Vini di Lombardia
COLLINA DEL MILANESE IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Collina del Milanese” comprende vini bianchi (anche nelle tipologie frizzante e passito), rossi (anche del tipo frizzante e novello) e rosati (anche frizzante).

Collina del Milanese IGP

Uvaggio

I vini ad IGP “Collina del Milanese” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti da uno o più vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia. La specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni. Possono essere utilizzate le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%. I vini con la specificazione di uno dei vitigni possono essere prodotti anche nella tipologia frizzante e passito.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il titolo alcolometrico minimo dei vini ad IGP “Collina del Milanese” è pari a 10,00% vol. per il bianco, 10,50% vol. per il rosso e il rosato, 11,00% per il passito. Il bianco si presenta con un colore paglierino, un odore delicato e un sapore armonico, a volte abboccato. La tipologia rosso è di color rubino più o meno intenso, all’olfatto è vinoso, caratteristico, mentre al gusto è asciutto, sapido, fresco, vivace. Il rosato, invece, è di color rosa di varia intensità, ha un odore vinoso e floreale ed un sapore asciutto, sapido, fresco, vivace. Il passito, infine, è di color giallo da dorato a leggermente ambrato, odore aromatico e delicato, gusto dolce e vellutato.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende la parte centro meridionale della Lombardia, un territorio collinare nel mezzo della Pianura Padana, a sud di Milano, tra la Pianura Lodigiana e la bassa Pavese.

Specificità e note storiche

Andrea Bacci, filosofo, medico e scrittore, nel suo “De naturali vinorum historia” del 1595, un compendio in sette libri su tutti i vini conosciuti, descrisse minuziosamente vitigni e vini del territorio a sud di Milano, focalizzandosi sulla vitivinicoltura di San Colombano.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLINA DEL MILANESE IGP

Vini di Lombardia
SABBIONETA IGP

I vini Sabbioneta bianchi sono di colore giallo pallido, abbinato a un odore delicato, gradevole e a un sapore tipico e armonico. La tipologia rosso presenta color rubino, più o meno intenso, con un profumo vinoso, fruttato e un gusto tipico, sapido, armonico. Il novello, invece, si distingue per l’odore giovane e il sapore asciutto…

Leggi di +

Vini di Lombardia
SCANZO o MOSCATO DI SCANZO DOP

All’aspetto presenta una colorazione caratteristica, che ha come base una tonalità rosso rubino, ad intensità variabile, che può tendere al cerasuolo ed essere impreziosita da riflessi granati. Sprigiona un odore intenso, che risulta delicato e persistente allo stesso tempo. Il sapore è dolce, gradevole e armonico e presenta un leggero retrogusto di mandorla. Lo Scanzo…

Leggi di +

Vini di Lombardia
VALTÈNESI DOP

Il Valtènesi rosso (11,5% vol) è un vino di colore rubino brillante, con tonalità che può risultare anche piuttosto intensa ed eventualmente venata da riflessi granati, legati soprattutto all’invecchiamento. L’odore è vinoso e caratteristico, da giovane può essere impreziosito da note fruttate che con il tempo virano su quelle speziate. Il sapore è fine, sapido…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *