CASTAGNOLE PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’Umbria

Descrizione del prodotto

 Gnocchetti fritti imbevuti di alchermes o cosparsi di miele o zucchero

Esistono due varianti:

  • a) morbide (impasto lento e cremoso)
  • b) dure (impasto morbido ed elastico)

Ingredienti: farina di grano tenero, uova, mistrà o rhum, buccia di limone grattugiata, olio di semi oppure olio d’oliva oppure burro, un pizzico di lievito chimico, strutto di suino per la frittura

Lavorazione: gli ingredienti vengono lavorati a mano o in impastatrice fino ad ottenere un composto fluido e cremoso.
Il composto va coperto e lasciato riposare per circa 15 minuti. Si versa poi l’impasto a cucchiaiate nello strutto bollente; durante la cottura, le castagnole devono aumentare di volume. Infine, vengono scolate su carta assorbente e cosparse di alchermes, miele o zucchero a piacere

Conservazione: il prodotto fresco va conservato ad una temperatura di circa 6°/8° C per 2/3 giorni al massimo.

Le castagnole prendono il loro nome dalla forma piccola e arrotondata a forma di castagna.

Referenze bibliografiche – COPPINI Remo, Umbria a tavola – aneddoti, folclore, tradizioni, usanze e… ricette, Ed. Guerra, Perugia, 1983.
– Regione dell’Umbria – Assessorato Agricoltura e Foreste, Caccia e Pesca, Umbria, sapori e saperi, 1999.
– MENICHETTI P.L., MENICHETTI PANFILI L., Vecchia cucina eugubina Ikuvium, I ed., 1976;
– Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano, Spoleto e la memoria in cucina. (Da una rielaborazione di una monografia commissionata dall’Azienda di Promozione Turistica di Spoleto alla Prof.ssa Maria Rutilia Coccetta in occasione del Carnevale 1986).

TARTUFO NERO PREGIATO (TUBER MELANOSPORUM VITTAD) PAT

Ha peridio o scorza nera rugosa con verruche minute, poligonali, e gleba o polpa neroviolacea a maturazione, con venature bianche fini.
Emana un delicato profumo molto gradevole. La lavorazione prevede una prima fase di cernita e di lavaggio.
La cernita permette di selezionare i tartufi in base alla specie, alla pezzatura, allo stadio di maturazione…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.