Vini della Toscana
MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA DOP

Monteregio di Massa Marittima è una Denominazione di Origine Protetta che comprende diverse tipologie di vini: Rosso (anche Riserva), Rosato, Novello, Bianco, Sangiovese (anche Rosato, Novello e Riserva), Syrah, Vermentino, Viognier. Ne fanno parte anche diverse tipologie di Vin Santo, sia nella variante base, che Riserva, Occhio di Pernice, Occhio di Pernice riserva.

Uvaggio

L’uvaggio utilizzato nella vinificazione dipende dalla tipologia di vino. Per i rossi e per il Vin Santo Occhio di Pernice, la base è rappresentata da un 50% di Sangiovese, mentre per i bianchi e per il Vin Santo da un 50% di Trebbiano toscano e Vermentino. Per i vini con indicazione di vitigno, invece, questo deve rappresentare almeno l’85% del totale delle uve (90% nel caso del Vermentino e del Viognier). In tutte le tipologie è ammesso l’utilizzo, a completamento delle quote mancanti, di altri vitigni non aromatici, a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione in Toscana.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini rossi (vol. 11-12%), la cui tonalità rubino tende a virare sul granato con l’invecchiamento, hanno caratteristiche organolettiche fortemente influenzate dal vitigno Sangiovese che ne rappresenta la base, pur con variazioni di percentuale. Questo li rende ricchi di sfumature speziate e fruttate e ne stempera la sensazione tannica. Nel complesso il gusto è pieno e rotondo. Sempre dovute al Sangiovese sono le note fruttate dei vini rosati (vol. 11,5%), che si presentano freschi, sapidi e asciutti. Discorso analogo per il Vermentino, presente nei vini bianchi (vol. 11-11,5%), che impreziosisce con note floreali il profumo tendenzialmente fruttato e delicato. Nel disciplinare è comunque possibile rintracciare le caratteristiche organolettiche associate a ciascun vino della denominazione, compresi i Vin Santo e i monovitigno.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è ubicata nella provincia di Grosseto, in un’area ad andamento collinare e pedecollinare.

Specificità e note storiche

La denominazione è frutto della sintesi tra un elemento geografico, Massa Marittima, e uno storico, Monteregio, che era il nome tradizionale del castello dell’antica città Massa Metallorum.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA DOP

Vini della Toscana
VIN SANTO DEL CHIANTI DOP

Il Vin santo base ha un titolo alcolometrico di 15,5% vol., che aumenta a 16% vol. se accompagnato dalle sottozone; il colore è giallo paglierino, che varia dal dorato all’ambrato; l’odore è etereo, intenso e caratteristico; il sapore, invece, risulta armonico e vellutato, con buona rotondità se amabile e dolce. Le versioni “Occhio di Pernice”,…

Leggi di +

Vini della Toscana
ELBA DOP

Il disciplinare di produzione enuncia con precisione le caratteristiche organolettiche che identificano le varie tipologie di vino Elba, con attenzione anche alle peculiarità riconducibili al vitigno di appartenenza. In linea generale, il clima caldo in cui maturano le uve fa sì che i vini che se ne ricavano hanno tutti un tasso alcolometrico minimo piuttosto…

Leggi di +

Vini della Toscana
TERRE DI CASOLE DOP

I vini rossi (vol. 12-12,5%) della denominazione hanno l’aspetto rubino, che da giovani si arricchisce di riflessi violacei mentre invecchiando sfuma verso il granato. Un ruolo decisivo lo gioca la quantità di Sangiovese presente, che aumenta la complessità aromatica, impreziosendola con note fruttate e speziate. Specularmente, una funzione analoga la svolge lo Chardonnay nei bianchi…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.