Emilia Romagna
MELONE MANTOVANO IGP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE MELONE MANTOVANO IGP

Melone Mantovano IGP

ll Melone Mantovano IGP comprende i meloni delle seguenti varietà botaniche di “Cucumis melo L.”: “Cantalupensis” (melone cantalupo) e “Reticulatus” (melone retato). Il “Melone Mantovano” è rappresentata dalle seguenti tipologie di frutto: liscio o retato (con o senza incisura della fetta). Le cultivar più utilizzate sono la “Honey Moon” (tipologia liscia), la “Harper” (tipologia retata senza incisura della fetta) e la “Supermarket” (tipologia retata con incisura della fetta). Quando è immesso al consumo, il melone della tipologia liscia ha forma sferica o sub sferica e il colore della buccia color crema e una polpa arancione. La retata ha forma ovale, la buccia color crema tendente al verde e la polpa a arancione.

Metodo di coltivazione

Il Melone Mantovano è coltivato in campo aperto o in serra. La semina inizia ad aprile e il trapianto delle piantine, invece, a partire da febbraio fino a luglio. Per ottenere le caratteristiche organolettiche per cui è famoso, il melone matura in maniera naturale senza concimazioni chimiche o forzature.

Legame tra il prodotto e il territorio

Le caratteristiche organolettiche del Melone, come l’alto contenuto di zuccheri e di sali minerali, sono favorite dai seguenti elementi: i terreni di coltivazione sono ricchi di sostanze nutritive e il clima si presenta mite con scarsa piovosità del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.