Vini del Lazio
ATINA DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Atina” comprende cinque tipologie di vini: Rosso base e riserva, Cabernet base e riserva e Semillon.

Uvaggio

Il rosso è composto minimo dal 50% di Cabernet Sauvignon, a cui si aggiunge un 10% minimo di Syrah, un 10% minimo di Merlot e un ulteriore 10% minimo di Cabernet Franc; possono anche concorrere uve a bacca nera, non aromatiche, per un massimo del 20%. Il Cabernet è composto minimo per l’85% da Cabernet sauvignon o Franc, presenti assoluti o congiunti; possono poi concorrere uve a bacca di colore nero fino a un massimo del 15%. Il Semillon è composto almeno per l’85% da Semillon, con cui possono concorrere altre uve a bacca bianca, fino a un massimo del 15%. In ogni caso, le uve aggiunte, devono essere idonee alla coltivazione per la Regione Lazio.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini rossi sono caratterizzati da un colore rosso rubino variamente intenso e tendente al granato invecchiando; l’odore è fruttato e caratteristico dei vitigni di base; il sapore è armonico, asciutto e talvolta erbaceo; il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12% vol. per il rosso base e il Cabernet e 12,5% vol. per il rosso riserva e Cabernet riserva. Il Semillon (11% vol.), invece, ha un colore giallo paglierino più o meno intenso; l’odore ha note floreali e fruttate; il sapore è secco, sapido e persistente.

Zona di produzione delle uve

L’area geografica di coltivazione, sito nella porzione sud orientale del Lazio, comprende zone che vanno da pianeggianti al medio collinari, su terreni calcareo marnosi con abbondante scheletro, o di origine alluvionale e quindi più sabbiosi.

Specificità e note storiche

La tradizione della coltivazione vitivinicola dell'”Atina”, risale molto indietro nel tempo, all’epoca Romana. La sua storia importante, il territorio particolarmente variabile nell’orografia e i terreni cangianti concorrono a fare dell'”Atina” un prodotto di elevata qualità organolettica.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ATINA DOP

Vini del Lazio
LAZIO IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) è di colore giallo, che a volte tende al dorato o verdognolo, con profumo fruttato e sapore secco, sapido. Nella variante Vendemmia tardiva (15% vol.), invece, è dorato e ha sapore vellutato. Il passito (16% vol.) tende all’ambra, con sapore dolce. Lo spumante (10% vol.) si…

Leggi di +

Vini del Lazio
FRASCATI SUPERIORE DOP

Il Frascati Superiore si presenta come un vino fresco ed equilibrato, di buona struttura. Ha una gradevole colorazione giallo paglierino, con intensità variabile. L’odore è intenso, abbinato ad un profumo caratteristico e delicato, con note floreali. Il sapore è secco e sapido, morbido e vellutato, con un’acidità normale e un retrogusto amaro poco percepibile. Il…

Leggi di +

Vini del Lazio
CESANESE DEL PIGLIO o PIGLIO DOP

Rosso rubino con riflessi violacei, il Cesanese del Piglio è un vino dalla struttura buona e dal corpo pieno, che rilascia un intenso odore con sentori floreali e fruttati. Il sapore è secco e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12,00% vol. La variante Superiore, invece, si presenta rosso rubino, virando al…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *