Vini del Veneto
COLLI DI CONEGLIANO DOP

Nella Denominazione di Origine Protetta “Colli di Conegliano” (DOCG) rientrano sei vini: bianco, rosso, rosso riserva, Refrontolo, Refrontolo passito e Torchiato di Fregona.

Uvaggio

Il bianco è prodotto con minimo 30% di uve da vitigno Pinot Bianco o Chardonnay, un altro 30% (minimo) con uve Manzoni e poi Sauvignon o Riesling (massimo 10%). Per il rosso vengono usate uve da vitigni Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Marzemino e Merlot, ciascuno per non meno del 10% (nel caso del Merlot è previsto anche un massimo del 40%); inoltre, concorrono, fino al 20%, uve della varietà Incrocio Manzoni 2.15 e/o Refosco p.r. La composizione del Refrontolo, invece, prevede un minimo 95% di Marzemino e un 5% da vitigni a bacca rossa non aromatici, idonei alla coltivazione in provincia di Treviso. Infine, per il Torchiato di Fregona si usano uve da vitigni Glera (min. 30%), Verdisio (min. 20%), Boschera (min. 25%) e altri a bacca bianca non aromatici (max. 15%).

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12,00% vol.) è giallo paglierino, con odore vinoso e gradevole e sapore secco, sapido, fine e vellutato. Il rosso (12,50% vol., che diventano 13,00% vol. nella Riserva) è color rubino e tende al granato invecchiando. L’odore è caratteristico, vinoso e intenso e si accompagna a un sapore asciutto, dal corpo sapido, armonico e giustamente tannico. Il Torchiato di Fregona (titolo alcolometrico volumico totale minimo 18,00% vol.) è di un intenso colore giallo dorato, con odore caratteristico e sapore di corpo, persistente, variabile dal secco al dolce. Infine, il Refrontolo (titolo alcolometrico volumico effettivo minimo 14,50% vol.) è rosso rubino, che vira al granato quando invecchia; odore vinoso e caratteristico e sapore vellutato, armonico e caldo, che diventa più dolce, sapido e vivace nella variante Passito (titolo alcolometrico volumico totale minimo 15,00% vol.).

Zona di produzione delle uve

I vini Colli di Conegliano sono prodotti in una porzione della Provincia di Treviso.

Specificità e note storiche

Storicamente, la viticoltura nella zona del Colli di Conegliano è presente fin dal I sec. a.C. ma ha conosciuto un importante sviluppo nel medioevo, con l’intervento dei monaci benedettini.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLI DI CONEGLIANO DOP

Vini del Veneto
VALDADIGE ETSCHTALER DOP

I vini “Valdadige” hanno tutti un titolo alcolometrico volumico totale minimo che varia tra 10.5% e 11% vol. I bianchi hanno un colore giallo paglierino caratteristico; il profumo è vinoso, gradevole e fruttato e il sapore risulta armonico, fresco, pieno, talvolta amabile. Le versioni Frizzante presentano spuma sottile e persistente. I rossi invece hanno un…

Leggi di +

Vini del Veneto
CORTI BENEDETTINE DEL PADOVANO DOP

I vini rossi emergono per la morbidezza e la struttura e, con l’invecchiamento, acquisiscono rotondità e sapidità. Con l’affinamento muta anche la colorazione, che da rubino si fa granato, con riflessi che da violacei diventano marroni. Inoltre i rossi giovani hanno profumi complessi, di frutti rossi con sfumature di vaniglia. Quelli invecchianti, invece, odorano di…

Leggi di +

Vini del Veneto
GAMBELLARA DOP

Il Gambellara bianco e le sue varianti Classico e Superiore si presentano in una tonalità che va dal paglierino al dorato chiaro. L’odore è caratteristico e leggermente vinoso, con profumo accentuato. Il sapore è asciutto (talvolta abboccato), di medio corpo, armonico, vellutato e delicatamente amarognolo, con possibile percezione di legno. Il titolo alcolometrico volumico totale…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.