Vini della Toscana
SAN TORPÈ DOP

Nella denominazione di origine protetta “San Torpè” rientrano vini bianchi e rosati, oltre che il Vin santo e alcune produzioni monovitigno, come Chardonnay, Sauvignon, Trebbiano e Vermentino.

Uvaggio

Il San Torpè bianco è prodotto con uve da vigneti composti, per almeno il 50%, da vitigno Trebbiano toscano. Nel caso del Rosato, la medesima percentuale è richiesta per il Sangiovese. Nel Vin Santo e Vin Santo riserva, invece, si utilizzano Trebbiano toscano e Malvasia bianca, da soli o congiuntamente, sempre con una quota minima del 50%. Infine, le varianti con indicazione di vitigno richiedono che questo rappresenti l’85% delle uve totali. In tutte le tipologie è sempre ammesso l’uso di altri vitigni a bacca analoga, idonei alla coltivazione in Toscana, purché non oltre i limiti di quota previsti.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Nel vino Bianco (11% vol.) la colorazione è paglierina, con diversi gradi di intensità; l’odore è caratteristico, vinoso e vivace e si abbina ad un sapore secco, delicato e armonico. Il Rosato (11% vol.), invece, si presenta con aspetto che varia dal rosa tenue al cerasuolo e rilascia un odore vinoso e delicato, impreziosito da note fruttate; il sapore è secco, fresco e armonico. Estremamente piacevole la tonalità del Vin Santo (16% vol.), che spazia dal dorato all’ambrato intenso, associata ad un odore etereo, intenso, aromatico e caratteristico e a un sapore dal secco al dolce, caldo, armonico, vellutato e con retrogusto tipico. Le varianti monovitigno presentano ulteriori peculiarità, dovute al vitigno di provenienza, che sono puntualmente descritte nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è quasi totalmente compresa all’interno della provincia di Pisa e interessa quella di Livorno solo in corrispondenza del territorio del comune di Collesalvetti.

Specificità e note storiche

La tradizione vitivinicola dell’area del San Torpè ha radici antiche e, nel corso dei secoli, le tecniche di coltivazione e vinificazione si sono tramandate tra generazioni, arricchendosi sempre di nuove intuizioni.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino SAN TORPÈ DOP

Vini della Toscana
MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA DOP

I vini “Valdinievole” hanno un tasso alcolometrico che varia da 11% a 12,5% vol. e raggiunge il 17% con il Vin Santo. I bianchi hanno un colore giallo paglierino tendente al dorato chiaro; il profumo è gradevole, con sentori di fiori e frutta, mentre il sapore risulta secco, armonico e persistente. Il Rosso base, il…

Leggi di +

Vini della Toscana
MORELLINO DI SCANSANO DOP

I vini Morellino di Scansano si presentano di un intenso e limpido color rosso rubino, che invecchiando, nella variante Riserva, tende al granato. Anche il profumo è intenso, etereo, gradevole e fine. Il titolo alcolometrico è minimo 12,50% vol. nel vino base e 13,00% vol. con la menzione Riserva.

Leggi di +

Vini della Toscana
COLLI DI LUNI DOP

Il Bianco (11% vol.) è di colore paglierino, con odore delicato e gradevole e sapore asciutto, armonico e caratteristico. Il Vermentino e Vermentino Superiore (11,5% vol.) ha stessa tonalità, mentre il profumo è caratteristico, intenso e fruttato, e il sapore asciutto, armonico e delicatamente mandorlato. Nella variante Riserva (12,5% vol.), il colore è più intenso,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.