Emilia Romagna
SALAME DI CREMONA IGP

Il metodo di elaborazione del Salame di Cremona inizia con la macinatura, la legatura, l’impasto con sale, aromi e spezie. L’asciugatura e la stagionatura del prodotto non devono durare per un periodo inferiore a 5 settimane. La forma è cilindrica a tratti irregolare, con consistenza morbida; al taglio, la fetta si presenta compatta ed omogenea, da non consentire una netta evidenziazione dei contorni (aspetto «smelmato»). Non sono presenti frazioni aponeurotiche evidenti. Il Colore è rosso intenso, con odore tipico e speziato. In commercio è possibile trovare il prodotto confezionato sottovuoto o in atmosfera protettiva per intero o in tranci.

View More Emilia Romagna
SALAME DI CREMONA IGP

Emilia Romagna
COTECHINO DI MODENA IGP

Quando è immesso al consumo, il prodotto ha una consistenza granulosa ma uniforme e il colore delle fette è roseo unito a un forte odore di spezie. Per ottenere questo risultato, le carni macellate sono impastate con la cotenna, sale e pepe. Dopo l’impasto il cotechino viene insaccato in involucri naturali o artificiali e prima di essere confezionato può essere sottoposto a precottura.

View More Emilia Romagna
COTECHINO DI MODENA IGP

Emilia Romagna
RISO DEL DELTA DEL PO IGP

Per garantire le qualità organolettiche del riso, il terreno è concimato con concime minerale solo quando è necessario. Infatti, questo è ricco di minerali, come il potassio, per i quali ad esempio non è necessaria sempre l’aggiunta del concime minerale relativo. Inoltre, può essere coltivato per otto anni e poi lasciato a riposo per due. La semina è realizzata in acqua o in asciutta sul terreno lavorato che sarà sommerso di acqua. La quantità massima di seme utilizzabile per ettaro è di 300 kg. La lavorazione deve avvenire in stabilimenti e secondo procedure che garantiscano, al Riso del Delta del Po, il mantenimento delle caratteristiche sopra indicate.

View More Emilia Romagna
RISO DEL DELTA DEL PO IGP

Emilia Romagna
MELONE MANTOVANO IGP

Il Melone Mantovano è coltivato in campo aperto o in serra. La semina inizia ad aprile e il trapianto delle piantine, invece, a partire da febbraio fino a luglio. Per ottenere le caratteristiche organolettiche per cui è famoso, il melone matura in maniera naturale senza concimazioni chimiche o forzature.

View More Emilia Romagna
MELONE MANTOVANO IGP

Emilia Romagna
Fungo di Borgotaro IGP

Il fungo cresce in maniera spontanea nei boschi. L’inizio del periodo di raccolta deve essere non antecedente al 1° aprile e la fine non successivo al 30 novembre. Durante le operazioni di raccolta è fatto divieto di: utilizzare strumenti in legno, ferro e plastica che possono ledere e danneggiare il micelio fungino o l’apparato radicale delle piante arboree ed arbustive; danneggiare il sottostante micelio; utilizzare prodotti ottenuti per sintesi chimica al fine di stimolare la produzione o l’accrescimento dei carpofori.

View More Emilia Romagna
Fungo di Borgotaro IGP

Emilia Romagna
COPPA DI PARMA IGP

La Coppa di Parma è il risultato della lavorazione di alcune parti specifiche del suino come la porzione muscolare del collo, aderente alle vertebre cervicali e parte delle toraciche. Il processo di lavorazione inizia con una rifilatura e trattamenti necessari a dare al prodotto le caratteristiche organolettiche. Quando è immesso al consumo, la Coppa di Parma deve essere senza macchie, di un colore rosso uniforme, con forma cilindrica e le dimensioni variano da 25 a 40 cm circa di lunghezza, e il peso non deve essere inferiore a 1.3 Kg.

View More Emilia Romagna
COPPA DI PARMA IGP

Emilia Romagna
ASPARAGO VERDE DI ALTEDO IGP

Il terreno delle coltivazioni è arato ad una profondità di 40 e 60 cm e drenato per evitare possibili ristagni di acqua. Il disciplinare prevede che le piantine siano sistemate a “dimora” entro gli ultimi 10 giorni di aprile, sistemate in solchi di 30 cm di profondità. I germogli sono raccolti dopo 2 anni entro il 20 giugno. Per rallentare il processo di deterioramento, gli asparagi sono trasportati nel centro di raccolta e raffreddati. Dopo quest’ultima operazione, sono confezionati e immessi al consumo.

View More Emilia Romagna
ASPARAGO VERDE DI ALTEDO IGP

Emilia Romagna
SALAMA DA SUGO IGP

Le caratteristiche organolettiche della Salama da Sugo sono il colore bruno scuro, un gusto sapido e la consistenza granulosa e soffice. Il profumo ha un aroma forte e intenso grazie all’aggiunta delle seguenti spezie e distillati: cannella, noce moscata, chiodi di garofano, brandy, grappa o rhum. Le fasi principali del metodo di elaborazione sono la rifilatura, che viene eseguita a mano con l’ausilio di un coltello, l’impasto dei vari pezzi di carne, l’insaccatura, la legatura, la stagionatura e la cottura.

View More Emilia Romagna
SALAMA DA SUGO IGP

Emilia Romagna
ANGURIA REGGIANA IGP

La coltivazione dell’Anguria inizia con la semina, che si svolge da Gennaio a Maggio. In seguito, le piantine sono trapiantate o in pieno campo o nel tunnel piccolo, da Febbraio a Giugno. I terreni coltivati sono concimati in base al fabbisogno specifico della pianta e alla conformazione del terreno. Quando i tegumenti esterni dei frutti sono duri, privi dello stato gelatinoso e con una polpa di colore rosso, le angurie sono arrivate al grado di maturazione commerciale e potranno essere raccolte. La fase di raccolta è realizzata con il classico strumento chiamato “roncola” e si realizza con 3 stacchi, o al massimo 10. Infine, l’anguria è stoccata in azienda, in spazi adeguati e ombreggiati per non subire nessun tipo di conservazione forzata che ne alteri le qualità.

View More Emilia Romagna
ANGURIA REGGIANA IGP

Emilia Romagna
PERA DELL’EMILIA ROMAGNA IGP

La Pera dell’Emilia Romagna è coltivata in terreni la cui densità è fino ad un massimo di 6.000 piante per ettaro. Il disciplinare prevede che vi siano tre diverse modalità di coltivazione: la “Palmetta”, la “Y” e il “Fusetto”. La raccolta si effettua dopo la maturazione e il periodo cambia in base alle varietà. I frutti sono raccolti a mano e la resa unitaria massima è di 550 quintali per ettaro per tutte le cultivar ammesse.

View More Emilia Romagna
PERA DELL’EMILIA ROMAGNA IGP