Vini del Veneto
CORTI BENEDETTINE DEL PADOVANO DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Corti Benedettine del Padovano” comprende un’ampia gamma di vini, bianco, rosso e passito, ed altri con indicazione di vitigno: Merlot, Cabernet, Cabernet sauvignon, Raboso, Refosco dal peduncolo rosso, Pinot bianco, Pinot grigio, Chardonnay, Sauvignon, Tai e Moscato spumante. Alcuni di questi sono prodotti anche con le varianti, frizzante, spumante e riserva.

Uvaggio

Il Bianco è prodotto con uve da vigneti composti per almeno il 50% da vitigno Tocai friulano mentre per il Rosso si deve utilizzare una quota tra il 60% e il 70% di Merlot e un 10% (minimo) di Raboso Piave e/o Veronese. La produzione del Passito, invece, richiede un 70% di uve da Moscato giallo, con una quota più alta, pari al 95%, anche per lo Spumante. Infine, in tutti i vini con indicazione di vitigno, questo rappresenta l’85% delle uve. Per tutte le tipologie, a completamento della quota mancante, possono essere utilizzati vitigni a bacca analoga, idonei alla coltivazione in provincia di Padova e Venezia.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini rossi emergono per la morbidezza e la struttura e, con l’invecchiamento, acquisiscono rotondità e sapidità. Con l’affinamento muta anche la colorazione, che da rubino si fa granato, con riflessi che da violacei diventano marroni. Inoltre i rossi giovani hanno profumi complessi, di frutti rossi con sfumature di vaniglia. Quelli invecchianti, invece, odorano di frutta rossa molto matura e di confettura, con note speziate (dalla liquirizia al pepe nero). La complessità dei profumi caratterizza anche i bianchi, che da giovani presentano una buona struttura e un’eccellente sapidità, con un finale fresco e vivace. L’invecchiamento in legno, poi, esalta le note di frutta secca e matura, che il vitigno di origine può arricchire di note dolci e vanigliate.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione coincide con un’ampia zona pianeggiante compresa tra le province di Padova e Venezia.

Specificità e note storiche

Le radici storiche dei vini della denominazione si perdono nella leggenda di Antenore, eroe troiano, fondatore di Padova, dove si dice che importò una “pianta magica”, identificata proprio con la vite.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CORTI BENEDETTINE DEL PADOVANO DOP

Vini del Veneto
SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA DOP

Il vino bianco ha un aspetto giallo citrino che con l’affinamento tende al dorato; il profumo è caratteristico, intenso ed evoluto; al palato risulta fresco, secco e rotondo, con un leggero retrogusto di mandorla. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,5% vol. Il vino liquoroso (15% vol.), invece, si presenta giallo e tende…

Leggi di +

Vini del Veneto
CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO DOP

Il “Conegliano Valdobbiadene – Prosecco” (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) è giallo paglierino, brillante, con riflessi verdognoli. L’odore è caratteristico e vinoso, con un leggero profumo fruttato. Il sapore è gradevolmente amarognolo e sapido. Il Frizzante è giallo paglierino, con notevole produzione di bollicine. Ha un gradevole e caratteristico odore di fruttato e…

Leggi di +

Vini del Veneto
VICENZA DOP

La grande varietà di vini e tecniche di vinificazione rende la denominazione Vicenza estremamente ricca. Nel complesso, i vini che ne fanno parte si differenziano per un tenore zuccherino medio, così come quello alcolico, associato a una spiccata acidità fissa. I bianchi risultano freschi, delicatamente floreali e armonici, mentre i rossi emergono per la loro…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.