Vini di Lombardia
ALPI RETICHE IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Alpi Retiche” comprende vini bianchi, rossi (anche novelli), rosati (anche frizzanti), passiti, da vendemmia tardiva.

Alpi Retiche IGP

Uvaggio

I vini a Indicazione Geografica Protetta “Alpi Retiche” devono essere ottenuti da vitigni idonei alla coltivazione in Lombardia. In caso di specificazione del vitigno, la composizione deve essere per almeno l’85% del corrispondente vitigno e fino al 15% di altro vitigno a bacca di colore analogo idoneo alla Lombardia. Per i vitigni Chiavennasca, Rossola e Pignola, esclusivamente per la tipologia bianco secco tranquillo, è autorizzata la specificazione anche in difformità di colore tra vitigno e vino. L’indicazione del vitigno Nebbiolo, del quale fa parte il fenotipo Chiavennasca, non può essere utilizzata nella preparazione di un vino bianco.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) presenta color giallo paglierino, a volte con riflessi verdognoli, con profumo fresco, delicato, floreale e gusto asciutto, sapido, gradevole. Il passito bianco (16% vol.) ha color giallo intenso con riflessi forati, odore ampio, composito, intenso e sapore dolce, pieno, armonico, elegante. Il rosso (10,50% vol.) è di color rosso rubino con profumo fresco, fruttato e gusto sapido, leggermente tannico. Il novello (11% vol.) si distingue per l’odore vinoso, lievemente fruttato e il sapore fresco, rotondo, vellutato. Il rosato (10,50% vol.), infine, è di color da rosa tenue a intenso, odore fine, delicato e gusto asciutto, fresco, fruttato. Nelle produzioni Vendemmia tardiva, le caratteristiche indicate si mescolano a quelle peculiari di questo tipo di vinificazioni, così come identificate nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende il territorio della Valtellina, in provincia di Sondrio.

Specificità e note storiche

La Lega Grigia, per quasi tre secoli dal 1550 al 1797, governò sulla Valtellina e diede grande impulso all’attività vinicola commerciando con le corti del centro e del nord Europa.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ALPI RETICHE IGP

Vini di Lombardia
PROVINCIA DI MANTOVA IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 9,5% vol.), anche frizzante, ha color giallo paglierino, abbinato ad un odore gradevole, armonico e a un gusto pieno, a volte abboccato. Il bianco passito (12% vol.) si distingue per il colore tendente all’ambra con l’invecchiamento, il profumo intenso e fruttato e il sapore caratteristico e sapido. La…

Leggi di +

Vini di Lombardia
COLLINA DEL MILANESE IGP

Il titolo alcolometrico minimo dei vini ad IGP “Collina del Milanese” è pari a 10,00% vol. per il bianco, 10,50% vol. per il rosso e il rosato, 11,00% per il passito. Il bianco si presenta con un colore paglierino, un odore delicato e un sapore armonico, a volte abboccato. La tipologia rosso è di color…

Leggi di +

Vini di Lombardia
GARDA COLLI MANTOVANI DOP

Il vino bianco ha un aspetto giallo paglierino, con odore delicato e caratteristico e sapore asciutto, sapido e armonico. Il rosso, invece, spicca per la sua tonalità rubino, che invecchiando tende al cerasuolo; ha un odore vinoso delicato e gradevole che si abbina a un sapore asciutto, armonico e leggermente amarognolo. Nel rosato la colorazione…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.