Vini del Veneto
RECIOTO DI SOAVE DOP

Nella Denominazione di Origine Protetta “Recioto di Soave” (DOCG) rientrano, oltre alla versione base dell’omonimo vino bianco, anche le versioni Classico e Spumante.

Uvaggio

L’uvaggio prevalente, utilizzato nella produzione dei vini Recioto di Soave deve essere quello proveniente da vitigno Garganega, con una quota minima del 70%. Alla restante parte concorrono il Trebbiano di Soave e, per una piccola quota non superiore al 5%, altri vitigni a bacca bianca, ammessi alla coltivazione in provincia di Verona.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Recioto di Soave si presenta come un vino dolce e di grande struttura. Nelle varianti base e Classico, appare con un colore giallo dorato, con diversi punti di intensità, e ha una gradazione alcolica di 12% vol. L’odore è intenso e fruttato, in alcune produzioni impreziosito da sfumature di vaniglia. Le medesime note si ritrovano nel sapore, che risulta dolce al palato, vellutato e rotondo. Nella versione Spumante il Recioto di Soave si arricchisce di una spuma fine e persistente e di un sapore abboccato e di corpo. Il titolo alcolometrico minimo scende a 11,50% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione coincide con la porzione centro occidentale della zona dei monti Lessini. Un’area caratterizzata da un dolce andamento collinare, con vigneti che non si elevano per più di 350 m. sul livello del mare. Le temperature sono miti, con estati calde e piogge più abbondanti in primavera e autunno.

Specificità e note storiche

Il più antico estimatore del Recioto di Soave sembra essere Teodorico, re degli Ostrogoti. Un suo ministro, infatti, in un documento ufficiale, faceva richiesta, per il servizio a corte, di un vino”bianco”, ottenuto da uve “scelte dalle domestiche pergole”. Solo nel 1700, però, il marchese Scipione Maffei, riportò per iscritto, per primo, le regole di produzione di questo vino.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino RECIOTO di SOAVE DOP

Vini del Veneto
SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA DOP

Il vino bianco ha un aspetto giallo citrino che con l’affinamento tende al dorato; il profumo è caratteristico, intenso ed evoluto; al palato risulta fresco, secco e rotondo, con un leggero retrogusto di mandorla. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,5% vol. Il vino liquoroso (15% vol.), invece, si presenta giallo e tende…

Leggi di +

Vini del Veneto
VENEZIA DOP

I Venezia rossi sono vini con buona struttura e dalla colorazione molto intensa, che va dal rosso rubino al granato (se invecchiati), e si caratterizzano anche per la presenza di accentuati sentori di confettura e frutti di bosco, oppure note speziate di tabacco o erbacee; il gusto è pieno ed equilibrato, con buona tannicità, impreziosito…

Leggi di +

Vini del Veneto
MONTI LESSINI DOP

Il vino bianco (11,5% vol.) è caratterizzato da un aspetto giallo paglierino, più o meno carico, e da un odore gradevole che si accompagna ad un sapore fresco, sapido e armonico. Stessa tonalità anche per il Durello (10,5% vol.), che presenta un odore caratteristico e delicatamente fruttato e un sapore asciutto e di corpo, talvolta…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.