Vini di Lombardia
COLLINA DEL MILANESE IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Collina del Milanese” comprende vini bianchi (anche nelle tipologie frizzante e passito), rossi (anche del tipo frizzante e novello) e rosati (anche frizzante).

Collina del Milanese IGP

Uvaggio

I vini ad IGP “Collina del Milanese” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti da uno o più vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia. La specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni. Possono essere utilizzate le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%. I vini con la specificazione di uno dei vitigni possono essere prodotti anche nella tipologia frizzante e passito.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il titolo alcolometrico minimo dei vini ad IGP “Collina del Milanese” è pari a 10,00% vol. per il bianco, 10,50% vol. per il rosso e il rosato, 11,00% per il passito. Il bianco si presenta con un colore paglierino, un odore delicato e un sapore armonico, a volte abboccato. La tipologia rosso è di color rubino più o meno intenso, all’olfatto è vinoso, caratteristico, mentre al gusto è asciutto, sapido, fresco, vivace. Il rosato, invece, è di color rosa di varia intensità, ha un odore vinoso e floreale ed un sapore asciutto, sapido, fresco, vivace. Il passito, infine, è di color giallo da dorato a leggermente ambrato, odore aromatico e delicato, gusto dolce e vellutato.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende la parte centro meridionale della Lombardia, un territorio collinare nel mezzo della Pianura Padana, a sud di Milano, tra la Pianura Lodigiana e la bassa Pavese.

Specificità e note storiche

Andrea Bacci, filosofo, medico e scrittore, nel suo “De naturali vinorum historia” del 1595, un compendio in sette libri su tutti i vini conosciuti, descrisse minuziosamente vitigni e vini del territorio a sud di Milano, focalizzandosi sulla vitivinicoltura di San Colombano.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLINA DEL MILANESE IGP

Vini di Lombardia
SABBIONETA IGP

I vini Sabbioneta bianchi sono di colore giallo pallido, abbinato a un odore delicato, gradevole e a un sapore tipico e armonico. La tipologia rosso presenta color rubino, più o meno intenso, con un profumo vinoso, fruttato e un gusto tipico, sapido, armonico. Il novello, invece, si distingue per l’odore giovane e il sapore asciutto…

Leggi di +

Vini di Lombardia
CASTEGGIO DOP

Il Casteggio, così come la sua variante Riserva, è un vino dall’intensa tonalità rubino, talvolta impreziosito da riflessi violacei o tendenti al granato. Ha una resa olfattiva che risulta eterea, delicata e complessa: vi si percepiscono fragranze di frutti rossi, viola e spezie. Il gusto è secco, armonico e molto corposo. Nel complesso, si presenta…

Leggi di +

Vini di Lombardia
SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA DOP

Il vino bianco ha un aspetto giallo citrino che con l’affinamento tende al dorato; il profumo è caratteristico, intenso ed evoluto; al palato risulta fresco, secco e rotondo, con un leggero retrogusto di mandorla. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,5% vol. Il vino liquoroso (15% vol.), invece, si presenta giallo e tende…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.