Vini di Lombardia
GARDA DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Garda” identifica un’ampia gamma di vini, nelle versioni bianco, rosso e rosè. Per altre produzioni è prevista l’indicazione di vitigno: Garganega, Pinot bianco, Pinot grigio, Chardonnay, Tai (limitatamente ai territori della provincia di Verona), Riesling italico, Riesling, Cortese, Sauvignon, Cabernet, Cabernet franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot nero, Marzemino, Corvina e Barbera. Infine, è anche disciplinata la possibilità di segnalare la sottozona Classico.

Garda DOP Vino

Uvaggio

I vini Garda con indicazione di vitigno, sia bianchi che rossi o rosati, devono essere vinificati a partire da una quota minima dell’85% delle rispettive uve, con la possibilità, per la restante parte, che vengano inseriti anche altri vitigni, purché con bacca di colore analogo. Stessa regola anche per il Groppello classico e la sua variante riserva. Nel caso dei vini con indicazione di sottozona, invece, la composizione è più complessa. Per il bianco è richiesta una quota minima del 70% di Riesling e Riesling italico. Per il rosso invece, si uniscono Gropello (minimo 30%) con Marzemino, Sangiovese e Barbera, ciascuno per almeno il 5%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Nel disciplinare di produzione è possibile approfondire tutte le caratteristiche organolettiche di ciascun vino. In linea generale, però, si può dire che le produzioni a monovitigno emergono per le caratteristiche che gli vengono dal vitigno di base, soprattutto in ordine agli odori e agli aromi. Ancora più originali sono i vini della sottozona Classico, tra cui il Chiaretto, prodotto molto apprezzato della denominazione.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è divisa tra le province di Verona, Mantova e Brescia ed è dominata e influenzata, soprattutto nel clima, dalla presenza del Lago di Garda.

Specificità e note storiche

Secondo le ricostruzioni storiche, l’antenato dei vini Garda sarebbe il vino Retico, conosciuto già nel I secolo d.C. e addirittura uno dei preferiti dell’Imperatore Augusto.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino GARDA DOP

Vini di Lombardia
QUISTELLO IGP

I vini ad indicazione geografica protetta “Quistello” bianchi si presentano color giallo paglierino, emanano un profumo gradevole, armonico e hanno gusto tipico, pieno, talvolta abboccato. Il Rosso, invece, è di colore rubino, più o meno intenso, anche tendente al granato, con odore vinoso, armonico e sapore tipico e sapido. Il Novello si distingue per il…

Leggi di +

Vini di Lombardia
SEBINO IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) si presenta color giallo paglierino, abbinato a profumo delicato, caratteristico e gusto asciutto, armonico. La tipologia rosso (11% vol.) si caratterizza per il color rosso rubino più o meno intenso, il profumo caratteristico con sfumature fruttate o erbacee, il sapore asciutto, armonico. Il novello (11% vol.)…

Leggi di +

Vini di Lombardia
ALTO MINCIO IGP

L’“Alto Mincio” bianco presenta un colore giallo paglierino, con profumo armonico e sapore pieno. La versione rosato è caratterizzata da un odore delicato e un gusto asciutto. Il rosso presenta un colore rosso rubino, con odore vinoso e sapore asciutto. Per le tre le versioni, il titolo alcolometrico minimo è di 10,00% vol. Il rosso…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *