Oliva marinese PAT Campania

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Campania

La Marinese é una cultivar locale, diffusa in particolare nel territorio di Paternopoli e nei comuni limitrofi. La pianta ha un portamento assurgente ed una chioma espansa e folta, caratterizzata da vigoria media e produttività abbondante, costante negli anni. L’invaiatura é precoce ed i frutti di medie dimensioni. L’oliva Marinese, di dimensioni medie, ha forma ellissoidale con apice subconico, base arrotondata, talvolta leggermente rastremata ed un colore, alla raccolta, invaiato e nero violaceo; la cavità peduncolare é stretta, circolare, più o meno profonda e I’epicarpo pruinoso presenta numerose piccole lenticelle. La polpa interna é colorata di rosso vinoso intenso per cui, durante la molitura, le molazze assumono la stessa intensa colorazione.

Le olive raccolte vengono in parte fatte essiccare e messe in ampi vassoi dai bordi bassi chiamati “spase”, dove vengono condite con olio, origano ed aglio per essere consumate come stuzzichini. La raccolta, a mano, viene effettuata nel mese di ottobre e le olive vengono molite entro 2 giorni dalla raccolta. La resa al frantoio é del 15 – 16%.

Le olive Marinese sono le prime a maturare e ad essere raccolte anche perché fortemente soggette a cascola pre-raccolta e cadono facilmente al minimo scrollo. L’olio ottenuto dalla spremitura di queste olive, soprattutto da quelle raccolte precocemente, mostra un fruttato di oliva medio con note verdi di foglia, mela e mandorla; al gusto presenta toni di amaro e piccante accompagnati da tenui sensazioni di dolce. II complesso profilo aromatico ne consente un impiego versatile in cucina.

Territorio di produzione

Comuni di Sturno, Fontanarosa, Mirabella Eclano, Taurasi, Paternopoli, Sant’AngeIo aIl’Esca, Castelfranci, Montemarano, Castelvetere sul Calore (AV)

Panesillo di Ponte PAT Campania

Il panesillo, come ci suggerisce l’etimologia latina del suo nome “panis ille” è quel preciso tipo di pane che veniva preparato nelle occasioni speciali a Ponte, in provincia di Benevento. è un dolce di antichissima tradizione, confezionato artigianalmente impastando farina di grano tenero, uova fresche, zucchero e latte. Lievitato naturalmente, si cuoce in forno per…

Continua a leggere

Castagna o marrone del Partenio PAT Campania

nel suo luogo d’elezione è comunemente denominata “Jonna del Partenio”. la pianta è molto diffusa e il legame del castagno con le popolazioni dell’entroterra è stato negli anni passati molto forte, tanto da identificarlo come l’albero per eccellenza, i vecchi e maestosi alberi presenti nella composizione dei boschi, i materiali di costruzione delle dimore confermano…

Continua a leggere

Nnoglia di maiale PAT Campania

Il mozzariello è un insaccato prodotto della provincia di Napoli, in particolare dell’area Flegrea e della zona del Giuglianese e dell’Acerrano Nolano; è una salsiccia insaccata in budello naturale, lunga circa 10-15 centimetri e piuttosto sottile, ha infatti, un diametro di circa 2-3 centimetri. Per prepararla si utilizzano, oltre alla carne di maiale, anche alcune…

Continua a leggere

Diventa anche tu ViVi Greeners Conosci la Oliva marinese prodotto Campano?
Aiutaci nel nostro progetto, se hai curiosità, immagini o vuoi aggiungere una descrizione del prodotto.
SCRIVICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.