Serpe PAT Marche

Prodotto Agroalimentare Tradizionale delle Marche

Dolce tradizionale di Natale e Pasqua composto di pasta di mandorla (mandorle mondate ed asciugate in forno tritate finemente, zucchero, albume d’uovo), liquore, aromi (cannella o vannillina). Nel maceratese nel periodo pasquale per la particolare forma prende il nome di Agnello. Può essere consumato fresco oppure anche dopo alcuni mesi (in passato le famiglie di Filottrano (AN) lo facevano a Natale e lo conservavano per la festadel Patrono, che cade in maggio)

Si impastano gli ingredienti e si dà all’impasto la forma di un serpente. Viene guarnito con confettini e cotto per pochi minuti al forno. Al termine della cottura è possibile guarnire il prodotto con glassa (albumi montati a neve uniti allo zucchero). Successivamente si fa nuovamente asciugare al forno a temperatura bassa. E’ previsto anche, in sostituzione della glassa l’utilizzo di zucchero a velo, spolverato sopra al termine della cottura.

Tradizionalità

Testimonianze di persone la cui attendibilità è stata accertata dal Comune di Filottrano.

Riferimenti bibliografici:

  • Provincia di Macerata, Centro Documentazione e Promozione Donna “Gusto Nostro – alla scoperta delle tradizioni gastronomiche maceratesi”, 1990;
  • Nicla Mazzara Morresi, “La cucina marchigiana – tra storia e folklore”, Ediz. Aniballi, 1978.

Territorio di Produzione

Diffuso nelle province di Ascoli Piceno (versante maceratese), Macerata eAncona anche con altri termini e alcune varianti.

Olio extravergine di oliva monovarietale Sargano di Fermo PAT Marche

Albero di elevata vigoria, a portamento mediamente assurgente; chioma voluminosa ad elevata densità, con rametti a frutto sottili e penduli; internodi di lunghezza media, foglie lunghe, strette e sottili, di medie dimensioni. La pianta entra in produzione piuttosto precocemente. La produttività è elevata, tendenzialmente alternante. Il frutto è di piccole dimensioni (peso 1-1,5 g), di…

Continua a leggere

Salame di Fabriano PAT Marche

La particolarità di questo salume sta nella coesistenza, nella fetta, di una parte magra dal colore rosso rubino e di cubetti di grasso (i lardelli) di 5-7 mm di lato. Sia la frazione magra che i lardelli sono piuttosto compatti e fanno in modo che la fetta risulti poco elastica. Il magro per essere idoneo…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *