Torta mantovana PAT Toscana

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana

La mantovana è una torta rotonda soffice, di facile esecuzione, semplice ma dal sapore molto intenso. La torta mantovana è un dolce fatto con uova, zucchero, farina, burro, scorza di limone o essenza di arancio e mandorle. In alcune zone al posto delle mandorle vengono usati i pinoli.

Per la preparazione si lavorano bene le uova con lo zucchero fino a che non risultano spumose, poi si aggiungono la farina poca per volta, all’ultimo il burro e l’essenza di arancio o la scorza di limone. Si mescola bene con un cucchiaio di legno quindi si versa l’impasto in una teglia unta di burro e spolverizzata di farina in modo che l’impasto risulti alto poco più di un dito. Si distribuiscono sulla superficie, ricoprendola interamente, le mandorle sgusciate e tagliate a pezzetti. La torta viene così cotta in forno moderato per circa 50 minuti e quando è fredda si ricopre con lo zucchero a velo.

Tradizionalità

Nonostante il suo nome (non sarebbe però strano se avesse veramente origini mantovane, poiché quel Ducato dominò per un certo periodo l’alta Versilia) questo è un tipico ed antichissimo dolce di esecuzione molto semplice ma ottimo, che si è diffuso in tutta la Regione.
Si racconta anche, tuttavia, che nell’ottocento un noto pasticcere di Prato ebbe in dono questa ricetta da due suore di Mantova come ringraziamento per la sua ospitalità. E questo, da uomo industrioso qual’era, l’arricchì della sua esperienza, incontrando un gran apprezzamento tra la propria clientela. Anche l’illustre Artusi cita nel suo libro ” l’arte di mangiar bene” questa raffinata ricetta.

Produzione: Viene prodotta in svariati forni di tutta la Regione, soprattutto nella provincia di Prato. Non è stato possibile stimarne la produzione.

Territorio di produzione

Diffusa in tutta la toscana e in particolare nella provincia di Prato.

Fagiolo romano PAT Toscana

Fagiolo piccolo di forma irregolare e lievemente tondeggiante con buccia sottile. Si semina a fine aprile; la pianta è ad accrescimento semideterminato-indeterminato, con fiori bianchi e molto sensibile alla ruggine; risente delle alte temperature in fase di allegagione. Non richiede terreni fertili, la sua produttività è media, la produzione avviene in 4-5 palchi.

Leggi di +

Carscenta della Lunigiana PAT Toscana

La carscenta della Lunigiana è una tipica torta dolce da forno, caratterizzata da un insieme di aromi e profumi derivanti dalla sapiente miscelazione di farina, zucchero, uova, latte, burro, panna, lievito di birra, uvetta, pinoli, semi d’anice.

Leggi di +

Mela Carla aretina PAT Toscana

La mela Carla, originaria dell’area fiorentina, era diffusa in collina o negli orti delle case padronali. Antica cultivar italiana già ricordata da Gallesio (1817) che ne attribuì l’origine al territorio di Finale Ligure, da cui i sinonimi di Mela di Finale o Finalina. La Carla è segnalata sul catalogo dello Stabilimento Botanico Italiano di Pistoia…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *