Vini di Puglia
OSTUNI DOP

“Ostuni” è una Denominazione di Origine Protetta che identifica l’omonimo vino bianco (detto anche Bianco di Ostuni), oltre che l’Ostuni Ottavianello (o Ottavianello di Ostuni).

Uvaggio

Per la produzione del Bianco di Ostuni sono richieste uve provenienti da vigneti composti da vitigno Impigno (tra il 50% e l’85%) e Francavilla (tra il 15% e il 50%). È ammesso anche l’utilizzo, fino ad un massimo del 10%, dei vitigni Bianco di Alessano e Verdeca, da soli o congiuntamente. L’Ottavianello di Ostuni, invece, è vinificato con uve dell’omonimo vitigno (minimo 85%), unite a quelle di Negroamaro, Malvasia nera, Notar Domenico e Sussumariello (massimo 15%, da sole o congiunte).

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

L’Ostuni Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) ha un aspetto giallo paglierino e rilascia un profumo vinoso e delicato, ben abbinato al sapore secco, armonico e dal gusto netto. L’Ottavianello (11,5% vol.), invece, si distingue per la sua colorazione che può spaziare dal cerasuolo al rosso rubino; l’odore è vinoso e delicato; il sapore è asciutto e armonico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è tutta interna alla provincia di Brindisi e interessa il territorio di cinque diversi comuni. Pur essendo un’area non particolarmente ampia, presenta una notevole variabilità dei suoli e un clima che, in alcune parti, è ad influenza mediterranea, mentre in altre tende al temperato freddo.

Specificità e note storiche

Ostuni è una delle zone italiane con la più antica tradizione vitivinicola, iniziata già al tempo dei greci e continuata dai Longobardi.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE OSTUNI DOP

Vini di Puglia
VALLE D’ITRIA IGP

‘Indicazione Geografica Protetta “Valle d’Itria” comprende i vini bianchi che si presentano con colore giallo paglierino più o meno intenso; all’olfatto sono gradevoli e delicati, mentre il sapore è fresco con gusto da secco ad abboccato. Il rosso è caratterizzato da un colore che può variare dal rosso rubino al granato, odore gradevole e caratteristico…

Leggi di +

Vini di Puglia
TERRA d’OTRANTO DOP

I bianchi (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol) sono di colore giallo paglierino, con differente intensità ed eventuali riflessi verdolini; l’odore è caratteristico, delicato e, da giovane, anche fruttato; al palato risulta fresco e armonico. I rosati (12,5% vol) hanno una tonalità che può risultare più o meno intensa, associata ad un odore delicato…

Leggi di +

Vini di Puglia
CACC’E MMITTE DI LUCERA DOP

Il Cacc’e Mmitte di Lucera è un vino rosso estremamente equilibrato, che si manifesta con una tonalità rubino, più o meno carica, a seconda delle produzioni. L’odore è caratteristico e intenso, mentre il sapore, asciutto e pieno, si distingue per armonia e per la presenza di un peculiare retrogusto. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.