Emilia Romagna
ASPARAGO VERDE DI ALTEDO IGP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE ASPARAGO VERDE DI ALTEDO IGP

Asparago verde di Altedo IGP

L’Asparago Verde di Altedo IGP è un ortaggio che deriva dalla specie “Asparagus officinalis L.”, ottenuto in prevalenza dalle cultivar Eros, Marte, Franco, Giove, Ercole, Vittorio ed Athos. Il disciplinare prevede che cultivar differenti possono essere presenti negli impianti in una percentuale non superiore al 20%. Quando è immesso al consumo, l’Asparago Verde di Altedo si contraddistingue per la presenza di turioni interi, di aspetto sano incurvati leggermente all’apice. Il sapore è delicato e tenero e privo di parti fibrose.

Metodo di coltivazione

Il terreno delle coltivazioni è arato ad una profondità di 40 e 60 cm e drenato per evitare possibili ristagni di acqua. Il disciplinare prevede che le piantine siano sistemate a “dimora” entro gli ultimi 10 giorni di aprile, sistemate in solchi di 30 cm di profondità. I germogli sono raccolti dopo 2 anni entro il 20 giugno. Per rallentare il processo di deterioramento, gli asparagi sono trasportati nel centro di raccolta e raffreddati. Dopo quest’ultima operazione, sono confezionati e immessi al consumo.

Legame tra il prodotto e il territorio

Le caratteristiche peculiari dell’Asparago Verde sono favorite da tre importanti elementi: il clima umido, la particolare conformazione del terreno e l’abilità degli agricoltori di coltivare e tramandare l’esperienza di generazione in generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.