Vini delle Marche
TERRE DI OFFIDA DOP

“Terre di Offida” è una Denominazione di Origine Protetta che identifica un particolare tipo di vino Passerina, prodotto in tre varianti: spumante, passito e vino santo.

Uvaggio

I vini Terre di Offida sono tutti prodotti utilizzando uve provenienti, per almeno l’85%, dal vitigno Passerina. A queste possono essere eventualmente unite altre uve da vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione nelle Marche.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Terre di Offida Passerina spumante (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) ha un aspetto giallo paglierino, piuttosto tenue, impreziosito da una spuma fine e persistente; l’odore risulta gradevole e lievemente fruttato e il sapore tipico e caratteristico, con produzioni che spaziano da dosaggio zero ad abboccato. Il Passito (15,5% vol.), invece, ha una tonalità che vira sul giallo ambrato, più o meno intenso; l’odore è caratteristico, etereo e intenso, abbinato a un sapore armonico e vellutato, che va da secco a dolce. Nel Vino santo la colorazione spazia dal dorato al giallo ambrato, sempre con variazioni di intensità; ha un odore etereo e intenso, con note caratteristiche dell’appassimento, mentre il sapore è armonico e vellutato e può andare dal secco al dolce.

Zona di produzione delle uve

Divisa tra le province di Fermo e Ascoli Piceno, la zona di produzione spazia dall’area litoranea alla bassa collina, caratterizzandosi per un clima tipicamente mediterraneo.

Specificità e note storiche

Il vitigno Passerina, alla base dei vini Terre di Offida, è tipico dell’Italia centrale che guarda verso l’Adriatico. Il suo nome è legato al colore giallo dorato dei suoi acini, che attira gli uccelli.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino TERRE DI OFFIDA DOP

Vini delle Marche
CONERO DOP

Alla vista, il Cònero si presenta rosso rubino ed è un prodotto di corpo, secco, sapido e giustamente tannico. L’odore è gradevole e vinoso e il sapore armonico. Prima dell’immissione nel mercato, invecchia due anni, prevalentemente in botti di legno. Questo gli conferisce maggiore morbidezza, equilibrio e affinamento della nota olfattiva, oltre a impreziosirlo con…

Leggi di +

Vini delle Marche
FALERIO DOP

Il Falerio, nella sua versione base, ha una tonalità giallo paglierino, più o meno tenue, a seconda delle produzioni. L’odore è lievemente profumato e il sapore secco, sapido, armonico e leggermente acidulo. Raggiunge una gradazione alcolica di 11,5% vol. Nella variante Pecorino, invece, la colorazione paglierina si arricchisce di riflessi verdognoli. Il sapore è caratteristico,…

Leggi di +

Vini delle Marche
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOP

superiore. Passito e Spumante, invece, hanno caratteristiche organolettiche leggermente differenti. Il Passito (15% vol.) è di colore giallo paglierino intenso, che tende all’ambrato; l’odore è caratteristico e intenso e il sapore armonico e vellutato, da amabile a dolce. Lo Spumante presenta la medesima tonalità paglierina, arricchita però da riflessi verdolini; l’odore è delicato, fine, ampio…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.