Vini di Sardegna
CANNONAU DI SARDEGNA DOP

La Denominazione di Origine Protetta è riservata a una gamma di vini che comprende: Rosso, Rosso Riserva, Rosato, Passito, Liquoroso, Classico. Ai vini suddetti sono anche riservate le sottozone: Oliena o Nepente di Oliena, Capoferrato e Jerzu.

Cannonau di Sardegna DOP

Uvaggio

Tutti i vini della denominazione Cannonau di Sardegna devono essere prodotti utilizzando una quota minima pari all’85% di uve provenienti dal vitigno Cannonau. La percentuale sale al 90% per il vino con specifica di Classico. Per la restante parte possono concorrere altri vitigni a bacca nera non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Cannonau Rosso ha una caratteristica tonalità rubino, che tende al granato nella versione Riserva. L’odore è gradevole e si abbina ad un sapore sapido. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 12,5% vol. (13% vol. per la Riserva). Caratteristiche organolettiche molto simili le ha anche la variante Classico, con una gradazione alcolica di 13,5% vol. Il Rosato (12,5% vol.), invece, è di colore rosa, con odore gradevole e sapore sapido. Più dolce e pieno il gusto del Passito (15% vol.), che manifesta una colorazione rubino e un odore intenso ed etereo. Le stesse note olfattive del Liquoroso, che ha però un sapore più pieno e armonico, che varia dal secco al dolce, e una colorazione che tende al granato. Il titolo alcolometrico è di 18% vol. per il Liquoroso secco e 16% vol. per il Liquoroso dolce.

Zona di produzione delle uve

Le uve che danno vita al Cannonau possono essere coltivate in tutta la regione Sardegna. Fa eccezione la variante Classico, per la quale la zona di produzione è limitata alle province di Nuoro ed Ogliastra.

Specificità e note storiche

La Sardegna ha caratteristiche che consentono la crescita perfetta sia della vite selvatica che di quella coltivata. Per questo ha sempre svolto un ruolo centrale nel panorama vitivinicolo. Secondo ricostruzioni storiche, le prime viti arrivarono nell’isola dalla Mesopotamia, trasportate dai Fenici. Più nello specifico, la nascita del vino Cannonau è molto risalente, se ne trovano tracce già nel XVII secolo.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO CANNONAU DI SARDEGNA DOP

Vini di Sardegna
COLLI DEL LIMBARA IGP

I vini ad IGP “Colli della Limbara” bianchi hanno un colore dal bianco carta al giallo ambrato, odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. La versione rosso presenta un colore rubino tendente al granato con la maturazione, con un profumo caratteristico e un gusto dal secco al dolce. Il rosso novello si differenzia per…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
SARDEGNA SEMIDANO DOP

Il Sardegna Semidano bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) ha un aspetto giallo paglierino, venato da riflessi che tendono al dorato, e rilascia un profumo caratteristico e con delicati sentori fruttati; il sapore è morbido, sapido e fresco. Identiche caratteristiche organolettiche anche per la variante Superiore e per quella con indicazione di sottozona…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
PLANARGIA IGP

Planargia IGP I bianchi presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, con odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi sono di colore da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce. Diversamente, il Rosso novello si distingue per il colore, che va da…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *