Vini delle Marche
ESINO DOP

I vini Esino, protetti dalla Denominazione di Origine Protetta, si dividono in Bianco, prodotto anche nella versione Frizzante, e Rosso, realizzato anche nella variante Novello.

Uvaggio

I vini Esino bianchi, sia la versione base che quella frizzante, sono prodotti con uve provenienti da vigneti composti, per almeno il 50%, da vitigno Verdicchio. Alla restante quota possono concorrere altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nelle Marche, congiuntamente o disgiuntamente. Negli Esino rossi, invece, la quota base richiesta di Sangiovese e/o Montepulciano è pari ad almeno 60%. Al rimanente 40% (massimo) concorrono altri vitigni a bacca nera, coltivabili nelle Marche.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,5% vol.) si presenta con una tenue colorazione giallo paglierina, abbinata ad un odore caratteristico e intenso e ad un sapore asciutto. Nella versione Frizzante (9,5% vol.), la tonalità si fa più decisa, l’odore si arricchisce di elementi fruttati e il sapore si fa fresco. Sia il Rosso (10,5% vol.) che il Rosso novello (11% vol.), invece, hanno colorazione rubino. Il primo, però, emerge per un intenso odore caratteristico e un sapore asciutto, mentre il secondo ha un profumo fragrante e fine e un gusto asciutto, armonico e vellutato. Infine, tutte le tipologie di Esino, se conservate in botte, possono presentare lieve sentore di legno.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende per intero la provincia di Ancona e in parte quella di Macerata. Il territorio è dolcemente collinare, compreso tra il mare Adriatico e i monti Sibillini, e attraversato dall’omonimo fiume Esino.

Specificità e note storiche

La viticoltura, nella zona dell’Esino, era già diffusa in epoca romana, ma conobbe nuova vita, nel Medioevo, grazie al ruolo degli ordini monastici, soprattutto cistercensi e benedettini, che qui fondarono numerose abbazie.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ESINO DOP

Vini delle Marche
BIANCHELLO DEL METAURO DOP

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol) ha un colore giallo paglierino, l’odore è delicato e caratteristico, il sapore è secco, fresco, armonico e gradevole. La versione superiore (12,5% vol), invece, ha un colore giallo paglierino, l’odore è delicato e caratteristico, il sapore è secco, fresco e armonico; lo spumante (11,5% vol) ha…

Leggi di +

Vini delle Marche
ROSSO PICENO / PICENO DOP

Il Rosso Piceno e la variante monovitigno Sangiovese si presentano come vini dalla colorazione rubino, con diverse possibili gradazioni di intensità. L’odore è caratteristico e delicato e si accompagna ad un sapore armonico gradevole e asciutto. Entrambe, infine, hanno il titolo alcolometrico volumico totale minimo pari a 11,5% vol. Nel Novello (11% vol.) si ritrova…

Leggi di +

Vini delle Marche
I TERRENI DI SANSEVERINO DOP

Il Rosso e il Rosso superiore sono di colore rubino (con un’intensità maggiore nel Superiore) e presentano odore gradevole e complesso e un gusto, sapido, armonico e caratteristico. La gradazione alcolica è di 12% vol. nel base e 12,5% vol. nel Superiore. Il rosso passito (15,5% vol.), invece, si presenta di una tonalità rubino più…

Leggi di +

Vini delle Marche
VERDICCHIO DI MATELICA DOP

Il vino Verdicchio di Matelica (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol) e di colore giallo paglierino tenue, con odore delicato e caratteristico e un sapore asciutto e armonico, arricchito da un retrogusto gradevolmente amarognolo. Nella variante Passito (15% vol.) l’aspetto spazia dal giallo paglierino all’ambrato, con odore caratteristico, etereo e intenso e un sapore…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *