Vini del Piemonte
PINEROLESE DOP

Nella Denominazione di Origine Protetta “Pinerolese” rientrano i vini Rosso, Rosato, Barbera, Bonarda, Freisa, Dolcetto, Doux d’Henry e Ramie.

Uvaggio

I vini rossi e rosati della denominazione Pinerolese sono realizzati con uve provenienti da vigneti composti, per almeno il 50%, da vitigni Barbera, Bonarda, Nebbiolo e Chatus, presi da soli o congiuntamente. Nelle varianti con indicazione di vitigno, invece, questo deve rappresentare l’85% dell’uvaggio. Particolare è il Ramie, nel quale si utilizzano Avanà, Avarengo, Chatus e Becuet (minimo 60%, da soli o congiunti). In tutti i vini Pinerolese, infine, possono essere presenti, fino a concorrenza delle quote mancanti, uve di altri vitigni a bacca analoga, non aromatici, idonei alla coltivazione in Piemonte.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Pinerolese rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10% vol.) ha un aspetto rubino più o meno intenso, associato ad odore caratteristico e vinoso e a un sapore asciutto e armonico. Il rosato (10% vol.) ha una colorazione che spazia dal rosato al rubino chiaro, con un odore delicato, gradevole e vinoso e un gusto asciutto e armonico. Nelle varianti con indicazione di vitigno, così come nella versione Ramie, emergono ulteriori caratteristiche organolettiche, che possono essere rintracciate nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione del Pinerolese, in Piemonte, si trova in un’area stretta tra le Alpi Cozie e lo sbocco della Val Chisone.

Specificità e note storiche

Già nel 1200, secondo diverse testimonianze, la zona del Pinerolese era ricca di vitigni. Il fiore all’occhiello, già allora, era rappresentato dal Doux d’Henry, così chiamato in onore di Enrico IV.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE PINEROLESE DOP

Vini del Piemonte
GABIANO DOP

Il vino Gabiano, nella sua versione base, si presenta in una colorazione che può variare dal rosso rubino intenso al granato, soprattutto dopo un periodo di invecchiamento. All’olfatto regala un profumo caratteristico e vinoso, mentre il sapore è asciutto, armonico e di giusto corpo. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 12% vol….

Leggi di +

Vini del Piemonte
CALOSSO DOP

Tutte e tre le tipologie di vini Calosso si presentano con una tonalità rosso rubino, impreziosita da riflessi aranciati grazie all’invecchiamento. Differiscono in maniera più o meno netta le altre caratteristiche organolettiche. La versione base (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) ha un odore delicato e fragrante, accostato ad un sapore armonico e caratteristico….

Leggi di +

Vini del Piemonte
CAREMA DOP

Nella sua versione base, il vino rosso Carema (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol) si presenta con una tonalità rubino che tende al granato. Ha un odore caratteristico e fine, che richiama alla memoria la rosa macerata. Al palato regala un gusto corposo, morbido e vellutato. Nella variante riserva, la colorazione vira in modo…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.