Vini di Calabria
CIRÒ DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO CIRÒ DOP

Cirò DOP – Calabria

La Denominazione di Origine Protetta “Cirò” comprende vini Bianco, Rosato e Rosso. Il Rosso viene prodotto anche nelle tipologie Classico, Classico superiore, Classico superiore riserva, Superiore e Superiore riserva.

Uvaggio

I vini delle tipologie Rosso e Rosato vengo prodotti utilizzando uve da vigneti composti, per almeno l’80% da vitigno Gaglioppo. Per la restante quota, e fino ad un massimo del 20%, possono concorrere alla realizzazione altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione in Calabria. Barbera, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Sangiovese e Merlot, però, possono rappresentare solo il 10%. I vini bianchi, invece, sono prodotti con l’80% di Greco bianco e la restante parte con uve da altri vitigni a bacca bianca coltivabili in regione.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Cirò Rosso, nelle diverse tipologie, (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12,5% vol.) ha un aspetto rubino, più o meno intenso, con riflessi violacei, e tende al granato nella Riserva. Le note olfattive sono gradevoli, delicate e intensamente vinose, mentre al palato risulta secco, corposo, caldo, armonico e vellutato (quando invecchia). Se il titolo alcolometrico volumico totale minimo dei rossi raggiunge 13,5% vol. può essere utilizzata la specifica Superiore. Il Cirò Rosato (12,5% vol.), invece, è di tonalità rosé, con intensità variabile a seconda delle produzioni. Ha un odore delicato e vinoso, unito ad un sapore che spazia da secco ad abboccato, fresco, armonico e gradevole. Infine, il Bianco (11% vol.) è giallo paglierino, con possibili riflessi verdognoli. Ha profumo armonico e gradevole e gusto che va da secco ad abboccato, armonico e delicato.

Zona di produzione delle uve

Il comprensorio del Cirò ricade nella parte nord della provincia di Crotone, confinante con il litorale della costa ionica e le pendici della Sila.

Specificità e note storiche

Il nome Cirò deriva dal greco Krimisa, antica colonia che sorgeva dove ora c’è Cirò Marina. La città, non a caso, era sede di un importante tempio dedicato al Dio Bacco. Nel periodo ellenico, inoltre, il vino Cirò era offerto in dono agli atleti che vincevano le Olimpiadi.

Vini di Calabria
CALABRIA IGP

I vini a Indicazione Geografica Protetta “Calabria” bianchi hanno un colore giallo paglierino, un odore gradevole ed un gusto fresco; il bianco passito ha un profumo intenso ed un sapore dolce; il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10,50% vol. per il bianco e 14% vol. per il passito. La versione rosso ha…

Leggi di +

Vini di Calabria
LIPUDA IGP

I vini a IGP “Lipuda” bianchi presentano un color giallo paglierino, accompagnato da odore intenso, caratteristico e gusto fresco, sapido. Il rosso, invece, è di un colore rosso intenso, con odore complesso e caratteristico e sapore armonico e tipico. La versione novello si distingue per il colore rosso più o meno intenso e il profumo…

Leggi di +

Vini di Calabria
PELLARO IGP

I vini ad Indicazione Geografica Protetta “Pellaro” rossi presentano colore rosso rubino, accompagnato da un profumo vinoso, caratteristico e sapore armonico, pieno. Il rosso novello, invece, si distingue per il colore rosso intenso, abbinato a un odore gradevolmente fruttato e un gusto piacevole, armonico. Il rosato alla vista si presenta color rosa più o meno…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.