Vini del Lazio
ZAGAROLO DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Zagarolo” comprende due tipologie di vino: bianco e bianco superiore.

Uvaggio

Sia il bianco che la sua variante superiore sono composti per almeno il 70% di Malvasia bianca di Candia e puntinata e da almeno il 30% di Trebbiano toscano, verde e giallo. Possono poi concorrere alla produzione uve a bacca bianca dei vitigni Bellone e Bombino, fino a un massimo del 10%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Zagarolo bianco ha un titolo alcolometrico volumico totale minimo dell’11,5% (12% nella versione superiore). Il colore è giallo paglierino, più o meno intenso; l’odore è vinoso, delicato e gradevole; il sapore risulta secco, morbido, caratteristico e armonico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione dello Zagarolo è situata sul rilievo medio collinare, nella parte più settentrionale dell’alta valle del fiume Sacco. Il territorio risulta ben arieggiato e luminoso, con suolo sgrondante dalle acque reflue, particolarmente adatto per la coltivazione vitivinicola.

Specificità e note storiche

La storia vitivinicola nel territorio dello “Zagarolo” si estende nei secoli, a partire dall’età romana e maturando definitivamente nel medioevo. Le tradizioni di coltivazione sono state dettate direttamente dal territorio, al quale l’uomo, nel corso dei secoli si è sapientemente adattato.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ZAGAROLO DOP

Vini del Lazio
ANAGNI IGP

I vini IGP “Anagni” bianchi presentano un colore giallo paglierino chiaro, con un profumo delicato e caratteristico, abbinato ad un sapore asciutto ed armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12% vol. La versione rosso, invece, si distingue per un colore rosso più o meno intenso, accompagnato da un odore vinoso intenso e…

Leggi di +

Vini del Lazio
COLLI LANUVINI DOP

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol) e Bianco Superiore (12% vol) si presentano con una colorazione giallo paglierino dall’intensità variabile. L’odore è vinoso, delicato e gradevole; il sapore secco o amabile, di giusto corpo, sapido, armonico e vellutato. Nella versione Spumante (12% vol), la tonalità rimane la medesima e sposa una spuma…

Leggi di +

Vini del Lazio
ORVIETO DOP

L’aspetto dei vini Orvieto, nella versione base (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.), è giallo paglierino, più o meno intenso; l’odore si presenta delicato e gradevole e accompagna un sapore fine, impreziosito da un lieve retrogusto amarognolo, con gusto che può essere secco, abboccato, amabile o dolce. Le stesse caratteristiche organolettiche permangono anche nella…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.