Vini del Veneto
FRIULARO DI BAGNOLI DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO FRIULARO DI BAGNOLI DOP

Bagnoli Friularo o Friularo di Bagnoli DOP

“Bagnoli Friularo” o “Friularo di Bagnoli” è una Denominazione di Origine Protetta (DOCG) riconosciuta all’omonimo vino rosso (prodotto anche nelle tipologie riserva e vendemmia tardiva) e alle sue varianti Classico, Passito e Passito Classico.

Uvaggio

I vitigni utilizzati per la produzione dei vini “Friularo di Bagnoli” devono essere composti per almeno il 90% da Raboso Piave e per il restante 10% da altri vitigni con frutto a bacca rossa, idonei alla coltivazione nella Provincia di Padova.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il “Bagnoli Friularo” o “Friularo di Bagnoli” si presenta con un colore rosso rubino, che con l’invecchiamento vira verso il granato; il profumo è vinoso, intenso e caratteristico; il sapore è asciutto, pieno, vellutato e tendente all’acidulo; il titolo alcolometrico volumico totale minimo va da 11,50% vol. della versione base fino ai 12,50% vol della riserva. Il passito (12,50% vol.) presenta lo stesso tono rosso rubino, tendente al granato, ma associato a un odore caratteristico e gradevole e a un sapor vellutato, che spazia dall’amabile al dolce.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è concentrata in pochi comuni, tutti ubicati nella Provincia di Padova. Si tratta di un’area caratterizzata da un’elevata complessità geologica, vista l’ampia presenza di terreni originati da rocce vulcaniche. Il clima è temperato e particolarmente ventilato.

Specificità e note storiche

L’antichità del legame fra i vini e il loro territorio di produzione è testimoniata da un documento precedente l’anno 1000 d.C. Si tratta dell’atto di donazione del Marchese del Dominio di Bagnoli, che parla espressamente dei “vini di Bagnoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.