Bardana – Arctium lappa

NOME COMUNE: Bardana

NOME SCIENTIFICOArctium lappa L.

FAMIGLIA: Compositae

NOMI POPOLARI: Lappa, Lappola, Zechitella, Pappolaccio, Spina buoi, Scarpanazzo, Gleva, Kletta

NOMI STRANIERI:

  • (Eng) Beggar’s button
  • (Fra) Bardane commune
  • (Ger) Grosse klette
  • (Esp) Lampazo major

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: fusto ramoso e robusto, caratterizzato da scanalature. Può raggiungere 1,5m di altezza.
  • Foglie: di forma ovata, più grandi verso la base. Di colore verde nella pagina superiore e grigiastro in quella inferiore.
  • Fiori: color porpora, riuniti in corimbi chiusi in un involucro con delle brattee uncinate.
  • Radice: cilindrica e voluminosa.
ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI:

La bardana è una pianta officinale apprezzata ed utilizzata fin dall’antichità. Le sue proprietà sono state confermate da recenti studi.

NOTE: Nessuna nota.

DOVE SI TROVA

HABITAT: Diffusa sia in pianura che in montagna. La bardana è una pianta infestante. Si trova in prati incolti, ai bordi di sentirei, vicino ai muri di vecchie case.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: Si estirpano le radici delle piante che hanno almeno 2 anni. La raccolta viene fatta in autunno. Si possono utilizzare anche le foglie e più raramente i semi.

UTILIZZO – A COSA SERVE

PARTE UTILIZZATA: radici e foglie.

COME SI USA IN COSMETICA: L’olio di bardana è un valido rimedio naturale per la depurazione della pelle grassa ed impura (acne, brufoli, ecc). In decotto può essere usato per un impacco, o come acqua da risciacquo, per il benessere dei capelli.

COME SI USA IN CUCINA: Le foglie più carnose possono essere usate in cucina lessandole con altre verdure.

PROPRIETA’ E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

  • Inulina 45% (azione diuretica)
  • Acidi fenoli 2-3%
  • Olio essenziale
  • Acido arctico
  • Acido guanidico-N-butirrico (azione ipoglicemizzante)
  • Mucillagini

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

Le principali proprietà benefiche della Bardana sono:

  • Depurativa e stimolante la funzionalità del fegato
  • Ipoglicemizzante
  • Diuretica
  • Antisettica

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni utilizzi, quando assumerlo e la posologia.

Tintura madre/Soluzione Idroalcolica (uso interno): 60 gocce 2 volte al giorno sciolte in un bicchiere d’acqua dopo i pasti.

Decotto di radice (uso interno): 5g in una tazza d’acqua bollente, far bollire per 5-10 minuti, filtrare e bere 3 tazze al giorno. Decotto di radice (uso esterno): 10-15g di radice in 500ml, far bollire per 10 minuti.

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale in caso di:

  • Acne
  • Foruncoli
  • Dermatite
  • Eczema
  • Gotta, acidi urici
  • Diabete
  • Calcoli renali
  • Reumatismi

CONTROINDICAZIONI: Nessun effetto collaterale da segnalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.