Vini di Sardegna
NURRA IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Nurra” comprende vini bianchi (anche frizzanti), rossi (anche frizzanti e novelli) e rosati (anche frizzanti).

Uvaggio

L’IGP “Nurra” è riservata ai vini ottenuti da vitigni idonei alla coltivazione in Sardegna. La specificazione del vitigno, con l’esclusione dei vitigni Cannonau, Carignano, Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus, Semidano, Vermentino e Vernaccia, prevede una quota minima dell’85% del corrispondente vitigno, mentre il restante 15% può essere ottenuto da qualsiasi vitigno, a bacca di colore analogo, idoneo alla coltivazione in Sardegna.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Gli IGP “Nurra” bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, sono di color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il colore da rosso con riflessi violacei a rosso rubino ed il sapore dal secco all’abboccato. La tipologia rosato, infine, alla vista è color da rosa pallido a carico, con un profumo caratteristico e sapore da secco a dolce. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10% vol. per il bianco, 10,50% vol. per bianco, rosso e rosato frizzanti e rosato semplice, 11% vol. per il rosso e il rosso novello.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende l’area nord occidentale della Sardegna.

Specificità e note storiche

Il nome “Nurra” deriva da un’antica città romana, Nure, collocata nei pressi del lago di Baratz. La tradizione vitivinicola, tuttavia, ha radici ancora più antiche: nella zona sono stati ritrovati resti di vasi e brocche di vino, risalenti all’epoca Micenea, del XIV secolo a.C.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE NURRA IGP

Vini di Sardegna
CAGLIARI DOP

Il Malvasia (titolo alcolometrico volumico totale minimo 14% vol.) è paglierino e tende al dorato. Odore intenso, delicato; sapore dal secco al dolce. Nella versione Spumante (12% vol.) presenta una spuma fine e persistente e manifesta un sapore da brut a dolce. La variante Riserva (14% vol.), invece, è giallo dorato, con sapore che spazia…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
BARBAGIA IGP

Il bianco e bianco frizzante presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, un profumo caratteristico e un sapore dal secco al dolce; il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10% vol. per il bianco semplice e 10,5% vol. per il frizzante. Le varianti rosso e rosso frizzante, invece, hanno un colore…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
OGLIASTRA IGP

I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il colore da…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.