Mocetta PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

La mocetta è la carne, salata e stagionata, ricavata dalla coscia, dalla spalla o da altri tagli del camoscio, del bovino, della pecora o della capra. I tagli fiocco, codino, boccia sono compatti, privi di grasso, di colore rosso intenso o bruno; il profumo è delicato ma è influenzato dalle caratteristiche della specie animale utilizzata. Il gusto è gradevole e saporito, la consistenza è asciutta. Si produce prevalentemente in autunno.

Territorio di produzione

L’area di produzione comprende il Canavese in provincia di Torino, la Valsesia in provincia di Vercelli, la Val d’Ossola in provincia del Verbano Cusio Ossola.

Metodo di preparazione

Seguendo il metodo di lavorazione tipico del Canavese, la carne è salata a secco per 3 giorni, durante i quali è girata due volte. Segue un bagno nel vino per circa 7-10 giorni. La carne è cosparsa di aromi naturali quali cannella, noce moscata, kummel ed erbe varie (erbe da bresaola). Si appende all’aria per circa 10 giorni, o meno se il tempo è ventilato.

Storia

L’etimologia del termine “mocetta” è incerta, mentre l’origine e la modalità di lavorazione del prodotto sono riconducibili alla Bresaola della Val d’Ossola.

Curiosità

Le caratteristiche qualitative dipendono strettamente dall’animale da cui si preleva la carne. La Mocetta di Camoscio si differenzia dalle altre (Mocetta di Capra e Mocetta di Pecora) per il colore più intenso, per la scarsità di grasso, per la compattezza delle fibre muscolari, che tendono a diventare più dure col progredire dell’età dell’animale.

BISECON o BISECUN PAT

Il Bisecon è un salume cotto di trippa (Buseca = trippa) che può contenere anche varie parti della testa del maiale. La grana è quella di un salame cotto.

Continua a leggere

Salame d’oca o con oca (Graton d’oca) PAT

Il Salame di Oca è un impasto formato da carne d’oca, carne magra di maiale e da grasso e pancetta nella proporzione di un terzo per ciascuno dei costituenti. Si concia con sale, pepe ed aromi. Si presenta con il colore e la grana di un salame cotto, di colore tendenzialmente chiaro. La pezzatura è…

Continua a leggere

Galantina PAT

“Galantina” è un termine derivante probabilmente da “gelatina”, utilizzato per indicare animali da cortile, selvaggina o anche pesci, farciti, cotti in brodo, raffreddati e successivamente affettati e posti in gelatina. Le galantine più diffuse in Piemonte sono quella di galletto, cappone, gallina giovane e faraona anche se nell’astigiano e in Langa specialmente nei decenni addietro,…

Continua a leggere

GALLINA BIANCA DI SALUZZO PAT

La Gallina Bianca di Saluzzo è di taglia medio-piccola; cresta rossa a 4 – 6 denti, eretta nel gallo e pendente nella gallina; bargigli e guance sono rossi. Becco, tarsi e cute sono gialli, il piumaggio è bianco con riflessi paglierini sul collo e sul dorso, la coda è alta e bianca. I maschi arrivano…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.