Vini del Piemonte
COLLINA TORINESE DOP

“Collina Torinese” è una Denominazione di Origine Protetta che comprende diverse tipologie di vini: Rosso, Rosso novello, Barbera, Bonarda, Malvasia e Pelaverga (o Cari).

Uvaggio

Il Collina Torinese rosso e la sua variante novello sono prodotti con uve provenienti da vigneti composti almeno al 60% da vitigno Barbera, accostato ad una quota almeno del 25% di Freisa. Possono concorrere alla realizzazione anche altri vitigni a bacca rosso, non aromatici, ammessi alla coltivazione in Piemonte. Per la produzione dei vini che riportano un’indicazione specifica (Barbera, Bonarda, Malvasia e Pelaverga) è invece necessario utilizzare almeno l’85% di uve da relativo vitigno. Alla restante parte possono concorrere altri vitigni a bacca di colore analogo, sempre idonei alla coltivazione in Piemonte.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,5% vol) e Rosso novello (11% vol) sono di colore rubino, con diversi gradi di intensità. L’odore è caratteristico e vinoso, abbinato a un sapore asciutto e armonico. Anche il Barbera (10,5% vol) è di un intenso rosso rubino, con stesse caratteristiche olfattive; al palato, però, è secco, fresco, armonico e di buon corpo. Il Bonarda (10,5% vol), invece, è di un rubino meno carico, con profumo vinoso e intenso e sapore asciutto e caratteristico. Nel Malvasia (10% vol), la colorazione vira verso il rosso cerasuolo, l’odore si fa più fresco e fragrante, con un richiamo ai sentori dell’uva di origine. Al palato risulta dolce e leggermente aromatico. Infine, il Pelaverga o Cari (10% vol) si presenta color cerasuolo, con odore fragrante e sapore dolce, gradevole e caratteristico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si estende nelle fasce collinari nella provincia di Torino.

Specificità e note storiche

Il più caratteristico dei vini Collina Torinese è senza dubbio il Cari, un vino leggero, che in passato era eletto a protagonista di tutte le occasioni di festa e che gli anziani coltivavano in piccole quantità, per gli usi domestici.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE COLLINA TORINESE DOP

Vini del Piemonte
FREISA d’ASTI DOP

alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) e il Freisa d’Asti Superiore (11,5% vol.) possono presentarsi d’aspetto rosso granato o cerasuolo piuttosto chiaro, con una tendenza ad acquisire una tonalità arancione durante l’invecchiamento. L’odore è caratteristico e delicato, con richiami al lampone e alla rosa. Al palato risultano amabili e freschi, con un gradevole sottofondo di…

Leggi di +

Vini del Piemonte
ASTI DOP

Il vino Asti Spumante (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) ha un colore tra il giallo paglierino e il dorato assai tenue, con spuma fine e persistente, l’odore è caratteristico e delicato e il sapore aromatico, dolce ed equilibrato. L’Asti Spumante Metodo Classico (12% vol.) ha colore, sapore e spuma simili al precedente ma…

Leggi di +

Vini del Piemonte
DOGLIANI DOP

Il rosso Dogliani, sia nella versione base che nella variante Superiore si presenta con una colorazione rosso rubino che si accompagna ad un odore caratteristico e fruttato e ad un sapore asciutto, armonico e ammandorlato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12,00% vol. per il Dogliani e 13,00% vol. per il Dogliani Superiore,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.