizzante, bianco superiore, Trebbiano, Trebbiano frizzante, rosso, rosso novello, rosso riserva e Marzemino.

Uvaggio

I vini Capriano del Colle rossi, in tutte le varianti, sono prodotti con una quota minima del 40% di uve da vitigno Marzemino, unite al Merlot (minimo 20%) e Sangiovese (minimo 10%). Per la restante parte possono concorrere altri vitigni a bacca rossa coltivati in Lombardia. Nel caso del vino Marzemino, invece, la produzione deve avvenire in purezza, con 100% uve dall’omonimo vitigno. Le tipologie bianco e bianco superiore, invece, devono avere un 60% di Trebbiano di Soave, Trebbiano di Lugana e/o trebbiano Toscano e un 40% di altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione in regione. I medesimi vitigni di Trebbiano, invece, sono presenti per una quota maggiore, pari all’85%, nel vino Capriano del Colle Trebbiano.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (11% vol.) si presenta giallo paglierino, con odore delicato e gradevole, floreale e fruttato, e sapore secco ed equilibrato. Nella variante Trebbiano ha riflessi verdognoli e gusto fresco, armonico. La versione Superiore (12% vol.), invece, spicca per un sapore sapido, armonico, corposo. Anche il Marzemino (11,5% vol.), vino rosso, presenta un profumo delicato e gradevole, con sapore secco, fresco e armonico. Più ampio e vinoso il profumo del rosso, che ha un sapore fresco, sapido, asciutto, armonico ed equilibrato. Il Riserva (12% vol.), invece, ha un odore più complesso e un gusto ampio, avvolgente e strutturato, giustamente tannico. Infine, il Novello ha un profumo fresco e floreale, che sprigiona delicati profumi di frutti di bosco, mentre il gusto risulta morbido e piacevole.

Zona di produzione dell’uva

La zona di produzione, posta nel centro della Pianura Padana, è circoscritta ai soli comuni di Capriano del Colle, Poncarale e Flero.

Specificità e note storiche

Per lungo tempo, la coltivazione della vite nella zona del Capriano del Colle fu portata avanti per ragioni mediche, come difesa dalla pellagra.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CAPRIANO DEL COLLE DOP

Vini di Lombardia
BOTTICINO DOP

Il rosso base (vol. 11,5%) ha un colore rosso rubino con riflessi granati, l’odore è vinoso e intenso, il sapore è asciutto, armonico e giustamente tannico. Il riserva invece (vol. 12,5%) presenta un colore rosso rubino tendente al granato, l’odore è intenso, pieno e leggermente etereo, il sapore è pieno, vellutato, con eventuale percezione di…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.