Coregone del Lago di Bracciano PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Nel Lago di Bracciano, fra le varie specie ittiche, è presente una popolazione di coregone appartenenti all’ordine Salmoniformes, famiglia Salmonidae, inserita nel più ampio gruppo dei Teleostei (pesci ossei) sottofamiglia Coregoninae, genere Coregonus e specie Coregonus lavaretus (Linnaeus, 1758).

Il coregone del Lago di Bracciano, dallo spiccato grado di socialità, vivendo in banchi relativamente numerosi, è un pesce di media taglia, con corpo affusolato e lateralmente piuttosto compresso (tipico del genere a cui appartengono) e testa piccola ed appuntita. La bocca, in posizione infero-mediana, è di ridotte dimensioni e i denti sono quasi del tutto assenti. Tale particolarità è in relazione con il regime alimentare del coregone che si nutre prevalentemente di crostacei planctonici, che filtra con le spine poste sul margine delle arcate branchiali (branchiospine). La colorazione del corpo è sostanzialmente argentea: il dorso è argentato con riflessi bruno-verdastri, i fianchi sono argentati ed il ventre presenta una tonalità argentea talmente chiara da risultare bianco.

AREA di Produzione: Anguillara Sabazia (RM), Bracciano (RM)

Terzetti PAT Lazio

Dolcetti di forma romboidale
all’aroma di noci e miele. Si sminuzzano col coltello le noci precedentemente mondate e si amalgamano con la farina e il miele.
All’impasto viene aggiunta la scorza…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *