Vini della Toscana
CANDIA DEI COLLI APUANI DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Candia dei Colli Apuani” comprende un’ampia gamma di vini: bianco, bianco frizzante (sia secco che amabile), bianco vendemmia tardiva, Vin Santo, Vermentino bianco, rosso, rosato, Vermentino nero, rosato Vermentino nero e Barsaglina (detta anche Massaretta).

Uvaggio

I vini bianchi sono realizzati con un minimo del 70% di uve da vitigno Vermentino. Percentuale che sale all’85% nel Vermentino bianco. Rosso e rosato, invece, hanno una quota di Sangiovese (dal 60% all’80%) e una di Merlot (massimo 20%). I vini Vermentino nero (rosso e rosato), invece, hanno l’85% di Vermentino. Infine, i Barsaglina o Massaretta sono prodotti con l’85% di uva da vitigno Bersaglina. In tutte le tipologie, per la parte restante, possono concorrere altre uve da vitigni a bacca di colore analogo, purché idonei alla coltivazione in Toscana.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini bianchi della denominazione Candia dei Colli Apuani risultano estremamente equilibrati, con un modesto tenore di acidità e un colore giallo paglierino che può avere diverse gradazioni di intensità. Il sapore e il profumo restituiscono note tipiche del Vermentino, come il leggero retrogusto amarognolo. Il Vermentino nero e la Barsaglina, invece, appaiono vini lievi ma dal colore deciso e dalla buona struttura. la concentrazione di frutta è notevole e rilasciano un sentore di sottobosco, cuoio, cannella e speziato. Per tutte le tipologie, il titolo alcolometrico si attesta all’11,5% vol., fatta eccezione per il Vin Santo (16,50% vol.) e per il bianco vendemmia tardiva (14,5% vol.).

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione, concentrata nei comuni di Carrara, Massa e Montignoso, presenta caratteristiche ambientali molto peculiari rispetto alle vicine Alpi Apuane. Inoltre, la piovosità è sensibilmente maggiore rispetto al resto della regione.

Specificità e note storiche

Le particolari condizioni della zona rendono difficile la preparazione dei terreni per nuovi impianti di viti. Per questa ragione, la maggior parte delle piante presenta un’età superiore ai 40 anni.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CANDIA DEI COLLI APUANI DOP

Vini della Toscana
VIN SANTO DI CARMIGNANO DOP

La versione base, anche “riserva”, ha un tasso alcolometrico del 16%, presenta un colore che va dal giallo paglierino al dorato, e tende all’ambrato invecchiando, l’odore risulta etereo, intenso e caratteristico, il sapore invece è armonico, vellutato e va dal secco al dolce. La versione “Occhio di Pernice”, anche “riserva”, ha un tasso alcolometrico del…

Leggi di +

Vini della Toscana
BIANCO DI PITIGLIANO DOP

Il bianco base (vol. 11%) ha un colore giallo paglierino più o meno intenso, l’odore è fine e delicato, il sapore è asciutto, fresco, con fondo leggermente amarognolo, di medio corpo. Il superiore (vol. 12%) invece ha un colore giallo paglierino più o meno intenso, l’odore è fine e delicato, il sapore è asciutto, fresco,…

Leggi di +

Vini della Toscana
SAN TORPÈ DOP

Nel vino Bianco (11% vol.) la colorazione è paglierina, con diversi gradi di intensità; l’odore è caratteristico, vinoso e vivace e si abbina ad un sapore secco, delicato e armonico. Il Rosato (11% vol.), invece, si presenta con aspetto che varia dal rosa tenue al cerasuolo e rilascia un odore vinoso e delicato, impreziosito da…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.